Io e Sandro scendiamo le scale verso l’androne pieno di fumo. È il 1980 o giù di lì. È il mio primo anno di università, siamo giovani e un po’ intimoriti. L’osteria non è proprio un’osteria, è una stanza, col soffitto alto, c’è un banco dove vendono il vino e poco d’altro. Ci sediamo su […]

Siamo gli ultimi. La Grecia ha il 30% di laureati e noi il 18%. La media Ocse è 36%. UK e USA sono a 46%. Nel sud Italia e nelle isole negli ultimi 5 anni gli iscritti a un corso di laurea sono diminuiti di quasi il 20%. E Il Sole 24 ore dice che […]

Tre cose al volo – come al solito – dopo la “funzione” Apple nel nuovo teatro intitolato a san Steve Jobs. iPhone 8. Business as usual. Usuale e un po’ pigro aggiornamento del modello precedente. Aggiunte alcune funzioni come la ricarica wireless tecnologicamente nuove di un paio d’anni fa. Ma sì sa, Apple detta la […]

Ieri sera, durante la diretta CNN del passaggio dell’uragano Irma in Florida, a un certo punto è successa una cosa curiosa. Il povero cronista era sotto l’acqua e il vento da un paio d’ore, testimonianza umana e sofferente della crudeltà degli eventi atmosferici, quando a un certo punto, sulla strada subito sotto (l’inviato TV trasmetteva […]

Ieri il sindaco di Firenze Dario Nardella, uno a cui il tempismo difetta assai, ne ha detta un’altra delle sue. Commentando la spinosa questione delle due ragazze americane che hanno sporto denuncia per stupro accusando due carabinieri in servizio ha distillato la seguente perla: “È importante che gli studenti americani imparino, anche con l’aiuto delle […]

08
Set

Quando mia moglie era incinta, molti anni fa, due idioti in auto ad alta velocità stavano per investirci sulle strisce pedonali in una zona della città con limite di 30 kmh. Urlai un “coglione” o qualcosa del genere e il tizio alla guida si fermò per dialogare con me, perché evidentemente non era d’accordo con […]

“Non c’è più rispetto per niente, neanche per il dolore” leggo in un commento su Facebook a proposito della decisione di pubblicare sui giornali (non solo sulla stampa indecente di destra ma anche sul Corriere della Sera) i particolari di violenze sessuali subite a Rimini o altrove. In realtà è molto peggio di così. La […]

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – (via Giorgio Jannis su FB)

L’utilizzo sempre più cinico e violento delle bugie e delle iperboli sulle pagine dei quotidiani italiani ci dice secondo me una cosa: dobbiamo iniziare a finanziare il buon giornalismo. E’ un po’ il contrario di quello che ho pensato per tanti anni: oggi credo che siano soldi spesi bene e che in Italia sia più […]