Schermata 2013-11-16 alle 08.35.21


(via roberto marone)

7 commenti a “Il bello con il brutto intorno”

  1. diamonds dice:

    Non tutte le archistar vengono per rompere

    http://architortureland.blogspot.it

  2. frank dice:

    l’oggetto reale e la sua rappresentazione, l’illusione, come insegna Magritte: tutta la vita visiva è illusione perché è un continuum armonico di confini tra le cose.

    un po’ di fantasia caro Massimo: prova a ricolorare “il brutto”, senza uscire dalle righe :-)

  3. Marco dice:

    Io preferisco l’edilizia sovietica… Zaha Hadid è un grande architetto, una grande artista e una donna con tutti gli attributi, ma penso che dovrebbe smettere di fare opere pubbliche. Tra non molti anni ci appariranno orrende, non ha nessun senso del contesto in cui le sue creazioni si inseriscono, e questo è un difetto enorme per un architetto. Dovrebbe progettare le sue creazione per città come Astana o nelle nuove città fondate ex novo nel deserto, dove prima c’era solo il nulla.

  4. carolus dice:

    L’edilizia sovietica, che vuol essere magniloquente e monumentale, è in realtà modularità a livello Lego.

  5. giancarlo dice:

    Sul brutto intorno non ci sono dubbi, a me qualche dubbio viene sul bello, a meno di considerare un pugno in un occhio una cosa bella.

  6. Trentasei dice:

    Se poi consido che quei bei piastrelloni bianchi, dopo un po’, sbavano sporco da tutte le fughe, io sarei ancora meno convinto: ho un edificio “avveniristico” simile nel centro, molto “bello” all’ inaugurazione, per quanto fuori contesto, e ora con tutte ste bave nere che sembra più vecchio di quel che ha intorno, a meno di non spendere un sacco nella pulizia. Io, agli architetti del bello ma non funzionale o bello solo all’inaugurazione, sparerei a vista. Tipo Calatrava a Venezia, tipo.

  7. Trentasei dice:

    Eh, ma quant’è bello però l’ospedale dell’ Angelo.. peccato dover spendere solo 270.000€ in 5 anni per pulire le vetrate.

    http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2013/20-novembre-2013/rocciatori-francesi-pulire-vetrate-dell-angelo-270000-euro-5-anni-2223672014781.shtml

    per chi non l’avesse mai visto, è davvero molto bello e accogliente per il paziente, salvo aver dei limiti funzionali e gestionali assurdi: magari una via di mezzo sarebbe stata la scelta migliore.

    https://www.google.it/search?q=ospedale+dell'angelo+mestre&espv=210&es_sm=93&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=QLGMUraWHcSX1AWvhYCYBg&ved=0CAkQ_AUoAQ&biw=1070&bih=439