Schermata 2014-03-06 alle 13.44.12


L’impressione è che se davvero domani l’abitacolo dell’auto si trasformerà in un ambiente di relazioni sociali e comunicazioni real time forse sarà il caso di immaginare qualcosa di meno primitivo di una interfaccia di IOS o Android duplicata su un LCD touch sul cruscotto. Al di là della pochezza di CarPlay che Apple ha presentato in questi giorni, credo sia evidente a tutti che non basta avere un sistema a comandi vocali funzionante per inviare messaggio o Tweet in sicurezza mentre si sta guidando. Per ora è vero l’esatto contrario: se si esclude la telefonia vocale via bluetooth, quasi tutte le ulteriori opzioni social che possiamo usare oggi in auto sono pericolose per la guida esattamente come scrivere un SMS sullo schermo del cellulare. O quasi.

18 commenti a “Eccomi, sto arrivSBANGHHH”

  1. Stefano dice:

    Prima di parlare di pochezza vorrei provarlo. Tempi addietro qualcuno diceva che l’iPad non era altro che un iOS messo su schermo più grande. E poi si è visto come è andata a finire …

  2. mke777 dice:

    Ottima idea per fare un po’ di selezione naturale (anche tra i pedoni) e ridurre il problema della sovrappopolazione del pianeta.
    Aggiungerei due cecchini sui tetti che sparano alle vecchiette e ai dipendenti pubblici per ridurre i costi del sistema previdenziale e il costo della macchina statale.

  3. mORA dice:

    http://edue.wordpress.com/2014/03/04/friedair-play/

  4. Massimiliano dice:

    Ma un po’ di sanissima noia?

  5. Sergio dice:

    Ma oltre al navigatore a tutto schermo, che fa egregiamente il telefonino in modo smart integrato con il calendario, e l’autoradio, di cosa dovrei aver bisogno in auto mentre sono alla guida?

  6. Pier Luigi dice:

    Prima di urlare alla pochezza, bisognerebbe partire dal fatto che CarPlay non è altro che un mirroring del telefono sul sistema di infotainment di bordo (proprio come Airplay), che essendo basato su QNX (lo stesso OS che montano gli ultimi Blackberry) cambia notevolmente in base alla casa automobilistica.
    Da una parte non si è vincolati ad iPhone, ma dall’altra l’esperienza di utilizzo varia drasticamente da caso a caso.

  7. gregor dice:

    Attualmente la miglior interfaccia di navigazione ce l’ha Iron man, poche storie!

  8. ArgiaSbolenfi dice:

    Quello che forse non vi hanno detto del sistema Apple, è che se si guasta dovete sostituire tutta l’automobile.

  9. lorZ dice:

    Considerato il tempo necessario, da sottrarre alla guida, per centrare focalizzare il tap.. piú grande é mejo.
    https://www.youtube.com/watch?v=TZ0HsN-tblo

  10. Claudio dice:

    @Argia
    For President.

  11. aldo dice:

    Con le dita grosse che mi ritrovo e le buche delle nostre strade la mia macchina andrebbe a moccoli!

  12. frank dice:

    o, da quel che vedo, esattamente pericoloso come trafficare in auto coi dischi ottici. Non la migliore delle esperienze..

    vivavoce e bluetooth sono divenuti importanti quanto le cinture, li renderei obbligatori e di serie, e una necessaria ritualità. Puntare solo sulla sensibilizzazione/terrorismo pubblicitario non basta affatto e questa idea dell’autista multitasking è micidiale oltre la comune degenerazione culturale stradale. La strada è anche un’ottima metafora politica

  13. se-po dice:

    Ci saranno anche nuove regole per questi dispositivi. In US ogni tanto si sente di qualche sentenza locale riguardo l’uso di Google Glass alla guida, ma prima o poi prenderanno una decisione al riguardo. E questo includera’ anche altri fornitori.
    Io nel mio piccolo ho comprato un attacco per agganciare il telefonino alla bici (Quadlock), e le mappe per girare in citta’ sono utilissime :-)

  14. Giò dice:

    Ma Fiorello aveva i Google Glass, quando è successo?

  15. worm dice:

    o ti schianti
    o tagghi la persona sbagliata nella foto sbagliata :)

  16. rafeli dice:

    una volta qui era tutto Apple.

  17. mfp dice:

    Hai ragione a dire che e’ una porcata, ma esistono già soluzioni alternative. A quanto ne so pero’ la migliore in termini di sicurezza implica l’impiego di “parabrezza tecnici” che probabilmente non possono essere facilmente integrati con le altre esigenze del grande pubblico (infrangibile per evitare disastri causato dal sasso alzato dalla macchina davanti, antiappannaggio, costi di riparazione sostenibili, etc). E la seconda migliore implica l’impiego di “occhiali tecnici” che hanno anch’essi problemi sia di costo che di integrazione con la diuturnitas: una donna si infilerebbe un casco da jet militare subito dopo essere uscita dal parrucchiere? E il fighetto con gli occhiali da sole nuovi che sono più belli di quelli da automobile? Ecco. Paradossalmente il problema principale e’ che se incrementi le capacità al 99% dei guidatori, poi l’1% che si comporta diversamente perché non ha l’apparato sensoriale esteso … crea danni.

    Quindi nel frattempo ti continuano a vedere le porcate; pecunia non olet.

  18. Visto nel Web – 121 | Ok, panico dice:

    […] Eccomi, sto arrivSBANGHHH ::: manteblog […]