Schermata 2014-06-01 alle 18.27.58


Domani è il giorno della messa laica di Apple. Qui, da fedeli praticanti, la seguiremo come sempre con grande attenzione anche se la sensazione è che il furore innovativo dell’era Jobs sia ormai definitivamente spento. Così oggi, riguardando per caso il video della presentazione del primo iPhone nel 2007, ho notato questa foto che Jobs usò allora in modo autoironico e che oggi invece descrive bene la parabola degli ultimi anni della Mela.

12 commenti a “Apple domani (per essere smentiti)”

  1. Maurizio Camagna dice:

    Dal blog di Gruber: I expect no new iPhones, no new iPads, and no all-new devices like watches or wristbands or whatever wearables we’re imagining. WWDC is a developer conference first, a platform for new hardware introductions only when convenient for Apple.

  2. mORA dice:

    Vedo che Gruber s’è iscritto al WWDC – Warm Water Discovery Club.

  3. massimo mantellini dice:

    Questa cosa che Gruber sa le cose prima e fa finta di tirare ad indovinare prima o poi dovrà finire.

  4. jacques dice:

    Mi spieghi – a tuo modo – perché il “furore innovativo” jobsiano si sarebbe spento? A ogni keynote dici la stessa cosa, ma cosa ci sarebbe di così diverso tra Apple del 2011 e del 2014?

  5. massimo mantellini dice:

    @jacques dico la stessa cosa da qualche anno perché da qualche anno più o meno Apple aggiorna solo prodotti di successo (ultimo nuovo prodotto di grande impatto iPad nel 2010, prima iPhone 2007, Mac Air 2008). 2014 – come dicono tutti anche in Apple – è l’anno di svolta, per ora non si vede

  6. jacques dice:

    Ma questa è una conferenza per sviluppatori, cosa dovrebbero lanciare? Comunque se conti l’Air a sé va messo anche il nuovo Pro (e a questo punto anche i MacBook unibody e l’iMac solo-schermo), altrimenti prima dell’iPhone come nuova classe di prodotto c’era solo l’iPod.

    E poi Apple è sempre andata avanti a iterazioni di roba esistente, anche quando c’era Jobs, mica era la rivoluzione a ogni keynote… Se guardi una timeline vedi per esempio che dal 2002 al 2006 non ci sono stati lanci di nuovi prodotti

    http://en.wikipedia.org/wiki/Timeline_of_Apple_Inc._products

  7. arbaman dice:

    Qui si e’ stati fedeli praticanti dal lontano ’89 e si e’ supportato con fiducia e ottimismo anche i tempi bui della mela..grosso modo tutti gli anni ’90..acquistando a prezzi premium computer mediocri con un eccellente sistema operativo.
    Il nuovo corso dei 2000, con splendidi computer e con l’avvento di osx e’ stato per me il momento di massimo splendore di apple..ogni computer pareva migliore del precedente e osx migliorava ad ogni release.
    Al momento osx continua ad essere probabilmente il miglior Os ma i computer sono fermi all’era jobs, ma con continui piccoli peggioramenti verso la concorrenza.
    Ios imho con android non può proprio competere sotto molti punti di vista e sull’hardware la situazione e’ pure peggio se guardiamo al rapporto qualità prezzo.
    Questo per dire che, sempre imho, apple ha già imboccato la parabola discendente che sarà lunga e dolorosa.

  8. jacques dice:

    Ma perché i computer sarebbero fermi all’era Jobs? Boh, non capisco questi ragionamenti. Gli ultimi Air hanno una batteria da 12+ ore, roba mai vista su qualsiasi altro ultrabook. Hanno lanciato portatili con risoluzioni 2x le precedenti. Pochi mesi fa hanno presentato un tower che (considerazioni estetiche soggettive a parte) reinventa completamente la workstation. Se c’è un settore su cui hanno lasciato indietro la concorrenza per me è proprio quello dei computer: quali alternative ci sarebbero? Dell? Lenovo?

    Discorso simile per Android: quali sono le gigainnovazioni offerte dagli altri negli ultimi anni? KitKat è l’ultimo di una serie di aggiornamenti tutto sommato minori (e a cui comunque solo una piccola percentuale di utenti può accedere), e anche sul versante hw non mi sembra ci sia così tanto distacco dagli altri. Quali feature irrinunciabili ha il Galaxy S5? A me viene in mente solo l’impermeabilità.

  9. jacques dice:

    (In realtà potrei riassumere tutto così: frasi come “parabola discendente di Apple” o “il furore innovativo dell’era Jobs si è spento” mi sembrano supportate solo da sensazioni e non da fatti. A me sembra che Apple abbia anzi velocizzato il ritmo, anche a vedere questo ultimo keynote.)

  10. Pier Luigi dice:

    Sono d’accordo con jacques.

    Massimo, secondo me ti fai influenzare troppo dalle sensazioni altrui. Ma una considerazione che sia tua al 100% non la sai dare?

  11. massimo mantellini dice:

    @Pier Luigi macchè, accidenti, ci provo da sempre ma nulla

  12. Stefano dice:

    Mante se per te il nuovo Mac Pro oppure il nuovo iMac non sono innovazione pura non so che altro aggiungere …