Oggi molti sostenitori digitali di Pier Luigi Bersani hanno pubblicato su Twitter le prove della loro esistenza. Io non è che avessi dubbi al riguardo. Belle facce allegre.


Schermata 2013-01-23 alle 20.53.42


Schermata 2013-01-23 alle 20.56.15


Schermata 2013-01-23 alle 20.55.37


Schermata 2013-01-23 alle 20.58.24





Schermata 2013-01-23 alle 20.54.55


Schermata 2013-01-23 alle 20.54.21


Schermata 2013-01-23 alle 20.51.42


Schermata 2013-01-23 alle 20.55.12


Schermata 2013-01-23 alle 20.54.04


Schermata 2013-01-23 alle 20.54.37


Schermata 2013-01-23 alle 21.38.37


Schermata 2013-01-23 alle 21.44.03

48 commenti a “Bettola in my mind”

  1. valentinaa dice:

    Mante perché la fai così lunga? Che cosa c’entrano fake e bot e marketing? Sei mica un nativo digitale, e sei pure a Forlì mica nella silicon valley, dovresti saperlo: si chiamano truppe cammellate. Nessuna novità (appunto).

  2. massimo mantellini dice:

    Beh Valentina a me parrebbe un fenomeno interessante

  3. Carolus dice:

    Ci dovrebbe essere una rubrica apposita su Repubblica.it per questo.

  4. valentinaa dice:

    A me pare squallido.
    Quasi come portarsi la claque a una conferenza stampa.

  5. valentinaa dice:

    O forse intendi che diventa interessante perché lo fa il Pd. Come Grillo. E come, tradizionalmente, fa Scientology (o qualsiasi altra setta, ci sono passata grazie, è una rottura di maroni orrenda). Bastava dire questo, per farli vergognare almeno un po’. Invece stanno lì a fare pure gli spiritosi.

  6. valentinaa dice:

    Ah, scusa, ho nominato Scientology. Mo’ arrivano pure quelli.

  7. Valentina Caffieri dice:

    Non si chiamano “truppe cammellate” ma semplicemente persone che hanno uno stesso obiettivo, sostenere Bersani come premiere e il Partito Democratico e perseguono questo obiettivo anche con i social network e ci mettono la faccia e tanto entusiasmo. Sono marziani? No, io direi piuttosto #alternativi e hanno anche dei cervelli :-)!

  8. Fedz dice:

    Se si pensa che nel 2008 inondarono Repubblica con foto etichettate “Io sono un coglione” mi sembra un effettivo miglioramento.

  9. gregor dice:

    Paragonare Centology al PDi mi sembra un “tantino” esagerato…

    Da sempre si partecipa alla politica per fare parte ed essere parte di un movimento.. É cosa giusta ed è alla base della democrazia..

  10. valentinaa dice:

    No guarda @gregor, la partecipazione è un’altra cosa. Questo è monitoraggio sistematico e cammellante, punto.

  11. barcelonese dice:

    oh louis ck vota bersani! (n. 5)

  12. MassimoMin dice:

    @valentina caffieri: “sostenere Bersani come premiere”… eh sí, io invece lo sostengo come settebelle, deneri e scope… quando è violentato così, odio l´inglese!!! Il “Premier” è quello inglese, il nostro è il Presidente del Consiglio dei Ministri, al massimo il Capo del Governo o Primo Ministro… Porcaccia la miseria, questa è come la scimmiottatura degli americani con i “governatori” delle regioni…
    @fedz: credo che l´anno sia il 2006: durante quella campagna elettorale berlusconi pronunciò la famosa frase dedicata agli elettori di prodi.

  13. Pier Luigi Tolardo dice:

    Nelle sfortunate elezioni del 2008 anch’io ho dato la mia disponibilità come “volontario digitale” del neonato Pd: mi suggerivano di inviare mail ma solo ad amici per spingerli a votare Pd, di inserire nel mio blog alcuni facsimile o appelli, cose del genere, piccole ma senz’altro utili.
    Questa volta nessuno mi ha proposto di farlo ma, forse, sono stato distratto e non me ne sono accorto, però penso che se lo stratega che ha messo su questo circo è pagato lo prego di mettersi in contatto con me e darmi almeno 500 euro che, poi, prometto, girerò al Pd per la campagna elettorale vera perchè quelli che han dato a lui mi sembrano un po’ sprecati. Può sempre tornare negli Usa a fare il caffè al quartier generale di Obama per le elezioni del congresso 2014.

