Mettiamola così (tocca dirlo per onestà): oggi Apple, dopo la usuale messa laica (non a caso andata in onda in mondovisione), si è un po’ scrollata di dosso quella sensazione di “respiro sfiducia, respiro aria d’aspettativa, respiro quelle facce da senso critico come quando uno vede una partita di pallone, non ce la fa, tutti sono professori”.

27 commenti a “Tutti sono professori”

  1. alessandro dice:

    quell’aria da napoletone

  2. trolololo dice:

    ma la gigantesca in*ulata del nuovo ipad a chi ha comprato la “vecchia” versione 6 mesi fa?

  3. Claudio (un altro) dice:

    Apple = Azienda Produttrice Prodotti Liturgici Elitari

  4. mORA dice:

    @Claudio

    da ieri è Anonima Produzione Prodotti Liturgici Evanescenti

  5. maurizioS dice:

    @Claudio (una altro)
    Elitario si diceva dei prodotti apple negli anni 90. Hai dato un’occhiata ai numeri di “pezzi” venduti nel 2010-2012?

  6. Pedro dice:

    ma sono io che non capisco nè il post di mante nè i commenti ? perchè siete così “piati” ?

  7. Mike dice:

    @mORA
    Per una cosa veramente elite, io consiglio questa pallina della macchina da scrivere:

    http://gridchoice.com/catalog/images/BSE%20C13%20027.jpg

    Secondo me in giro adesso come adesso ce ne sono molte di meno che di iPhone ed iPad….

  8. zioluc dice:

    io sono con Pedro. Non ho capito niente e non mi pare una bella cosa.

  9. gregor dice:

    Solo a me fa ridere lo slogan per iPad Mini “Si tiene in una mano”???

  10. ArgiaSbolenfi dice:

    Non avete capito niente perché sono tutti spiazzati dal fatto che chi si è messo a pensare diverso oggi è Microsoft.. :-)

  11. Carolus dice:

    Per chi non ha colto, la citazione è tratta da un famigerato discorso di Luca Luciani, a.d di Tim Brasile ai tempi. Quello di Napoletone (sic!) che vinse a Waterloo per intenderci.
    Comunque oggi, da possessore di iPad 3 (o “New iPad, come lo chiamarono ai tempi) mi sento “leggermente” preso per il deretano.

  12. Pedro dice:

    @ArgiaSbolenfi che c’entra ? Che Microsoft stia facendo qualcosa di innovativo (per una volta nella vita) personalmente è un pò che lo dico, anche se poi non è detto che tutte le innovazioni siano positive o efficaci, ma il commento di Mante (se il mio italiano non mi tradisce) non sta facendo confronti, ma sta riferendosi ad Apple in sè e io non ho capito a cosa si riferisca (men che meno le ironie di alcuni commenti)

  13. Prometeo dice:

    Io chiederei solo una cosa piccina picciò: che si smettesse di dire “messa laica”. Dai, ormai è venuto a noia anche ai sassi.

  14. ArgiaSbolenfi dice:

    Era una battuta buttata lì, il senso è che sarebbe molto più interessante parlare di cosa sta facendo Microsoft con Windows 8 + Metro, piuttosto che del nuovo iPad più piccolo / iMac più sottile.

  15. Daniele Minotti dice:

    Quel discorso di Napoletone è certamente un now-classic della retorica: sublime

  16. Giancarlo dice:

    @Argiasbolenfi: stai sprecando battute e tempo, contro la religione non c’è argomento che tenga :)

  17. Turycell dice:

    Sentivo dire che chi ha comprato il nuovo iPad entro un mese prima della messa laic… ehm, della presentazione di quello nuovo, potrà farselo sostituire gratuitamente. Sarà vero?

