8 commenti a “L’Italia tecnologica: una sintesi”

  1. Shylock dice:

    È perché han detto di stare a due metri di distanza dall’interlocutore e Lui vuole dare l’esempio.

  2. andy61 dice:

    Magari l’IMAC è finto.

  3. Simone dice:

    Secondo me sciacallate un po’ troppino. Questo avvocatuzzo di provincia si sta facendo carico di una situazione e di una serie di scelte e responsabilità davanti alle quali secondo me voi vi mettereste a piangere e ciucciare il pollice

  4. massimo mantellini dice:

    @Simone, puoi rilassarti, era solo un accenno alla dotazione tecnologica della Presidenza del Consiglio, Conte non c’entra nulla.

  5. Simone dice:

    Se Conte nn c’entra allora nn lo usare. Questo layer di irresponsabilità e cattivo gusto nn vi lascerà mai a voi intellettuali di sx di terza generazione

  6. DG dice:

    magari è perché da una parte ha un computer per fare “cose da computer” e dall’altra ha un sistema dedicato per la videoconferenza, che sta ad un paio di metri, in modo da non fare quell’effetto “faccia che riempie tutto lo schermo” che si vede nelle cose fra dilettanti?

  7. Gabriel dice:

    Non potrebbe essere un teleprompter (detto anche gobbo), usato nei discorsi? La telecamera si vede sopra.

  8. andy61 dice:

    Scusate ma dopo l’ultima mossa, sia per il modo che per i tempi, l’avvocato di provincia diventa indifendibile.

Lascia un commento