Schermata 2013-01-17 alle 18.08.22


Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti è stato leggermente crocifisso su Facebook per questo post nel quale chiede collaborazione gratuita. Sono dell’idea che la faccina non sia stata del tutto ininfluente.

23 commenti a “Emoticons e imbarazzi”

  1. Luigi dice:

    Hanno commentato tutti su FB, qui niente.

  2. Adriano dice:

    I grillini soffrono di una grave forma di dipendenza da emoticon: li inseriscono in qualsivoglia frase, commento, post, o altro, per fare i simpatici e i “ggiovani”, ma a volte anche per far credere di conoscere la Rete ed esserne esperti. Suppongo la malattia sia stata trasmessa dal loro comico milionario e ultrasessantenne, che funge da portavoce, megafono, saggio anziano, semplice membro o padrone, a seconda di come gli gira in quel momento.

  3. Paolo d.a. dice:

    A me piace il “per limiti di piattaforma”. Pazienza per la faccina.

  4. alf dice:

    A me la faccina fa un baffo. Trovo osceno lo “ovviamente”.

  5. /plb dice:

    #ovviamentegratis !|

  6. Pier Luigi Tolardo dice:

    Scusate la mia ignoranza: chiede la collaborazione gratuita di un gruppo di sviluppatori per il Comune?
    Se così fosse il sistema sarebbe addirittura se non illegale, extralegale: ovviamente se vuoi puoi mettere al servizio di un Comune la tua professionalità anche gratuitamente, ci mancherebbe…è una cosa anche bella…
    e’ il Comune che non può cercarla così senza un bando pubblico sull’Albo Pretorio, senza richiedere certe garanzie di professionalità, senza stabilire tempi e scopi più chiaramente, senza offrire garanzie sulle responsabilità…e non è una questione di burocrazia ma di serietà…
    Diverso se Pizzarotti chiede aiuto come militante politico del 5 Stelle…

  7. Andrea dice:

    a me preoccupano molto coloro che suggeriscono di realizzare un progetto open source così da non pagare gli sviluppatori: open source 1. non vuol dire gratis ma codice aperto, disponibile 2. può essere gratis finché lo sviluppo è fatto dal proprietario/gestore della struttura su cui gira il sw open source, se devi chiamare qualcun altro per rendere il sistema operativo mi sembra logico e naturale che tu lo paghi.
    non mi piace per niente ciò che ha detto pizzarotti, non piacciono per niente i commenti di chi pretende di difenderlo.

  8. mORA dice:

    @Andrea

    La rete è il futuro, sostituirà gli ausiliari del traffico al soldo dei partiti, Grillo o non Grillo. Chiedi a Paolo Barnard.

    Segue su http://anonimoconiglio.blogspot.it/2012/09/generatore-automatico-risposte-grilline-M5S.html

  9. Valentina dice:

    Io sono evidentemente un po’ tonta, perche quando ho letto quel post su Facebook non mi sono sentita offesa.

    Forse perche’ sono cresciuta in un piccolo paese sulle colline sopra a Parma dove ogni due settimane, il sabato alle 5, puoi comprare la torta fritta nell’edificio di fianco al campo sportivo.
    La friggono alcune signore, dai 40 agli 80 anni direi, e la vendono a 10 centesimi al pezzo per raccogliere fondi per la parrocchia.
    Lo fanno gratis, e non credo si sentano insultate nella loro professionalita’ di donne di casa (alcune) o professioniste (altre). Come i ragazzini fanno gratis alcuni lavori al campo, i genitori aiutano gratis l’asilo, e via dicendo.
    E come io, che occupandomi di marketing e comunicazione faccio un lavoro tanto socialmente inutile quanto decentemente retribuito, l’ho fatto anche gratis su siti come sparked.com
    Si chiama volontariato *nel tempo libero fuori dagli orari di lavoro*. Per fare un mondo migliore. Perche’ se le cose sono migliori per tutti, saranno migliori anche per me.

    E non raccontatemi che se la gente lavora gratis nel tempo libero allora si ammazza il mercato. I giornali muoiono perche i loro giornalisti fanno schifo, non perche i blogger scrivono gratis.
    I volontari possono fare solo piccole cose, e aiutano a tenere aperti progetti grandi, che danno lavoro.

    Mi offendono invece i commenti lasciati dalle persone a quel post. L’arroganza e la malizia di ragionamenti come “a noi meritocratici chiedono di lavorare gratis” e “considerare un privilegio il sol fatto di poter lavorare.”
    A noi “meritocratici”. Eh.

    Certamente Pizzarotti e’ stato ingenuo, ma non fara’ mai tutto giusto da solo. Dobbiamo aiutarlo, non scannarlo vivo. Aiutare gratis il comune non si puo? Bene, allora come si puo’ fare? Si puo’ collaborare con l’Universita? Si puo’ fare altro?