  14. Paolo d.a. dice:

    C’e’ sempre sto foglietto davanti alle labbra: se uno addirittura si appassiona a sostenere Bersani dovrebbe avere almeno il coraggio di farci vedere i sorrisi. Poi facciamo il totovolti.

  15. Emanuele dice:

    Dai mante, mo fai il pezzo sui rosiconi dei tuoi commentatori, daiiiiii

  16. Davide dice:

    Cammellata è di gran lunga la definizione più azzeccata. Poi belle facce, vere, e sicuramente brave persone, questo non lo discuto. Ma quella fila di commenti di 3 parole, mi spiace, ma è stata una gran cammellata. niente di cui andare particolarmente orgogliosi.

  17. Paolo dice:

    Nemmeno questi sono un fake, suppongo ..

    http://www.linkiesta.it/sites/default/files/imagecache/immagine_620_fixed/mps_mussari_e_giuliano_amato.png

  18. Lorenzo dice:

    Uè ragassi, me l’avete menata su tutto il tempo con l’ambaradan delle Frattocchie 2.0 e sta roba dei 300coslani lì, spartani (che a me sinceramente stavano anche sulle balle) e poi diobono voi mi mettete su una cosa vecchia come il cucco, che sembrate quelli che si organizzavano e partivano in motoretta per andare a fischiare il comizio di quello o di quell’altro a Porretta Terme e che poi una volta tornati al bar facevano gli sboroni e si davano di gomito.

    Tuitter ? isocialnetuork ? La campagna vi ci vuole a voi diobono !

  19. David dice:

    “Bello” vedere che non hanno ancora capito niente, peccato un altra occasione persa!

  20. Dino Sani dice:

    l’uso della rete del PD è molto nazional-popolare…con questa ostinazione a voler apparire sempre come quelli più bravi e politicamente corretti. Inevitabile che suscitino le reazioni dei commentatori, che trovano probabilmente troppo esibita questa loro ricerca di stare al passo coi tempi, mutevoli, del web.
    Forse se invece di giocare al webmarketing, operazione ormai di moda nelle aziende che assoldano persone per commentare gli articoli che li riguardano con l’obiettivo di spingerli in alto nella visibilità del web (ma che spesso si vede a occhio nudo e puzza tanto di falso…), farebbero bene a sostenere la libertà del web, mentre nelle svariate leggine sono sempre stati in linea con la parte più retrograda del Paese.

  21. coma dice:

    oops! sono finito per sbaglio su repubblica.it … ah no è manteblog.
    che scherzone, quasi ci cascavo.

  22. Gianmarco dice:

    Mante, scusa, ma su premiere, non è che a Valentina sia scappata la e digitando? La frase del resto è “premier e”: mi pare plausibile.
    Errore non aver controllato la frase prima di pigiare su “commenta”, certo, ma non mi pare volesse italianizzare una parola inglese. Concordo però sul fatto che da noi la parola premier non dovrebbe essere usata. Del resto non comprendo, dato che tutti si candidano a “premier” e non semplicemente ad essere eletti in parlamento, perché nessuno presenti una bella riforma per l’elezione diretta del Presidente del Consiglio dei Ministri, appunto.
    Saluti

  23. Larry dice:

    Questi elettori convinti del Pd mi ricordano i ciellini: sorridenti ma molesti. Coincidenza o osmosi?

  24. David dice:

    Il bello è che alla fine il 90% di questi rimarrà deluso e il restante 10% ha qualche interesse personale nel tutto. Peccato che sianto tanto arroganti da non capire. Pace.

  25. Sergio dice:

    Quello che non capisco è, secondo voi critici, cosa dovrebbero fare i sostenitori del PD o le “truppe cammellate” di Bersani.

