Dopodomani atterriamo a Bordeaux e poi siamo a zonzo una settimana. Chiunque sappia qualcosa parli ora o taccia per sempre.

9 commenti a “Chateau Lafite e oltre”

  1. matteo menin dice:

    Il Bordeaux o Bordò è una miscela di colori composto da marrone e viola. Anche se concettualmente una miscela di colore, esso può essere considerato come una tonalità scura del rosso.
    (via Wikipedia)

  2. stefano bonilli dice:

    Prova Andre & Tommy Shan, Ristorante Au Bonheur du Palais, 74 rue Paul-Louis Lande, 33000 Bordeaux
    Chiuso domenica, menù € 55
    Buono il pollo Bang Bang, la queu de boeuf en sauce e un canard trois en un da ordinare prima.

    E’ un cinese ma loro sono grandi amanti del vino, prova l’Arbois Chardonnay Tissot, il Pinot Noir di Trimbach

  3. stefano bonilli dice:

    Non molto distante c’è Nicolas Magie, Ristorante La Cape a Cenon, tel 05 57 80 24 25
    Prezzo medio € 70

  4. ArgiaSbolenfi dice:

    Allora forse quello che parlava di ristoranti pieni e voli prenotati non aveva tutti i torti..

  5. lo scorfano dice:

    Tour del Périgord, obbligatorio.

  6. Gian dice:

    potresti trovare il tartufo nero di Perigord…ma certamente meglio quello di Dovadola

  7. Fedz dice:

    Allontanandomi dai ristoranti (peraltro sembra che a Bordeaux non ci sia appuntamento a cui non appioppino a prescindere un calice di vino) ti direi di fare un salto qui, http://www.scenesdete.fr/programme7jours, che è il sito del dipartimento, la Gironde, dove puoi scegliere i posti da vedere abbinati ad eventi e spettacoli dei prossimi 7 giorni. Per esempio musica classica (+ vino, accallà) nei luoghi di produzione vinicola: http://www.grandscrusmusicaux.com/site/page2/index.php. Oppure jazz festival (+ vino, aridànghete): http://www.jazzandwine.org/chateaux.html. O ancora http://www.duende.fr/ (qui mi sa che trovi la sangria). Se non hai la macchina qui vedi come spostarti anche nei dintorni: http://transgironde.gironde.fr. Se hai bambini a seguito c’è sempre l’Ikea. Buon viaggio!

  8. esaù dice:

    @ bonilli
    Ma come vanno in Francia e li mandi dai cinesi? :-)

  9. stefano bonilli dice:

    @esaù
    ma che cinesi, vuoi mettere rispetto al solito bistrò o al tronfio stellato :-))