Nella narrazione del controllo di stile orwelliano, quello descritto anche nella nota serie TV Black Mirror, il drone è l’oggetto tecnologico perfetto. Compare improvvisamente, dall’alto, con un sibilo quasi inudibile: da quel momento in avanti l’occhio elettronico si prenderà cura di noi. Nei momenti di grandi incertezze come quello che stiamo vivendo, il discrimine fra cura e controllo sarà del resto minimo. Aumentano le paure e aumentano le esplicite richieste di attenzione da parte di cittadini. I momenti di grande angoscia sociale sono quelli nei quali il controllo e il potere vincono a mani basse.



(continua su StartupItalia)

Lascia un commento