    E invece no. Il modello italiano e’ un altro commento a quel post: ” Preferivo il miliardo di posti di lavoro di Silvio. Erano finti, ma almento non si lavorava gratis…”

  10. userunfriendly dice:

    a me, da sviluppatore .net, da fastidio quel ‘limiti di piattaforma’.
    Cioè ? quali limiti ?
    Che in .net di programmatori aggratis non si trovano ?
    Se questa è la ragione gli auguro la stessa sfortuna in php, node e quant’altro.

  11. stefano nicoletti dice:

    @Valentina, un’istituzione pubblica non è l’orto di casa. Che Pizzarotti pubblichi un bando per volontari dove specificare chi cerca e per fare cosa, non foss’altro per chiarire le rispettive responsabilità.
    E se invece lo cercava per il M5S, è un ingenuo: chissà quanti lavorerebbero gratis per metterglielo in quel posto.

  12. gregor dice:

    @Valentina
    Tranquilla che se avesse offerto un lavoro che ti riguardasse la penseresti uguale.. Il lavoro va pagato, punto e basta, il volontariato è altra cosa..

  13. mORA dice:

    http://www.youtube.com/watch?v=MJVIZGwF_SI

  14. Pier Luigi Tolardo dice:

    Beh, certo che con Grillo che vuole eliminare i sindacati, a lavorare gratis ci finiremo tutti…non solo a Parma…

  15. Newton dice:

    Quale parte di “partecipare” non capite? Il PDellino medio e’ sempre schifosamente politically correct quando si parla di solidarieta’ e dell’aiutarsi, ma sembra che quando questo include il levarsi dalla poltroncina e lavorare un pochino a gratis per il bene comune, si riscopra deliziosamente individualista.

    @Pier Luigi Tolardo: guardare il video dove parla di sindacati in toto e farsi la propria opinione, no? Continuate a farvi incaprettare dai giornalisti di regime che va bene. Qual’e’ la prossima, “Grillo si allea con Casapound”?

  16. Pier Luigi Tolardo dice:

    La mia battuta, non faccio comizi: Grillo dice “eliminare i sindacati”, certo perchè sono troppo deboli e remissivi….Però non avendo fondato un sindacato alternativo come ha fatto per il partito, il messaggio è di delegittimazione dei sindacati esistenti, oltretutto tutti accomunati dall’Ugl ai Cobas passando per la Cgil, Cisl, Uil, alla fine il messaggio è equivalente a quello di Berlusconi che li vuole eliminare da un pezzo, Monti che li accusa di essere conservatori,…
    Oltretutto Grillo non fa proposte per aumentare il potere dei sindacati, rendendolo più democratici, quindi tutto quello che capisco io è solo lo slogan “aboliamo i sindacati”, non nuovo nella storia italiana dai fascisti ai Radicali che ci hanno fatto anche dei referenum su…

  17. atos dice:

    io posso anche lavorare gratis, dipende per cosa
    .. alcune idee da portare avanti non dice nulla.
    non so per chi, per quale causa e con che finalità.
    se gli unici dati che specifichi è cosa devo saper fare e gratis, allora non va bene, il lavoro e la professionalità non vanno regalati perchè così facendo perdono valore.

  18. Newton dice:

    Ma scusa, andare a incontrarli in Comune e parlarne e’ troppo difficile? Se poi non ti sembra una cosa valida, uno puo’ sempre rifiutarsi. Tirare fuori scuse, Grillo e populista qui, e’ demagogo qua, sono i nuovi fascisti ecc. ecc. puzza solo di conveniente menefreghismo, che e’ esattamente quello che il M5S vuole combattere.

    Bisogna che iniziamo a metterci “del nostro” anche nei piccoli dettagli della politica. Starsene a sedere e criticare a vanvera chi aiuta? Lasciate fare ai “professionisti” appaltati dalla solita politica? Non ne avete abbastanza dei risultati?

    Non e’ che vi chiedono chissa’ che cosa. Magari saranno cose da qualche ora. Aiutate il bene comune, aiutate voi stesssi. E’ cosi’ difficile da capire? Dobbiamo per forza fare i superiori borghesi politically correct per sembrare piu’ highbrow dei “grillini”? A me, con tutto il rispetto, puzza del solito qualunquismo Italiano-maccheronico. Poi ognuno fa quello che crede.

  19. Newton dice:

    @Pier Luigi Tolardo: ti richiedo, hai visto tutto il video di quel comizio o ti basi solo su quello che hai letto (magari su Repubblica, che da mesi fa disinformazione sui commenti di Grillo)? Lui faceva un discorso piu’ ampio sul fatto che i sindacati di adesso fanno solo l’interesse proprio, e che sono diventati l’equivalente dei partiti. Messi cosi’, servono piu’ a poco, non stiamo piu’ parlando dei sindacati di una volta. Sono obsoleti, e serve qualcosa di nuovo che metta il lavoratore al centro. Tutto qua. Paragonarli a populismo liberista di destra simil-Berlusconi o al pensiero del Bocconiano e’ intellettualmente disonesto, se non offensivo.