  18. ArgiaSbolenfi dice:

    Il punto è questo: tra un anno ci svegliamo e scopriamo che 1) Microsoft si è veramente reinventata: tutti vogliono le nuove applicazioni basate su Windows 8 e Metro, sui PC e sui dispositivi mobili. Finalmente una piattaforma unica, semplice e funzionante per gestire tutto il proprio mondo digitale. L’app store di Microsoft prospera. 2) i tablet di Microsoft sono ottimi pezzi di hardware che aprono finalmente una nuovo canale di profitti per l’azienda. 3) Così come Nokia era diventata un ferrovecchio nel giro di una notte il giorno del lancio dell’iPhone, lo stesso tocca ad Apple: nessuno vuole più questi sistemi incompatibili tra desktop e iCosi con una cosa orribile come iTunes nel mezzo. 4) Google sembra avere smarrito la strada tra Android in molteplici versioni che pesta i piedi a Chrome OS, mentre la promessa che tutto si farà con il cloud non si avvera ancora. I consumatori sono confusi. 5) Non è ancora l’anno di Linux sul desktop :)
    Ma soprattutto: la ruota del cool ha girato e non segna più Apple o Google..

    Non credo ovviamente che andrà proprio così, ma perché non cominciare a parlarne? :)

  19. Claudio (un altro) dice:

    @Maurizio per me è un prodotto elitario, mi spiego io 700 euro: per un telefono, 1200 per un portatile, 600 euro per un coso rettangolare più grande di un telefono, non li ho, quindi per me chi si lo può permettere fa parte di una classe elitaria. Il numero dei pezzi venduti non conferma il contrario e le azioni di marketing stesse di A.p.p.l.e. ne confermano le intenzioni. Sbaglio? Boh?

    @mORA, sei una sagoma! :-)

  20. Napoletone dice:

    Mante anche te, come me, sei rimasto indelebilmente segnato da quel “respiro facce da senso critico” :-)

  21. Angelo dice:

    @Claudio (un altro): il bello è che quei soldi non ce li avrebbero nemmeno i milioni di persone che se li comprano, quei cosi.
    Ma pur di averli, piuttosto vanno avanti a pane e acqua per mesi!

  22. pietro dice:

    più che altro fa parte di una classe di elitari sfigati, ne conosco che vanno in giro su un motorino che cade a pezzi a rischio della vita e poi fanno un finanziamento per l’Iphone…
    Io preferisco lo snartphone da 70 euro e poi andare in giro col T-Max, sarò stupido….

  23. trolololo dice:

    alle volte non capisco perché uno non dovrebbe essere libero di sputtanarsi i soldi come gli pare..

  24. maurizioS dice:

    @Claudio (un altro) Parlando di “pezzi” intendevo quello che ha detto @Angelo

  25. pietro dice:

    Il fatto che le persone sono libere di spendere i propri soldi ( o anche fare debiti ) come vogliono è ovviamente indiscutibile, ma lo è anche la libertà di opinione di chi considera la persona che fa debiti o rinuncia a spese necessarie come la manutenzione di un mezzo di trasporto un povero sfigato, in questo senso è paradossale che in fondo chi faceva dal proprio slogan ” pensa differente” sia un esempio estremo dei miracoli del marketing, dell’immagine, del puro consumismo in cui il capitalismo e il mercato tanto disprezzati dai sessantottini hanno alla fine vinto su tutta la linea…
    E qualsiasi discorso sulle qualità tecnologiche dei prodotti Apple da quest punto di vista è insignificante.

  26. Paul dice:

    Non capisco quelli che si sentono presi in giro per la storia del new iPad/Retina. Cioè siccome l’ho comprato io sei mesi fa e adesso lo cambiano e allora sono dei cazzoni?
    Come se tutti comprassero un prodotto nuovo all’uscita e poi niente più, la gente lo compra anche un giorno prima dell’uscita di un nuovo prodotto ma non per questo Apple prende in giro la gente.
    Se compro una macchina da 50000 euro e dopo 6 mesi fanno un restyling è ok, se Apple fa un modello leggermente aggiornato sono dei bastardi, mah…
    io sono dell’idea che due giorni fa il mio New iPad funzionava benissimo e oggi non mi sembra sia diventato da buttare, funziona come prima.
    La tecnologia va avanti velocemente e noi volgiamo corrergli dietro ad ogni costo ma per questo non fa di Apple una azienda bastarda, fa quello che tutti gli altri fanno solo che fa molto più rumore.

  27. Paolo Marani dice:

    Napoletone un giorno sarà rivalutato…. !!