Francesco Posteraro, neo commissario Agcom sbocciato improvvisamente da un misero scambio di poltrone PD-UDC, scrive sdegnato al Corriere della Sera per rivedicare autonomia e competenza. Per l’autonomia si vedrà, quanto alla competenza, Posteraro sostiene che sia insita nel suo essere un “giurista”.

(via Il Post)

5 commenti a “Giuristi a 360°”

  1. Daniele Minotti dice:

    Saro? Silenzio? Pare che Bersani abbia avuto il coraggio di sostenere la sua competenza per la privacy…

  2. Daniele Minotti dice:

    Soro, porca l’oca… neppure riesco a scriverlo bene…

  3. Daniele Minotti dice:

    E, comunque, il caso Posteraro mi sembra tra quelli meno schifosi

  4. Vittime della P2 dice:

    E’ indubbiamente un giurista, nel senso che giura di sapere cio’ che non sa e di cui non e’ competente.

    http://vittimep2.blogspot.com.es/

  5. Pier Luigi Tolardo dice:

    Infatti, al limite Posteraro poteva andare benissimo alla Privacy invece di Soro…..
    E’ un giurista in senso molto lato: è un esperto della formazione delle leggi, all’Authority le leggi non le deve fare ma applicare, se vogliamo è uno spreco….
    Esperti di diritto delle comunicazione, legislazione della stampa, diritto privato, diritto costituzionale ce ne sono molti in Italia e qualcuno è perfino vicino all’Udc, altro che Posteraro che con questa lettera, caduta di stile, esordisce malissimo