I residenti di un condominio londinese sul tetto del quale verranno installati missili terra aria in occasione del prossimi Giochi Olimpici di Londra hanno fatto causa per evitare la base missilistica casalinga. E l’hanno persa.


(The Guardian via boing boing)

20 commenti a “Il tetto che scotta”

  1. Beppe dice:

    Come lo amo questo paese!

  2. Pier Luigi Tolardo dice:

    Non vedo come avrebbero potuto vincere: in una città semidistrutta dai primi missili, oltretutto…

  3. Shylock dice:

    Solo in Italia i NIMBY, specie se chiassosi e violenti, bloccano qualsiasi cosa: nei Paesi civili, se non ti piace la decisione di un organo amministrativo, vai dal giudice. E se perdi, prendi e porti a casa (missili compresi).
    Si chiama ‘Stato di diritto’, concetto che da queste parti non ha mai attecchito.

  4. mORA dice:

    @Shylock

    È anche un paese in cui, per dirla con Ricucci, …

  5. Shylock dice:

    Infatti, è il Paese in cui Ricucci può diventare un metrapansé.

  6. giovanni dice:

    Dovranno proteggersi dalle Weapons of Mass Destruction che se non le hanno trovate in Iraq chi sa dove stanno…

  7. Shylock dice:

    @giovanni: anch’io, quando avevo sentito che per il G8 di Genova avevano installato delle batterie antiaeree, mi ero messo a ridere; due mesi dopo, ho cambiato idea. Undici anni dopo, tu ancora no?

  8. giovanni dice:

    Beh direi che undici anni dopo, anche alla luce delle sentenza definitiva sul caso Diaz, un’opinione piuttosto chiara ce la siamo fatta tutti. Comunque, magari le avessero usate le batterie antiaeree, avrebbero potuto abbattere il sasso che ha ammazzato carlo giuliani…

  9. Shylock dice:

    Vediamo se ho capito la logica NIMBY:
    -siccome Giuliani non è stato ucciso da un sasso, io non voglio le batterie antiaeree a Genova;
    -siccome non c’erano le WMD in Iraq, io non voglio i missili sui tetti di Londra;
    -siccome la bomba alla stazione di Bologna non l’hanno messa i rettiliani, io non voglio pagare tasse per i terremotati in Emilia.
    Direi che non fa una piega.

  10. andrea61 dice:

    Confrontando la notizia e certi commenti si capisce la differenza che passa tra un paese in cui la democrazia liberale é radicata da secoli e uno ancora immaturo dove troppi abitanti non riescono a trasformarsi in cittadini.

  11. giovanni dice:

    andrea, io leggendo certi commenti capisco soprattutto che molti italiani dovrebbero sviluppare il senso dell’umorismo e quello della realtà…

  12. Pier Luigi Tolardo dice:

    Caro Giovanni, suggerisci tu alle autorità londinesi un eventuale alternativa alle batterie contraeree o un’eventuale altra collocazione delle stesse per prevenire eventuali attacchi aerei a Londra durante le Olimpiadi o hai la certezza assoluta che questi non avverranno?
    Non c’entra niente l’Iraq, il fatto che si siano inventati che l’Iraq avesse armi nucleari per giustificare una guerra se no illeggittima non significa che a Londra non si possano prendere misure straordinarie di difesa antiaerea, cosa diversa dall’andare a fare la guerra.
    L’Iran possiede l’atomca ma sarei contrario, anche per questo, ad una guerra contro l’Iran ma in Italia amerei essere difeso anche da una buona contraerea, anzi preferirei che una parte dei soldi degli F35 fossero spesi così invece che in questi inutili e mostruosi cacciambombardieri…

  13. mORA dice:

    G4S:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/12/londra-2012-il-sistema-di-sicurezza-fa-acqua-richiamati-i-militari-in-vacanza/292338/

  14. Shylock dice:

    @mORA. Sempre più logico: siccome il sistema di sicurezza a terra si è rivelato insufficiente (e verrà rafforzato), ALLORA bisogna togliere i missili, così si avrà più sicurezza.
    In perfetto stile NIMBY: i fatti sono un semplice corollario, anche quelli che smentiscono le proprie tesi, anzi, quelli che le smentiscono in realtà le confermano.

  15. mORA dice:

    La logica è che il sistema di difesa è stato appaltato, e si è rivelato inutile.

