In un Paese normale, con un governo normale quando il VicePresidente del Consiglio e il Ministro dell’Economia si scornano pubblicamente (su Twitter poi) succede che uno dei due alla fine si dimette. Da noi no.

4 commenti a “Un Paese di burattini parlanti”

  1. silosman dice:

    In un paese normale il VicePresidente del Consiglio non sarebbe uno come Alfano.

  2. Al dice:

    +1 anzi -1

  3. Signor Smith dice:

    Ah, ha già scritto silosman. Ecco.

  4. mORA dice:

    @silosman

    Sarei d’accordo con te, ma:

    1) temo che in un paese normale nessuno di quelli che siede tra i banchi del governo sarebbe lì
    2) temo che un paese normale non esista

    @MM

    Interessante il fatto che il PDL in questo momento di isteria dica chiaramente quello che pensa, ovvero che l’evasione è un valore