10 commenti a “A Roma, sabato”

  1. il mondo perfetto dice:

    Una delle migliori librerie di Roma, complimenti.
    Un libro su cui riflettere. Ma che non comprerò.

  2. deid00 dice:

    Mantellini a propagandalive

  3. DinoSani dice:

    Il libro è molto interessante, sono ancora a metà e non posso dirne di più…. trovo però così timidamente “salottiero di sinistra” il gruppo di amici che ne parleranno con te a Roma….possibile che in ItalIa per promuovere un libro dobbiamo per forza affidarci a personaggi, anche simpatici, ma che non aggiungono nulla e anzi, forse sottraggono qualcosa a un dibattito che dovrebbe essere aperto a chi si occupa di politiche del digitale?
    Ci sono blogger, scrittori e studiosi che avrebbero cose interessanti da raccontarci e invece ci affidiamo a uomini di spettacolo…con tutto il rispetto, un grande mah!

  4. DinoSani dice:

    …ovviamente capisco fin troppo bene che dal punto di vista di Einaudi e Feltrinelli questo è il modo di riempire la sala, chi diavolo ascolterebbe Mantellini…?
    Marketing tristissimo, ma indubbiamente ti farà vendere qualche copia in più, quindi in bocca al lupo!

  5. DinoSani dice:

    Mi viene da pensare: parlare di questo libro con Zoro e Gipi, non è proprio quella “bassa risoluzione” di cui parli nel libro?
    Senza moralismi fuori luogo, se vengo registro due clip e le metto su you tube, in quale ciclo di basse risoluzioni culturali verrai catalogato?

  6. daniele dice:

    In parte capisco le critiche, però bisogna anche riconoscere che i due conoscono abbastanza la rete e le sue dinamiche: Diego Bianchi è “nato” in rete (a quando risalgono i suoi primi video? A naso direi almeno 10 anni… se non sbaglio lavorava ad Excite Italia!).
    E Gipi, magari un po’ sotto traccia, ma il web lo frequenta parecchio, soprattutto i social. Io l’ho conosciuto prima ancora che come fumettista per i video che pubblicava in internet circa 15 anni fa!
    Quindi capisco che possa non sembrare così evidente (e che personalmente, soprattutto nei che nei confronti di Gipi sono favorevolmente di parte!) però tra le personalità conosciute al grande pubblico non le trovo così male…

  7. il mondo perfetto dice:

    Diego Bianchi, detto zoro, è uno che ha sempre leccato bene.
    Ecco perchè Italia va a rotoli: non è premiato talento ma chi sa crearsi amicizie, specie politiche. Lui raccomandato dalla Dandini,inoltre.
    Triste che uno così diventi un maitre a penser del web e delle dinamiche social. Si premia la mediocrità, purtroppo, ancora una volta. Conferma che chi non è della ghenga piddina è emarginato da vita culturale e letteraria.

  8. Bandini dice:

    Il mondo perfetto se non scrive “piddino” almeno una volta al giorno poi non dorme la notte.

  9. DinoSani dice:

    Devo riconoscere che ultimamente i commenti di questo blog sono molto più divertenti dei post del padrone di casa…
    Complimenti a tutti, piddini, grillini e mantellini…. :)

  10. il mondo perfetto dice:

    @Bandini
    no no dormo lo stesso :)

Lascia un commento