Anni fa postai da queste parti una pagina di Grandi Ustionati di Paolo Nori che rimane tuttora una delle cose più spassosa che io abbia mai letto. Oggi Nori su Il Foglio ha scritto qualcosa di simile chiosando sul Movimento Cinque Stelle:


Noi parmigiani, delle volte, pensiamo che essere i primi sia una cosa che, un po’, ci vien naturale: si dice Parmigiano Reggiano, non Reggiano Parmigiano, e non potrebbe essere altrimenti, sembra a noi parmigiani. Nel 1545, quando il papa Paolo III crea, per suo figlio Pier Luigi, un ducato, lo chiama ducato di Parma e Piacenza, non ducato di Piacenza e di Parma, e non potrebbe essere altrimenti, sembra a noi parmigiani. Recenti studi, pubblicati sulla stampa parmigiana, attestano senza ombra di dubbio che il più antico giornale d’Italia è La gazzetta di Parma, non la Gazzetta di Mantova, e non potrebbe essere altrimenti, pensiamo noi parmigiani. E sulla Gazzetta di Parma, qualche anno fa, era comparso un articolo che diceva che erano stati scoperti degli antichissimi documenti che avrebbero dimostrato che la più antica università del mondo non era, come si era pensato, erroneamente, fino ad allora, l’università di Bologna, o quella di Parigi, no, era quella di Parma. Noi parmigiani, io, per esempio, come parmigiano, il prosciutto San Daniele io non so neanche se esiste. Fan dei proscutti, a San Daniele? Con quel freddo lì che c’è là in Friuli? Ma saran buoni? Non lo so. Allora, per forza, quando per la prima volta, in Italia, succede che un candidato di un movimento popolare nato in Rete e che si ispira a un notissimo personaggio dello spettacolo e che aspira a cambiare la grammatica della politica, come il Movimento cinque stelle, quando succede che un candidato del Movimento cinque stelle per la prima volta, in Italia, abbia buone possibilità di diventare sindaco di un capoluogo di provincia, a noi parmigiani sembra normale che la cosa succeda a Parma. E dove doveva succedere? A San Daniele?


(continua sul sito de Il Foglio)

6 commenti a “Parma caput mundi”

  1. Leo dice:

    Tra l’altro noi parmigiani potevamo essere uno dei primi comuni falliti. E chi altro? Catania? (ah si! ritiro tutto)

  2. Alex dice:

    Ma va a cagher..!

  3. Massimo Moruzzi dice:

    Forza Parma!

  4. Max dice:

    Parmigiani primi anche per antipatia. Lo può confermare chiunque, anche a Parma. Poi dopo il crack Parmalat e i bond argentini vendutimi da Cariparma, la sola parola Parma mi fa venire l’orticaria.

  5. Adriano dice:

    Interessante quel “si ispira a un notissimo personaggio dello spettacolo”. Costava troppa fatica inserire il nome, oppure è protetto da copyright pure quello? Il verbo poi è un virtuosismo dell’antica arte del contaballe…

  6. giuliomozzi dice:

    Eh no, a San Daniele no. Son mica matti.