  20. Pier Luigi Tolardo dice:

    Se ti presenti come capocoalizione per le elezioni politiche non ti devi e dico non ti devi occupare dei sindacati: il governo e il parlamento fanno il loro lavoro e il sindacato o i sindacati fanno il loro, è una realtà storica che quando chi si propone di governare si occupa anche dei sindacati è il principio dell’autoritarismo di destra o di sinistra e se lo trovi offensivo ne sono contento, perchè è giusto offendere chi facendo politica si intromette nelle questioni sindacali, oltretutto Grillo è un lavoratore autonomo, molto ricco, che fa politica ed avrà 100 deputati nionun sociologo, un sindacalista o un lavoratore dipendente. Il mondo non inizia e finisce con Grillo se milioni di lavoratori e pensionati in Italia sonio iscritti a Cgil-Cisl-Uil devi rispettarli, invece di offenderli, e ancora un numero più elevato di lavoratori non iscritti vota per le RSU in tutti i luoghi di lavoro, con voto libero, segreto, anche persone di sindacati autonomi e di base. Se questo non ti piace hai un orientamento di destra e devi onestamente ammetterlo, senza fare il permaloso.

  21. Newton dice:

    Di destra, Moi? Sorrido al tentativo di commedia non tanto riuscito.

    Quindi e’ una questione di rispetto per te? Anche quando si tratta di istituzioni che da decenni hanno fatto abbastanza da meritarsi solamente odio? Se insulto i vertici di un’organizzazione insulto tutti i suoi membri? Se insulto i vertici dell’ INPS insulto tutti i pensionati d’Italia? Che argomenti da Bar Sport fai?

    Credi veramente che tutti i milioni di iscritti alla triade siano in completo accordo con i sindacati che li “rappresentano”? Viviamo per caso in un paese dove puoi scegliere l’appartenenza ad un sindacato o un altro? Non si puo’ neanche criticare il fatto che i sindacati di oggi hanno perso il loro valore per il semplice fatto che fanno solo i propri comodi? Non voglio deregulation del lavoro stile USA. Voglio sindacalisti che fanno i sindacalisti e che lavorino per i lavoratori, non per farsi i propri sporchi comodi. Tutto qua. Se vuoi mantenere lo status quo, mi sa che il conservatore spudorato non sia io…

  22. Pier Luigi Tolardo dice:

    Certo che i milioni di iscritti ai 3 Sindacati maggiori non sono sempre dìaccordo con le decisioni dei rappresentanti e ci mancherebbe: solo nei sindacati di regime gli iscritti sono sempre in accordo con i loro dirigenti, mentre nei sindacati democratici la base spesso contesta i suoi leaders sindacali, spero che sia così anche per il Movimento 5 Stelle, magari con il tempo…
    Rimane un fatto che più del 50% dei lavoratori delle più grandi aziende e delle amministrazioni pubbliche partecipano alle elezioni delle RSU anche se non sono iscritti ai principali 3 sindacati e votano queste però le liste dei 3 sindacati in maggioranza. Nelle piccole e medie imprese la sindacalizzazione è molto bassa perchè sotto i 15 dipendenti è quasi sicuro che ti licenzino (i padroni) se ti iscrivi al sindacato, nelle medie ci sono molti modi di discriminarti se oltre ad iscriverti fai attività. Poi ci sono molti sindacalisti che fanno carriera o non sono competenti o poco motivati ma moltissimi altri ci rimettono e si danno da fare. Nel 1995 unitariamente chi si è battutto contro la riforme Berlusconi è stata la Triplice, la riforma delle pensioni con Dini fu approvata dalla maggioranza dei lavoratori consultati, quasi dieci milioni, nel 2001 cofferati ha portato 3 milioni di persone in piazza contro la riforma dell’art.18, ho scioperato anch’io allora anche se iscritto alla Cisl ed oggi ogni giorno i sindacati della Triplice scendono in piazza con milioni di cassintegrati, licenziati, messi in mobilità, il rispetto lo meritano per questo e se non lo comprendi mi spiace per te, è un tuo limite, grave…

  23. Pietro Bonanno dice:

    E come al solito si è finiti a discutere dei massimi sistemi… :)
    Appalermo il Sindaco Orlando ha fatto una cosa simile, anche se burocraticamente più accettabile: ha richiesto a chi fosse competente nel proprio campo di rendersi disponibile a titolo gratuito, iscrivendosi a delle liste allegando CV entro e non oltre ecc ecc
    Uno dei primi risultati è stato il nuovo sito http://www.comune.palermo.it/, niente di che ma infinitamente più presentabile del vecchio (uno screenshot a caso http://www.sottoilsoledimilano.it/wp-content/uploads/2012/05/sitocomunepalermo.jpg)