    Adesso verranno richiamati militari non addestrati, per compiti che non conoscono.

    Questo è.

    La tua logica è che QUINDI, i missili TA saranno gestiti con maggiore professionalità e garantiscano qualcosa, perché siccome hanno un motore e fanno fiuuuuuuuuu quando partono sono belli e QUINDI utili.

    Fermo restando che il direttore dell’MI5 dice che tutto è possibili garantire fuorché la sicurezza:

    Ma Londra tra agenti della pubblica sicurezza, militari, contractors privati e agenti del FBI sembra oramai da tempo una zona di guerra. Eppure solo tre settimane fa Jonathan Evans – il capo del MI5, il servizio segreto che si occupa della sicurezza interna – in una delle sue rare sortite pubbliche aveva ammesso: “Tutto può essere garantito, tranne la sicurezza”. Una preoccupazione confermata oggi dall’emittente televisiva britannica Sky News, secondo cui un suo ‘informatore’ all’interno della sicurezza dei Giochi ha denunciato enormi falle nelle difese. In particolare ci sarebbero il 50 per cento di possibilità di riuscire ad entrare armati nelle strutture che ospitano le Olimpiadi. Inoltre, secondo la stessa fonte – che ha detto: “Sembra ci sia stato un approccio debole all’addestramento delle forze di sicurezza” – falsi ordigni improvvisati e armi sono riuscite a passare i controlli nelle esercitazioni effettuate nelle scorse settimane.

  16. Shylock dice:

    Quindi, siccome ci sono nelle falle nel sistema di difesa, tutto il sistema è inutile.
    Quindi, siccome ci sono nelle falle nel sistema di difesa, aggiungiamone un’altra togliendo i missili (che, per puro caso, danno anche fastidio a qualche condomino).
    Mi prostro umilmente di fronte a cotanto genio dell’antiterrorismo.

  17. mORA dice:

    Immagino che tu non ti sia accorto che scambi ipotesi e tesi.

    Ma non è tanto questo, che temo di non riuscire a spiegarti come commentatore di sostegno, ma il fatto che per un motivo che nessuno sa ma tu sì, tu parti dal presupposto che che di tutta la macchina della sicurezza, qualunque cosa può essere malfatta eccetto il posizionamento di quei missili.

    Quindi qualunque fatto, qualunque teoria alternativa ti si porti, tu non la confuti, ma dici che i missili, quelli sì, sono utili.

    Ti faccio alcuni esempi, temo a vuoto:

    - sale lo speread e voi non volete i missili sul tetto?!
    - la GCIL reintegrata a Pomigliano e voi non volete i missili sul tetto?!
    - il porno della Tommasi è deludente e voi non volete i missili sul tetto?!

    e puoi continure tu, fino a

    - nessuna parte della sicurezza approntata finora per i giochi di Londra ha dato prova di un minimo di professionalità e voi non volete i missili sul tetto?!

    Ora, SICCOME nulla di quanto fatto finora per la cosiddetta sicurezza per i giochi di Londra è stata improntato alla benché minima professionalità, ALLORA io, fossi londinese, preferirei non avere dei missili sul tetto, che potrebbero essere inutili, e fin qui poco male; ma peggio potrebbero non fare eccezione quanto alla professionalità di chi li gestisce ed essere PERTANTO intrinsecamente pericolosi.

  18. Shylock dice:

    Hai confermato esattamente quello che dicevo: siccome è stato sostenuto che alcune parti del dispositivo di sicurezza per le Olimpiadi potrebbero essere vulnerabili, tu concludi che “nessuna parte della sicurezza approntata finora per i giochi di Londra ha dato prova di un minimo di professionalità”, quindi via i missili dal mio tetto!
    Diversamente da te, però, io non intendo farti nessun corso di sostegno: primo perché non mi paghi, secondo perché non ti applichi quindi sarebbe inutile, terzo perché anche se i tuoi ragionamenti funzionano male, non corri il rischio di esplodermi sul tetto.

  19. mORA dice:

    Qui c’è il seguito:

    http://falkvinge.net/2012/07/12/in-the-uk-you-will-go-to-jail-not-just-for-encryption-but-for-astronomical-noise-too/

    (Via Quintarelli)

  20. giovanni dice:

    che figuraccia…