Fabio Chiusi ci propone oggi un confronto fra le 11 domande di Marco Travaglio a Beppe Grillo intervistato oggi su Il Fatto Quotidiano e quelle che un giornalista curioso avrebbe potuto fargli:


1. Come te lo immagini, il prossimo Parlamento?
2. I partiti preparano le liste civiche-civetta per sfruttare l’onda
3. Il rischio è che fra qualche mese scavalchiate pure il Pd
4. Il premier può benissimo non essere un parlamentare
5. Vedi mai i dibattiti politici in tv?
6. Napolitano mai incontrato?
7. Non temi qualche polpetta avvelenata? Nei cambi di regime, chi rompe lo status quo rischia
8. I politici hanno cominciato a parlare bene di te
9. Berlusconi ti sta studiando
10. Quando ancora pensavi di costringerli ad autoriformarsi, alcuni politici li hai incontrati
11. Nessun politico ha mai pensato di avvicinarti, cooptarti o anche solo di contattarti?

Qualche domanda un po’ meno non-domanda che avrei posto a Grillo:

1. Come mai nel Non-Statuto del Movimento c’è scritto che si possono iscrivere solamente cittadini italiani, una limitazione che non hanno nemmeno Lega Nord e La Destra?
2. E’ vero che Pizzarotti ha telefonato a Casaleggio per chiedere approvazione per la nomina di Tavolazzi, come ha scoperto il Fatto Quotidiano?
3. Che cosa ci dice quella telefonata – mai smentita – del reale peso di Casaleggio nelle decisioni del Movimento?
4. Come mai parli di Internet come strumento di dialogo diretto con i cittadini, come rottura rispetto alla comunicazione unidirezionale della televisione, e non rispondi mai a nessuno, né su Twitter, né su Facebook, né sul blog?
5. Perché la tua propaganda online dovrebbe essere meno unidirezionale di quella che Berlusconi fece attraverso la televisione?
6. Tu vuoi abolire i partiti. Ma con cosa vorresti sostituirli? Davvero pensi basti riempire il Parlamento di liste civiche e «movimenti di gente perbene» (dai No Tav ai referendari) per governare il Paese?
7. Hai mai pensato che il tuo ideale di democrazia diretta attraverso la rete possa essere irrealistico, per non dire pericoloso? Come si prendono decisioni impopolari, nel futuro che immagini? E chi decide quali sono i principi non negoziabili?
8. Sapresti farmi un esempio di un Paese delle dimensioni dell’Italia governato dall’«iperdemocrazia», o «vera democrazia» di cui parli tu?
9. Se «ognuno vale uno», chi o cosa ti conferisce il diritto di revocare l’utilizzo del simbolo del M5S a chi non rispetti le regole del Non-Statuto, a loro volta indiscutibili pena allontanamento? E come si impedisce, anche solo dal punto di vista teorico, che tu possa gestire questo potere decisionale in modo ricattatorio?
10. Come ti è venuto in mente di dare un ‘Passaparola’ a uno come Willer Bordon?
11. Perché non hai detto una parola sulle esternazioni dell’attivista del M5S Francesco Perra contro i matrimoni gay? Se non le hai sentite, te le ricordo: «A quel punto potremo anche sposarci in tre o col proprio animale».



p.s. io non ho grandi passioni per occuparmi così spesso del cattivo giornalismo di Travaglio, è lui che fa di tutto per farsi notare.

22 commenti a “Travaglio interiore”

  1. L1 dice:

    e’ ufficiale: fanc anche beppegrillo.

  2. massimo mantellini dice:

    @L1 beh da mo’ eh

  3. Vittime della P2 dice:

    Ascoltavo Marco Travaglio a Torino alla fine degli anni ’90. Allora eravamo al massimo in quattro o cinque ad ascoltarlo (era quasi uno sconosciuto). Devo dire che mi e’ sempre parso sincero, anche se talvolta presuntuoso. Avesse un po’ piu’ di umilta’, sarebbe perfetto.

    http://vittimep2.blogspot.com

  4. ArgiaSbolenfi dice:

    Io sto incappando in un numero crescente di persone, di quelle che non parlano mai di politica, delle quali hai sempre pensato che non si interessassero alla politica, che probabilmente in famiglia parlano del voto solo la sera prima delle elezioni – che mi dicono di voler votare M5S. Esattamente come ~20 anni fa.

  5. Arsenico Maggio dice:

    Sento odore di rottamazione di mantellini… ;)

  6. Opinza dice:

    Quindi che si fa, ci teniamo Bersani e Renzi?

  7. Ghigo dice:

    Vittime Della P2
    C’è il campo apposito per mettere l’url del tuo sito. Ora anche basta con questo tuo spam che abbiamo tutti tollerato fin troppo. Intesi?

