Berlusconi e la sua cialtroneria pericolosa hanno scavato tanto a fondo dentro di me in questi anni che ogni piccolo evento che lo contraddice, fosse anche il pareggio del Milan con le giovanili del Saluzzo, scatena in me un piccolissimo silenzioso moto di rivalsa. So che è brutto, so che è misero e che non dovrei. So anche, da anni, che non è tanto lui ma che siamo piuttosto noi. Ma pur sapendo tutto non mi riesce di rinunciare. Un piccolo infantile gesto di speranza, l’istante brevissimo in cui ti illudi che forse qualcosa improvvisamente stia per cambiare.

14 commenti a “La svolta buona?”

  1. Larry dice:

    “Illudi” è la parola chiave.

  2. Luigi dice:

    “Illudi” +1
    Berlusconi farà la campagna elettorale per le europee “come se” fosse candidato, quindi non violando la legge. Una buona fetta di elettori non coglierà la differenza. Nella lista verrà incluso un parente dal cognome “Berlusconi” (Barbara?). Le persone voteranno “Berlusconi”. Espediente non nuovo e collaudato (Bossi insegna).
    Dicevamo… “la svolta”?

  3. frank dice:

    E’ Renzi stesso a dire che Berlusconi non è populismo. [..] sconfiggeremo i populismi che in Italia hanno le sembianze di Grillo e della Lega”
    Aggiungo io: Berlusconi non è mai esistito, è una nostra illusione caro Massimo… (con una Lega da prefisso telefonico e un movimento promosso da Grillo e che è presente in parlamento da meno di un anno.. ‘sconfiggermo’ inteso la maggioranza variabile che il PD ha messo in piedi con Berlusconi? Cioè gli stessi responsabili del baratro e che oggi vogliono rappresentarsi come salvatori, un racconto del genere secondo me è possibile solo con uno stringente controllo televisivo)

    La storia deve insegnare qualcosa, come in Sudafrica la Commissione per la verità e la riconciliazione.

    Questa operazione comunicativa pensata dalle alte gerarchie di partito è violenta, non c’è comunicazione senza etica: questa improvvisa cancellazione di Berlusconi (un predomio televisivo ventennale che ancora esiste e rischia di essere per sempre normalizzato) dovrebbe far venire più di un dubbio. Invece no, l’Italia è come se fosse stata bloccata nella disperazione e le reazioni sono sconclusionate, qualcuno è arrivato persino a chiedere una destra svizzera..

    Pensiamo ai referendum su acqua e nucleare, e che grossomodo corrisponde alla coalizione che ha vinto le elezioni democratiche l’anno scorso: il movimento 5 stelle e una grossa parte del PD (e persino una piccolissima parte della Lega…). Era così difficile? Questo governo invece chi rappresenta?

  4. mORA dice:

    https://twitter.com/grox77/status/446197262818242560

  5. Massimo65 dice:

    @mORA: non ho purtroppo testimonianze scritte, ma giuro e stragiuro che qualche settimana fa ad un amico ho detto per telefono: “Prima delle Europee vi arriverà nelle case la nuova edizione, riveduta e corretta, di “Una storia italiana”, con tante belle foto.” Naturalmente non mi riferivo a Berlusconi. Siamo (sottolineo: siamo) un popolo di servi.

  6. diamonds dice:

    da quando Marina condivide con Galliani la gestione operativa è possibile farsi un’idea di come sarebbe la politica se la stessa decidesse di seguire le orme paterne. Si è stufata subito di Allegri,e ho paura che se non la tenessero a freno butterebbe anche l’attuale trainer,e continuerebbe su questa falsariga fino allo sfinimento,senza neanche magari provare a meditare sui tempi lunghi che certe cose richiedono per maturare,e che le sconfitte e le annate cattive fanno parte del gioco(poveri Casciavit)

  7. Alberto dice:

    Per la precisione, al Milan c’è Barbara, non Marina.

  8. diamonds dice:

    Ah(ero convinto del contrario. E comunque le modalita` e i tempi che hanno scandito la cacciata di Allegri non mi sono piaciute),chiedo venia. Marina gestisce mondadori,giusto.

  9. Golia dice:

    Beato lei gentile dott. Mantellini che per un brevissimo istante può sognare che sia la svolta buona!! :)) Pensi noi, che abbiamo votato e voteremo Berlusconi, che tristezza vedere smacchiatori di giaguari al tappeto da un grillo; i merluzzi al vapore con la mano sul cuore decaduti nel giro di una notte; il rottamatore-tipugnaloallespalle-tantofumoepocoarrosto!!( Parlando solo degli ultimi tre soggetti passati per caso in Parlamento…potremmo continuare tornando indietro negli anni)
    Purtroppo a noi mancherà sempre ” quel brevissimo istante” di intima soddisfazione, non avremo mai speranza che la sinistra impari a essere DEMOCRATICA e vincere senza barare!!

  10. alf dice:

    @Mante

    Sottovaluti il gran marcio che Berlusconi non ha creato ma solo evocato e ben coltivato in questi ventanni. E che poi magari va a dare lezioni di democrazia nei blog.

  11. Mimmo dice:

    Preghiamo …. sembra si stiano candidando Marina o Barbara …. preghiamo che gli italiani finalmente aprano gli occhi, altrimenti ci spettano ancora anni di sofferenza!

  12. Ernesto dice:

    Però si vede che la cialtroneria ha fatto scuola, o meglio è servita per sgombrare il campo da inutili sovrastrutture del passato. Ora populismo, propaganda e un po’ di cialtroneria (condita da giovanilismo, efficientismo e continua esposizione mediatica) sono le nuove linee guida per chi vuole governare e soprattutto ottenere consenso facile. Di qui l’ideologia dell’uomo solo al comando (ovvero decido tutto io). Quello di ieri, quello di oggi.

  13. frank dice:

    rispetteremo il tetto del 3%, pur non rispettandolo.. (?)

    in Europa “batteremo i pugni sul tavolo”

    ma in Italia… in Italia “oppugneremo intavolando i battenti”

    ok. E’ solo campagna elettorale.. si scherza.

  14. pibi dice:

    E comunque il Saluzzo è fortissimo . http://www.saluzzocalcio.it/campionati0gironigiornatepartite_classifica.php?idgirone=16