    Forse dovremmo parlare di programmi, entrare nel merito della campagna elettorale e cose così ma mi sembra che in questo blog non si sia criticato il programma, la levatura morale o le capacità politiche di Bersani o degli altri candidati del PD.

    Mi sembra che sia stato postato un video con titolo
    “Votereste alle elezioni per uno così?”

    Che reazioni dovevano arrivare?

    Non dovevano arrivare reazioni dai sostenitori?

  26. Paolo d.a. dice:

    @sergio
    quoto Larry

  27. Sergio dice:

    @paolo ok e quindi? Anche il video di Bersani sembrava di Formigoni quindi?

    Il problema di CL è l’aspetto fisico e la faccia dei Ciellini?
    Il problema di Formigoni è che si mette delle camicie orrende e fa dei video cretini di propaganda?

    Andremo a votare per un nuovo parlamento o per miss italia?

  28. stefano nicoletti dice:

    Chiedete a questi Signori un’opinione sul caso “PD – Monte dei Paschi” di questi giorni: vedrete che rimpiangeranno di non essere dei BOT.

  29. Trentasei dice:

    @larry +1. più che altro… ok, mi sono censurato per evitare le repliche trollanti.

    però, dalle reazioni e tipo di commenti sembrano il commentatore tipo di repubblica/corriere, e mo’ tanto sarò snob e loro sono veri e blablabla, e io rosico e.. @mante, ti prego smettila con sti post così trollano altrove.

  30. Davide dice:

    @Sergio La cammellata è una caduta di stile, da l’impressione di un sacco di gente che non ha di meglio da fare, e rischia di squalificare anziché sostenere. Tanto più in un post la cui ironia non è stata pienamente colta e scritto in un blog che (a mio modo di vedere) sostiene, anche se criticamente, il pd. Magari non Bersani, ma il pd direi di si (è una mia interpretazione). Riguardo a cosa fare: a me sembra che parlare di contenuti sia una gran bella cosa, anche di fronte alle provocazioni. La cammellata invece è sempre un po’ fastidiosa.

  31. Carlo M dice:

    state trasformando in una questione di comunicazione politica un fattarello insignificante che segue una dinamica molto banale: domanda del menga, risposte del menga.

    secondo voi davvero ci sono le “truppe cammellate” del piddì organizzate in “brigate internet” che stanno lì a “monitorare” il blog di mantellini. io dico che troppa rete vi ha dato alla testa.

    però a pensarci bene… i ragazzini che l’altro ieri si divertivano a schiacciare i pulsanti del citofono del mio palazzo e poi scappavano via di corsa potrebbero essere manovrati dall’amministratore di condominio…

  32. valentinaa dice:

    @CarloM io mi occupo di informazione per un’associazione nazionale, e ti assicuro che il monitoraggio del web si fa e come. Controlli la tua reputazione, la correttezza delle informazioni e pure il plagio, se produci contenuti. Poi dipende dall’uso che fai delle informazioni raccolte. Personalmente evito di scatenare gli associati (evitando anche di segnalare certe bestialità, che possono stare a cucinare nel loro brodo) e se a volte capita di dover intervenire, se per esempio si parla di te su un blog molto seguito e quindi in qualche modo influente, lo faccio io firmandomi e senza coinvolgimenti di truppe. Qui l’iniziativa può anche essere stata “dal basso” ma se è vero che alcuni post sono partiti dal “centro” allora significa che anche se magari non c’è una strategia specifica, perlomeno certe iniziative sono avallate. E non è un errore da poco.

  33. gigi dice:

    bah, trovo nel video di Bersani che ascolta Vasco e i commenti Cammellati una grande sintonia, ecco sono fatti l’uno per l’altra…
    Mantellini gli ha fatto uno scherzo e loro ci sono cascati in pieno… quelli del pd, quelli del vota noi se no vince Berlusconi… che noia, me li immagino già al governo con l’appoggio di Monti a votare leggi infami che senno cade il governo.

  34. se-po dice:

    Attention whores.
    Tits or GTFO.

