Oggi Daniele del Giudice, uno dei più grandi scrittori italiani viventi, compie settantanni. Li compie a Venezia, dentro una stanza nella quale è chiuso da tempo senza sapere più chi è. Una storia occidentale sul talento e le sue incredibili traiettorie.

2 commenti a “Staccando l’ombra da terra: una storia occidentale”

  1. Roberto dice:

    «Lei disse che il tempo poteva andare in un senso e nell’altro, e io le dissi che era vero, ma solo, al di sotto di una certa soglia, che in fondo è la soglia della probabilità.
    C’è una specie di linea di demarcazione che attraversa tutte le cose, e questa linea è il tempo, cioè la memoria».
    (da ‘Atlante occidentale’)

  2. Pierluigi Rossi dice:

    Però, nella sorte, c’è spesso lo sviluppo che sembra spiegare tutto e invece, mannaggia, dopo un po’, non spiega niente.,.

Lascia un commento