Una ventina di giorni fa (alcuni mesi nel calendario Internet) ho scritto un breve post su un grossolano errore di traduzione che mi era capitato di leggere nelle FAQ per la moderazione dei commenti dell’appena nato Huffington Post Italia. Una sciocchezza divertente sui commentatori del sito da eliminare, niente di serio, poche righe che però sono girata molto in rete. Una settimana dopo su Twitter il “caporedattore e front page editor” di Huffpo Italia mi fece capire che non ne sapeva nulla (cfr. non hanno idea di cosa la rete dica di loro) e che avrebbe “avvisato gli americani” dell’errore. Sono passati altri 15 giorni e la frase maltradotta e un po’ ridicola è ancora lì. Ecco, temo che HuffPo Italia, semplificando molto, nel suo approccio verso la rete, sia più o meno questa roba qui.

5 commenti a “Mando subito un cablogramma”

  1. Peppe dice:

    Ho iniziato subito HuffPost, è durata solo una settimana…
    Non ha niente di eccezionale, anzi è troppo simile ad altri siti di informazione, soprattuto per le “vaccate”, date anche con mesi di ritardo…

  2. Aluffington Post dice:

    Noi dell’Aluffington Post avremmo effettuato subito la correzione!

  3. frap1964 dice:

    E meno male che subito sotto scrivono
    L’Huffington Post promuove un’atmosfera ricettiva, trasparente e civile per quanto riguarda i commenti e gli utenti.
    No… ma è che:
    Se ha delle lamentele, domande, preoccupazioni o se vuole semplicemente darci un parere, positivo o negativo, La preghiamo di entrare in contatto con noi qui.

  4. mattia dice:

    Allora non hai capito?
    Non pagano nessuno, manco i traduttori.
    Quindi che pretendi?

    Per la cronaca: l’unica cosa da studiare di Huffington Post sono le strategie SEO importate dall’america e come impatteranno nelle serp italiane.
    La prima cosa che si nota è l’articolo principale della splash/home il cui link è ripetuto dalle 2 alle 3 volte con diversi ancor text

  5. aghost dice:

    Secondo me l’HP italiano fa letteralmente pietà. Giornalismo giurassico, non si capisce neanche bene come siano capitati in rete, forse per sbaglio. Come l’Annunziata, che è una perfetta dinosaura: rimastica in continuazione la stessa sbobba che si legge sui giornali, coi ruminamenti noiosissimi su Berlsconi, Bersani, D’Alema e compagnia cantante. Ma davvero pensa che interessi a qualcuno questa roba? Già le tv e i giornali ne sono pieni e la gente non ne può più. Sarebbe interessante conoscere le statistiche di accesso dell’HF dal lancio… qualcuno le ha?