  35. fiordisale dice:

    @gigi e gli altri della truppa@mante

    ecco leggendovi invece a me verrebbe voglia di accettare quel posto all’estero, sembrate mio figlio quando a 8 anni voleva dimostrarne 12, francamente non mi fate venire voglia di pagare le tasse e lottare per un futuro migliore (incluso il vostro) e questo blog giusto in tono con la deriva che ha preso dovrebbe tramutare il nome in popolar@mante.

  36. Paolo d.a. dice:

    @StefanoNicoletti
    Bersani naturalmente non ne sapeva nulla di Mps e di dove finiva l’Imu, lui e/o il governo da lui sostenuto, che è la stessa cosa, non era mica di competenza sua o del Pd e d’altra parte Bersani è molto competente e autorevole quindi zitto e mosca. E poi mica vorrai togliere il sorriso a facce così belle, giovani, fresche e credulone?

  37. Daniele Minotti dice:

    A me quelli che si fanno l’autoscatto col foglietto con su scritto qualcosa han sempre fatto tenerezza

  38. Giancarlo dice:

    @Minotti, per completezza bisogna anche dire che qui si era messo in dubbio che ce l’avessero una faccia.

  39. chamberlainn dice:

    mado’ quanto la stai a fare lunga. hai cominciato tu, stacce.

  40. massimo dice:

    Questa gente con queste facce e con tanto tempo libero che gli permette di fare queste boiate non sono altro che berlusconiani di sinistra. Sono li stessi che non si vergognano perché i loro idoli non hanno fatto una legge sul conflitto d’interesse, non si vergognano che il loro dio si é intascato 79.000€ da colui che é responsabile della morte di tumore di chi vive a Taranto.Non si vergognano della vicenda del Monte dei Paschi di Siena.Loro non si vergognano di nulla, e hanno tanto, troppo tempo libero per queste boiate.

  41. giancarlo dice:

    @Massimo: mentre tu il tuo commento intelligentissimo l’hai scritto in miniera tra una picconata e l’altra, vero?

  42. Valentina Caffieri dice:

    @MassimoMin eh “premiere”, errore di battitura, capita specie in commenti veloci. Io uso quel termine perché più corto non perché voglia per forza usare lingua inglese o americanizzarmi o inglesizzarmi.

  43. valentinaa dice:

    @ValentinaCaffieri mai letta in vita mia una definizione migliore di sciatteria. Volete fare la comunicazione e manco sapere parlare.
    (di solito evito il voi, ma qua è d’obbligo)

  44. Ernesto dice:

    A me quelli che fanno l’autoscatto col fogliettino sotto mi sembrano un po’ pedanti e un pelo noiosetti, più o meno allineati però col personaggio che sostengono. Tutto si tiene insomma.

  45. Visto nel Web – 63 « Ok, panico dice:

    […] Bettola in my mind a volte la passione… ::: manteblog […]

  46. Nando dice:

    Certo che per appassionarsi per la controfigura di Crozza ci vuole una particolare attitudine. Un conto è l’originale (Crozza) un altro è uno che tenta di imitarlo. Contenti voi. Del resto c’e’ fra le vostre fila chi si è appassionato e continua ad appassionarsi per statisti del calibro di Baffetto e Uolter…

  47. Claudio dice:

    Mante ci dovevi mettere un banner pagato cpm

  48. spiritoaspro dice:

    A me pare che il succo del discorso non sia tanto se esistano o meno, se siano dei bot che spammano insomma, il problema sta nel fatto che i loro metodi sono percepiti come poco professionali da quello che vorrebbe essere il loro target o comunque da utenti che utilizzano lo stesso strumento. Quindi si perdono voti invece che guadagnarne, si perde in autorevolezza. La sensazione che almeno io ho, è quella di persone, giovani o vecchie che siano, che capiscono poco di come funziona internet e con molta presunzione ne sottostimano la complessità, credendo di poter far organizzare una campagna elettorale online all’iscritto che sa usare bene il pc. Ovviamente sto esagerando, era per far capire la mia posizione in merito. Comunque di campagne online raffinate, positive ed efficaci ce ne sono, basta copiare.