Ho davanti agli occhi il numero del Guardian di oggi dove ovviamente si parla estesamente sul caso Snowden. A pagina 7 c’è un lungo articolo su due colonne dedicato alla sua fidanzata. Lo ha scritto Paul Lewis e il titolo è tratto da un post sul blog della ragazza: “Whistleblowers Girlfriend: “My world has opened and closed. All i can feel is alone”. L’articolo utilizza come fonte principale i post del blog della ragazza cercando di estrarre informazioni che abbiano a che fare con il caso NSA. L’analisi è molto rispettosa e cerca di ricostruire gli spostamenti e la vita di Snowden attraverso le parole della sua ragazza. Foto di Lindsay (questo il nome della ragazza) ce n’è una sola nella pagina accanto: è un primo piano del volto (nella versione web la foto è più ampia). Il mestiere di Lindsay è rapidamente citato all’inizio: “28-years-old performance artist” poi praticamente più nulla a parte un accenno vago ai contenuti del suo blog: “Her blog, subtitled “Adventures of a world traveling, pole dancing superhero”, offers intriguing insights into the couple’s life in Hawaii.

Anche Corriere.it ha un articolo su Lindsay piuttosto vuoto di parole. Il pezzo forte dell’articolo, elegantemente intitolato: “Il nerd, lo scandalo e la ballerina. Ecco Lindsay, la fidanzata della talpa” sono alcune foto di lei seminuda prelevate dal suo blog (che nel frattempo è stato spento) ed un video di lapdance prelevato da YouTube al quale il Corriere ha orgogliosamente aggiunto il proprio logo e un titolo: “Il video sexy della fidanzata di Snowden“.


13 commenti a “Nulla di cui vantarsi”

  1. a. dice:

    : |

  2. Santiago dice:

    il meglio della stampa italiana
    in attesa di vedere cosa riesce a fare Repubblica. :D

  3. riccardo dice:

    mantellini è troppo facile guardare solo al guardian…
    se va a vedere il dailymail ritrova foto e molti più video

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2339980/Jonathan-Mills-Father-Edward-Snowden-girlfriend-Lindsay-Mills-speak-NSA-leaker.html

  4. Santiago dice:

    Riccardo, il dailymail però è considerato un giornale in stile tabloid. I contenuti sono mirati a un certo tipo di pubblico generalista, con un certo taglio e una certa propensione a quel genere misto fra informazione e scoop mediatico dove se ci scappa una chiappa tanto meglio.

    Il Corriere della Sera, d’altro canto, è uno dei giornali italiani più venduti in Italia, se non sbaglio uno dei primi per diffusione, ed ha la pretesa di essere “di qualità” o almeno di offrire un contenuto generalista ma con un taglio “serio”, almeno questo è quello che si aspetta da un giornale storico italiano. Il Corriere quindi va comparato al Guardian e non ad un giornale online tabloid. (idem per Repubblica, e tanti altri, secondo me)

  5. Stefano dice:

    Sarebbe interessante conoscere il click through ratio per quei due link, tra qualche giorno…

  6. Alessandro dice:

    Ormai è da tempo che ritengo il Corriere in forte declino di qualità. Per non parlare del fatto che da qualche settimana il sito, su Tablet o Smartphone è innavigabile. Se va avanti così lo elimino dagli RSS perché è più o meno inutile.

  7. Pinellus dice:

    Mante. ricordiamoci sempre che il corriere.it vanta un piè di pagina che io ho denominato “l’angolo rattuso”.

  8. Stefano dice:

    E’ anche interessante leggere i commenti, tra chi invoca una decina d’anni di galera, e chi in galera ci manderebbe anche lei (visto che ci siamo): non c’e’ da rallegrarsi

  9. riccardo dice:

    @Santiago
    hai ragione, ho rinunciato da molto tempo a considerare repubblica e corriere giornali di qualità.

  10. Carlo M dice:

    la questione è molto semplice: in italia i quotidiani tabloid tipo sun, mirror, daily mail non esistono, sicché corriere e repubblica interpretano parzialmente anche quel ruolo. è un bene? è un male? chissà. cmq chi è infastidito da questa cosa dovrebbe fondare un tabloid…

  11. Santiago dice:

    È vero che il “problema” se mai possiamo chiamarlo così deriva da quello che sostiene Carlo. Però io sono del parere che anche se compariamo la colonna destra del Corriere o Repubblica a quella del DailyMail, anche qui non c’è paragone.

    Spesso i giornali italiani si limitano a fare un copia incolla dei contenuti o peggio a tradurre in modo sbagliato. Chi volesse approfondire questo può leggere l’ebook di Jumpinshark (o il suo sito) dove ce ne sono miriadi di esempi al riguardo.

    Per non parlare, comunque, del fatto che spesso Corriere e Repubblica mischiano l’informazione in un modo tale da mettere Fabrizio Corona nella colonna sinistra, mentre mettono Berlusconi nella colonna destra.

  12. Carlo M dice:

    beh santiago, quel che dici è verissimo.
    corriere e repubblica non sono professionisti del gossip, al contrario dei tabloid inglesi, che fanno solo quello e quindi lo fanno molto meglio.
    insisto: per avere un prodotto analogo (nel bene e nel male) bisogna fondare un tabloid.

  13. a. dice:

    i tabloid in italia non esistono su carta ok, ma online credo che esistano testate/siti assimilabili esistano. quindi?