l’apologia delle armi in casa
I taser per i poliziotti
Le multe gigantesche per chi aiuta il prossimo
Gli economisti da strapazzo anti euro
Putin
Marine Le Pen
CasaPound
La Meloni e le sue balle su Twitter
Il TG2 sovranista
Orban a Milano
I sottosegretari alla cultura che non leggono
Lorella Cuccarini
i Mojito
Il Papeete
Le citazioni dell’era fascista
L’odio per i diversi e le donne
Il cibo spazzatura fotografato sui social
Le divise degli altri
I rosari da combattimento
I torsi nudi
I bacioni a quelli che odi
I torsi nudi
Altri torsi nudi.

10 commenti a “Si allontanano”

  1. andy61 dice:

    Un Presidente della RAI che scrive libri per spiegarci che le Fake News sono solo sacrosanti diversi punti di vista.

  2. Paolo Ferrarini dice:

    Vorrei si avvicinasse…:

    – un approccio umano ai diversi e a chi è in difficoltà: discutiamo delle politiche migratorie e accoglienza migliori, ma se c’è chi vaga per il mare senz’acqua…si soccorre e fa sbarcare,
    – un po’ di voglia di capire che da due anni non si parla di politiche industriali, e il risultato è una recessione che è evidente e potente. Qualcuno con la voglia di parlare di ‘lavoro di cittadinanza’, volenti o nolenti è una repubblica fondata sul lavoro, e quello che sostiene le nostre aspirazioni e i nostri progetti individuali e collettivi,
    – la semplicità di capire che è l’europa che sostiene la nostra economia, e non noi che subiamo vincoli…se bevevamo Cynar nella milano craxiana Angelona non c’entra un cazzo,
    – la correttezza di capire che non si può avere inviso lo stato e pretendere da lui quando fa comodo senza nulla fare e dare. Chissà un giorno ci sarà qualcuno che, oltre dirlo, combatterà davvero l’evasione fiscale,
    – la lungimiranza di fare davvero qualcosa per il sistema scolastico, che non sia solo stabilizzare precari senza verifiche sull’effettiva loro capacità di insegnare. E finalmente partire con un percorso di formazione per il personale del pubblico, alla francese,
    – il capire che il clima e l’ambiente che ci circonda manda messaggi inequivocabili…e li manda non per il domani, ma per l’oggi,
    – …ma soprattutto…vorrei si avvicinasse tanta semplice normalità, un piccolo grande impegno collettivo al rispetto di tutti e soprattutto al rispetto per il nostro futuro.

  3. michele dice:

    si allontaneranno pian piano, in alcuni casi molto piano dato che serviranno abrogazioni di leggi che giggino ha detto di non voler abrogare… :(

  4. Emanuele (l'altro) dice:

    Complimenti per il no al taser.
    Non c’è niente da fare, in questo paese la spaccatura sociale diventerà insanabile nei prossimi mesi.

  5. layos dice:

    Tutto molto bello, se non fosse che tutto questo si accompagna al raggelante avverbio “temporaneamente”.

  6. andrea bonavoglia dice:

    …Paola Pisano ministro per l’innovazione, si avvicina!

  7. Pierluigi Rossi dice:

    Chiedo scusa per la posa sapienziale, ma è un’altra scommessa, e dunque c’è chi punta sul nero e chi sul rosso (non mi attardo sulla semiotica dei colori, però invito a riflettere sul caso degli anarchici, che li tengono insieme).

  8. marcell_o dice:

    per me, ne bastano la metà di quell’elenco
    è duro vedere giggino al ministero degli esteri, ma ringraziando il sacro cuore immacolato di maria (immagino non sia la defilippi) non avremo più (spero per sempre) un ministro dell’interno che ringrazia il sacro cuore immacolato di maria! (per i beati cazzi suoi, oltretutto).
    per me se al governo non ci sarà più qualcuno alla ricerca di vecchi e nuovi capri espiatori sarà una gran cosa (e spero che anche il m5strilli si tolga quest’abitudine)
    oltretutto devono inventa’ una nuova frase: non possono più dire i governi precedenti di qua e i governi precedenti di là

  9. Bianca dice:

    No anzi sono vicinissimi, forse questi qua non durano nemmeno un anno.

    Sono abbastanza pessimista sui continui slogan e sulle sparate propagandistiche e semplicistiche di Mantellini. Non ho mai votato Lega ma penso che non rivoterò mai più nemmeno il PD. Per diverse ragioni, ma principalmente due oltre l’ambiente e il lavoro: armi e infrastrutture.

    Guerini alla difesa e De Micheli alle infrastrutture è evidentemente una situazione più pericolosa di un Di Maio agli esteri. Figure partitiche senza alcuna competenza. Spese militari e infrastrutture sono le cause principali del debito e fallimento di molti Stati tra cui Grecia e Spagna che ha trascinato dentro anche l’Italia obbligata a pagare il fondo “salva Stati” e indebitarsi ulteriormente.

    il debito romano stratosferico è opera del PD, la follia della metro, costruzione di infrastrutture con la creazione di un debito insostenibile. Non contenti avevano iniziato a giocare i bilanci comunali in borsa coi contratti derivati, contratti di carattere speculativo.

    Non a caso uno dei primi provvedimenti del governo Monti è stato il “Patto di stabilità” cioè il blocco totale sugli investimenti (altrettanto irresponsabile ed estremista e che ha avuto un effetto recessivo, aumentando di fatto il debito). Tecnici da strapazzo: o tutto bianco o tutto nero ma sempre debito o recessione. Quindi le infrastrutture sono decisive per la crescita o il fallimento degli Stati

    Sulle armi e la difesa personale c’era già stata una pericolosa apertura dei precedenti governi cosiddetti democratici.

    Obama quando venne in Italia disse chiaramente che avremmo dovuto investire in armamenti nel silenzio assenso del PD. Vigliacco e pericoloso come sempre. Uno Stato appeso alle parole del Papa.

    Poi Gentiloni e l’esercito italiano inviato ai confini russi e di cui (mentre c’è un disgelo con l’Ucraina) non si sa più nulla, così come non si sa nulla sull’ammontare delle relative spese militari: una delle cause del default greco ma anche del debito americano.

  10. stefano dice:

    Si allontanano come un sasso lanciato per aria. Tra un po’ ci torna in testa.

    Dopo che l’attuale ‘coalizione’ avrà scontentato tutti perché altro non si può fare (pure se fossero dei fenomeni, e non lo sono) tornerà il felpato. Coi mojito, le salsicce, il fascio littorio e il torso nudo. Ve lo dico da papà.

Lascia un commento