Coca Cola ha copiato l’idea del Phone Cone da qui (utilizzandola senza citarli) e ne ha ricavato un video carino e un po’ melenso. Due problemi: non si fanno campagne web ignorando l’etica del web; il marchio guardiano della nostra socialità è un concetto davvero tirato per i capelli.


(via Michele Boroni su Wired)

11 commenti a “Coca-Cola ci salva”

  1. Paolo Bozzelli dice:

    Ok, ramanzina accettata, ma le pupille che si dilatano guardando il sole. No, parliamone.

  2. Alessandro dice:

    Sogno un video di risposta di una qualsiasi azienda Hi-Tech in cui prendono persone rovinate da anni di assuefazione alla cocacola, gli mettono un fit-braccialetto e li rendono edotti sugli ingredienti contenuti nella bibita.

    Esagerare con la tecnologia è sbagliato. Ma anche con un sacco di acqua uno si affoga. L’intelligenza e l’educazione non si condividono.

  3. EmmeBi dice:

    Coca-Cola vuole salvare se stessa piuttosto che noi.

  4. Bic Indolor dice:

    “L’intelligenza e l’educazione non si condividono”.
    Perché no?

  5. Marco dice:

    Mi sembrava una cavolata prima e mi sembra una cavolata ora.

  6. frank dice:

    È come quel coso che mettono… come collare.. Hai presente? Quello…per i cani, il cono per i cani

    Non avevo ben chiaro a cosa servisse. Ora lo so.

    Per promuovere i google glass

  7. Claudio dice:

    Certo che parlare di etica e correttezza considerando Apple e Coca Cola è un po’ azzardato.

  8. Carolus dice:

    Il cono per i cani si chiama “collare elisabettiano”.

  9. frank dice:

    Tra le altre cose l’imbuto elisabettiamo impedisce anche di vedere la lattina, dimostrando forse una diversa sensibilità nei confronti del problema dell’obesità.

  10. Giò dice:

    1984 avanza…..

  11. EmmeBi dice:

    E comunque era una roba finta. Nel senso che non lo vendono.