03
Ago

So’ Cillenza Partanna si susì da ‘n imponenti seggiolone ch’era darrè a ‘na scrivania supra alla quali ci stavano libri, scartafacci, e un conputer addrumato che vinni prontamente astutato.
“Lei naviga?” spiò monsignore.
Che domanda di minchia era?
“Beh, a me il mare piace. Faccio spesso nuotate e…”
“Intendevo navigare in rete” lo ‘nterrimpì Sò Cillenza.
Eccoti la seconda malafiura.
“Veramente io…”



(Andrea Camilleri, Riccardino p.63)

Lascia un commento