Marco Seán McAllister • 14 ore fa

Secondo me c’e’ anche un problema di risorse, di cui nessuno parla mai. In passato ho lavorato in un Ministero nel Regno Unito, e mi occupavo quasi esclusivamente di rispondere a Freedom of Information Requests (FOR) e interrogazioni parlamentari. Nel Regno Unito, ogni dipartimento di ogni ministero ha un’unita’ dedicata alla gestione delle FOR e, anche se ovviamente il numero varia in funzione del ministero, parlo di un centinaio di persone in ogni ministero di grandi dimensioni. La capacita’ di rispondere alle richieste nei limiti temporali imposti dalla legge dipende quasi esclusivamente dalla quantita’ di personale dedicata a questo ruolo. Ora, anche se non lo so per certo, immagino che ogni ministero italiano abbia dei dipendenti dedicati alla gestione delle interrogazioni parlamentari, e suppongo che saranno loro ad avere la responsabilita’ di rispondere alle richieste formulate tramite il FOIA. Se la legge non e’ accompagnata da un certo numero di assunzioni o di rimansionamenti, trovo difficile che la PA sia in grado di far fronte alle richieste.



(link)

4 commenti a “Il problema del FOIA in un commento sul Post”

  1. Stefano dice:

    Mi immagino le proteste grilline, editorialone di Travaglio sulla prima pagina del FQ ‘Renzi usa il trucco del FOIA per distribuire posti di lavoro nella PA e vincere le elezioni’.

  2. layos dice:

    Questo fa parte del solito modo del ca@@o di fare le leggi in Italia. Come quando si aumentano le pene per un qualche reato per cavalcare l’onda dell’indignazione pubblica o si rende reato penale (PENALE!) lo stalking, fumarsi una canna, guidare con un bicchiere di troppo, immigrare clandestinamente e chi più ne ha ne metta. Tutto questo senza assumere un secondino, un cancelliere di tribunale, costruire una cella, un’aula di tribunale o prevedere una qualche forma di misura alternativa al carcere.

    E anche il (sacrosanto) FOIA (per il quale non sarebbe male trovare un acronimo italiano (suggerisco “PP.AA.T.” Pubbliche Amministrazioni Trasparenti) finisce per diventare un’inapplicabile burocrazia che avrà dei tempi di evasione biblici con i dipendenti pubblici che faranno spallucce dicendo “qui non abbiamo la carta per le fotocopie e ci viene a chiedere l’atto pincopallo?”.

    Per tacere del fatto che, nel caso in cui una PA non ottemperasse, dovresti impelagarti in una causa civile per la quale potresti avere soddisfazione fra 10 anni che vada grassa.

  3. paolo d.a. dice:

    E’ abituato male.
    Da noi non c’è nessun fermento, arriveranno poche richieste di qualche pasdaran e finita là. Col tempo si perderà anche la memoria che esista il Foia.

  4. T9 dice:

    sarà come l’abolizione del segreto di stato per le stragi

    non crederete mica che la pubblica amministrazione diventi davvero trasparente perchè c’è una legge che dice che lo deve essere?