Quattro cose sui nuovi iPhone:

1) L’iPhone 5s è una macchina nuova a 64 bit con un prezzo adeguato e (forse) una batteria finalmente decente. L’iPhone 5c costa mediamente 100 dollari in meno (in Italia viaggerò attorno ai 600 euro per il modello base) ed è una differenza di prezzo forse troppo esigua. Anche considerando che per chi vuole spendere poco resta in vendita il 4s.

2) Apple a questo giro vende per qualche decina di euro svariate cover colorate per entrambi i modelli. Non è così rilevante che simili cover siano discretamente brutte (in particolare quelle bucherellate del 5c che qualcuno stasera su Twitter paragonava alle mefitiche Crocs) quanto piuttosto che non si riesca più a costruire telefoni che non si rovinino al solo guardarli. L’ultimo è stato non casaualmente il 4s. Io ho un iPhone 5 nero comprato 4 mesi fa e pur non essendo mai caduto ha gli stessi segni di una Stratocaster del 65.

3) Touch ID: la scelta di un rilevatore di impronte digitali in tempi di NSA imperante è stata temporalmente sfortunata. A margine, l’anello metallico del sensore intorno al tasto home è anch’esso di una discreta bruttezza.

4) Fra colori sgargianti, cover, anelli, ecc ecc un nuovo giro di valzer di Apple all’insegna di una inedita tendenza all’abbruttimento estetico. Per tacere dell’iPhone dorato o peggio champagne. Anche questa volta, un passaggio interlocutorio, cominciano ad essere molti. Oppure sono io che sto diventando vecchio.

14 commenti a “Quattro cose sulla presentazione Apple”

  1. juri dice:

    Alla fine lo comprerai, ti conosciamo.

  2. Ganascia dice:

    Mmmmh. La seconda che hai detto.

  3. Maurizio dice:

    Se lo possono tenere come tutti i modelli precedenti.

  4. dorian dice:

    tranquillo. stai diventando vecchio…

  5. Alberto dice:

    Quello dorato, volevo dire champagne, lo vedo bene in mano ai cantanti hip-hoo e rapper a far pendant con i collier nassicci che sfoggiano con gran classe.

  6. frank dice:

    Massimo :-) volevi il cellulare tamarro?

    eccoti accontentato

    devi aver sfiorato l’iphone ed è uscito il genio Steve Jobs

    ti rimane un ultimo desiderio.

  7. ArgiaSbolenfi dice:

    Scusa ma sino dall’inizio dell’ultima era Jobs ci sono stati dei prodotti Apple in colori sgargianti: l’originale iMac, gli iPod mini / nano, gli iBook “clamshell” (questi veramente non si potevano guardare allora come oggi).
    Oppure dovremmo pensare che l’iPhone è (era) una specie di prodotto “sovrano” che mai avrebbe potuto rinunciare alla regale livrea?

  8. frank dice:

    mi hai fatto venir voglia di rispolverare la chitarra

    comunque mi sembra in linea col prodotto: per un precario affamarsi per comprare quel gadget è una follia

    “stay hungry, stay foolish“

  9. Pierpaolo dice:

    Gli iMac colorati avevano un qualcosa di coerente e fresco, ed erano gli anni 90. Questi iPhone con l’innesto colorato non hanno né la simpatia dei vecchi iMac né l’eleganza degli altri iPhone.
    (La home di Apple colorata poi mi fa venire il voltastomaco)

  10. Sergio dice:

    Ho un 4s vecchio di due anni ed è ancora intero, bello, proporzionato e se gli do una lucidata è come nuovo, quindi, perché dovrei cambiarlo con quel pezzo di plastica del 5c?

    A questo giro mi sa che hanno sbagliato alla grande

  11. mfp dice:

    Io ho già preparato il troncasigari per mozzare dita… al primo informatico che sviluppa una app che richiede l’impronta per accedere ai dati sul dispositivo o sbloccare il keychain, colpa: aver messo a repentaglio le dita de Gli Altri. Occorre quindi impedirgli di tippettare ulteriormente una tastiera.
    Quel metodo puo’ essere impiegato solo li’ dove la sicurezza fisica e’ già garantita da due bei piantoni-armadio addestrati, armati, incazzati quanto basta…

  12. gregor dice:

    Non stai diventando vecchio :) Il color oro fa abbastanza schifo e le cover colorate bucherellate non s possono vedere!

  13. mORA dice:

    Massimo, ti sei dimenticato la 5 e più importante di tutte:

    l’iPod classic è vivo e suona insieme a noi!

  14. cagnoleo dice:

    Io lavoro con i paesi arabi e vi assicuro che il colore oro avrà il 99% percento delle vendite. Non avete idea di cosa non rendono di quel colore per fingere di essere bilionari.