  8. Paolo dice:

    @opinza
    è esattamente quello il punto, anche secondo me. se bersani non dicesse oggi cose che grillo diceva ieri, per dire, di grillo non avremmo mai sentito parlare. e se lo fa è solo per il solito opportunismo, com’è ovvio e scontato per tutti.
    per ricostruire bene a volte tocca demolire, come quando in un bagno vecchio cambiano le tubature in piombo, là tocca andarci di piccone, stucco e intonaco non bastano. è tempo di radicalizzazioni, e la colpa non è di grillo.

  9. mORA dice:

    Marchetto Travaglio:

    http://edue.wordpress.com/2012/06/13/marchetto-travaglio/

  10. Marco dice:

    Non ho capito questa spasmodica voglia di mORA di mettere un link al suo blog senza scrivere niente altro nel commento. Credo che ormai i frequentatori di questo blog l’abbiano memorizzato l’indirizzo…e non ci vadano.

  11. Keper dice:

    Sono un ignorante che vorrebbe esserlo meno, cosa non va bene in Willer Bordon?

  12. Marco dice:

    @Keper: https://www.google.it/search?q=moglie+willer+bordon

  13. Dino Sani dice:

    In effetti l’intervista di Travaglio a Grillo non è nello stile cattivo del giornalista..e capisco anche il tuo scetticismo.
    Capisco un po’ meno questo voler continuamente paragonare Grillo a Berlusconi (se non Mussolini!!!) quando basterebbe, da buoni giornalisti, parlare con i rappresentanti locali del M5S per capire meglio come funziona la libertà e autonomia dei vari meetup. Che Grillo abbia un modo per niente “contraddittorio” di usare la rete – è il suo modo di comunicazione spettacolo da showman, è lui l’attore sul palco – non equivale a dire che lui o Casaleggio decidano. Perchè le proposte vengono discusse apertamente in rete…
    Le tue domande, Mantellini, non sono un po’ troppo tendenziose ? O per meglio dire pregiudiziali? Forse 3 o 4 ma non era il caso di dare spazio ai veri problemi di cui il movimento cinque stelle si vuole occupare con idee concrete? Forse Travaglio farà del cattivo giornalismo, come tu dici, ma anche tu non scherzi… ;)

  14. massimo mantellini dice:

    @Dino Sani le domande non sono mie, come puoi ben comprendere leggendo l’inizio del post

  15. Dino Sani dice:

    Ops….distrazione! Meglio cosi ma sul serio le condividi nella maniera provocatoria e unilaterale in cui son state elencate? Più che di un giornalista curioso mi sembrano le domande di un giornalista tendenzioso…

  16. Marco dice:

    @massimo mantellini: ieri a un giorno da pecora Travaglio ha parlato di quell’intervista:
    http://www.radio.rai.it/podcast/A42470308.mp3

    Minuto 38 e 35 secondi

  17. Pier Luigi Tolardo dice:

    Spezzo una lancia per Travaglio: sarà 100 anni che non intervista più nessuno, un conto è scrivere editoriali, libri o fare monologhi tv o teatrali, un conto è intervistare e a suo favore bisogna dire che quasi nessuno si fa intervistare da lui…
    Su Casaleggio: ormai lui stesso ha rivendicato il proprio ruolo nel Movimento 5 Stelle sul Corriere della Sera in una lettera del Direttore, attribuendosi un ruolo importante nella fondazione,mi piacerebbe capirci meglio anche se ci guadagna, se ci perde o ci va in pari….
    Direi che la domanda di Mante se c’è un altro Paese governato da Grillo ….

  18. Massimo dice:

    Massimo, ma se Travaglio è un cattivo giornalista, chi è un bravo giornalista, in Italia? Ok, la Gabanelli. E poi?

  19. Massimo dice:

    Signori, Casaleggio – che non conosco – ha scritto un libro – che non ho letto – con Grillo. Leggetelo, no?
    http://www.amazon.it/Siamo-guerra-nuova-politica-Reverse/dp/8861901778

  20. Enrico dice:

    Da quello che ho visto nel m5s quello dell’”uno vale uno”, decidono in due. Così come quei due hanno scritto lo statuto, oppure tagliano qulache testa non gradita. O quando, ancora più grave, impongono diktat come successo a Parma. Le domande da fare a Grillo sarebbero molte e l’elenco va più che bene. Aspettarsi che le faccia uno della sua scuderia è come aspettarsi Fede che attacchi Berlusconi. Impossibile.

  21. Marco dice:

    Travaglio se ne occupa oggi:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/20/a-proposito-di-unintervista/269142/

  22. ArgiaSbolenfi dice:

    Forse era meglio se faceva finta di niente.