Schermata 2014-03-30 alle 09.44.06


Non esistono più i cybersquatter di una volta.

5 commenti a “Per un milione di dollari è tuo”

  1. Staserabrodino dice:

    Ma la domanda è: l’hai registrato per due, tre, cinque o (addirittura?) dieci anni?
    ;-)

  2. Andrea Contino dice:

    Registrerei anche l’esercito di Matteo

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    Quanto costa “menomalechematteoc’è”?

  4. jan dice:

    Già, ma per legge i domini .it non si possono vendere e nel caso di squatting c’è la procedura di arbitrato che funziona abbastanza bene mi dicono.

  5. Bruno Anastasi dice:

    @Jan la procedura di arbitrato si paga, quindi funziona abbastanza male … così come l’intero carrozzone dell’ente che gestisce i domini .it … persone gentilissime e dall’eloquio squisito, per carità, ma nei confronti dei cyber-squatter – anche di quelli conclamati, tipo il malato di mente che registrò hillaryclinton.com – allargano le braccia e ti invitano a pagarti l’arbitrato, laddove un’agenzia seria sottrarrebbe d’imperio il dominio.it al cyber-squatter per assegnarlo a chi ha inoltrato per primo la domanda (purché non sia un cyber-squatter) …