Pare che oggi Beppe Grillo a Palermo abbia detto una scempiaggine tipo quella della biowash ma eticamente un po’ più spinosa.

“La mafia non ha mai strangolato le proprie vittime, i propri clienti, si limita a prendere il pizzo. Ma qua vediamo un’altra mafia che strangola la propria vittima”.



update: come era logico da parte di un movimento trasparente e liquido che vive su Internet, il video completo del’intervento di ieri a Palermo sui siti di Grillo e del M5S per ora è introvabile. Grillo ne linka un piccolo spezzone su YT in cui parla di tutt’altro.


riupdate: allergico ad ogni retromarcia ora Grillo ci spiega il senso delle sue parole. Per sintetizzare senza violentare troppo la lingua “la mafia non ha mai strangolato le sue vittime” diventa “le uccide solo se è necessario”.

40 commenti a “È la democrazia, baby”

  1. Carolus dice:

    Invotabile.

  2. Gabriele dice:

    Invotabile. Sembra il discorso di quel ministro riguardo al ponte sullo stretto e alle infiltrazioni mafiose.

  3. Lucio dice:

    Possibile che un intelligenza come la tua non riesca a distinguere le iperboli di Grillo? E si allinei allo sdegno di coloro che da decenni permettono alle mafie di esistere? Mantellina non ti abbassare ai livelli pdiellini, almeno tu!

  4. claudio dice:

    @Lucio:
    le iperboli di Grillo si distinguono benissimo (il problema e’ distinguere il resto), ma cio’ non significa che possa fare qualsiasi iperbole in qualsiasi momento in qualsiasi luogo.

    PS: tra figure retoriche e retorica distinguo anche lo scontato trucchetto con cui cerchi di far passare chi critica Grillo come “sostenitore” delle mafie. Complimenti.

  5. userunfriendly dice:

    @Lucio non sono iperboli, è violenza verbale.
    Ci sono punte che un comico può toccare, e un politico no.
    Grillo decide che cos’è.

  6. Lucio dice:

    Interessante vedere come delle 1000 cose che dice Grillo, che al 99% sono chiaramente condivisibili, ci si attacchi ogni volta a interpretare le sue battute da comico… Invece bisogna saper distinguere le battute nei contesti (se leggeste il blog di grillo vedreste lo spazio dedicato a Falcone e Borsellino e a tutti i martiri della mafia, e quindi non cadreste voi nel tranello…) e soprattutto fate i post sui punti concreti delle proposte del movimento, ma invece di parlare delle proposte concrete si fanno i post sulle battute, facendo il gioco di D’Alema, Casini e Alfano… Auguri, ma non vi sentite in colpa?

  7. Narno Pinotti dice:

    @Lucio
    Interessante vedere come ogni volta che Grillo dice una cazzata è comicità/iperbole/fraintendimento/indipendente dagli eletti del M5S, e soprattutto, nonostante il numero e la dimensione delle cazzate aumentino, resta sempre un 99% condivisibile. Forse nel 99% c’è anche la biowashball? L’auto a idrogeno? Quella ad aria compressa, che è già pronta ma il complotto delle multinazionali? Il wi-fi che dev’essere prodotto e fornito dai comuni, e già che ci siamo perché non anche i tablet? L’acqua pubblica per garantire qualche poltrona e gettone ai politici locali trombati che gestiscono acquedotti colabrodo? Il nucleare che noi mai, meglio comprarlo dai paesi vicini che intanto forniscono elettricità a 1/3 delle nostre tariffe? Il simbolo e il nome del M5S posseduto da una sola persona? Il dissidente espulso via blog? Travaglio e Di Pietro santificati e poi banditi? Più servizi e meno tasse? Gli asini che volano… anzi che lo votano?

  8. Sergio dice:

    Interessante come i commenti a difesa di Grillo ricordino da molto vicino i commenti a difesa di Berlusconi. “Frasi estrapolate dal discorso”, “mi avete frainteso”, “era una battuta”, “Mussolini non ha mai ucciso nessuno” …

  9. diego dice:

    Ogni volta è la stessa storia. Grillo parla per più di un’ora e parla di tutto. Si decide che va estrapolata una frase dal contesto e che va amplificata a dismisura.
    Lui parla per eccessi e per iperbole. Lo sapete da anni.

    E questo a cosa porta?

    Guarda il Fatto Quotidiano:
    http://www.youtube.com/watch?v=D4Wa1uua3Bk
    il titolo virgolettato è già un programma:
    Palermo, Grillo: “La mafia è meglio dei partiti”.
    Ma come si può mettere un virgolettato in una frase NON DETTA?

    Ma ciò che viene detto prima o dopo, non ci è dato saperlo.

    E poi una domanda: cosa sarebbe stata la mafia senza i partiti?

  10. Marina dice:

    Ho letto tutti i commenti e, mi dispiace, ma credo che più vi concentrate sull’attacco personalizzato a Grillo più otterrete lo stesso risultato ottenuto con Berlusconi: spingerete la gennaro a votarlo! In questo vedo molta somiglianza, per il restoleargomentazioni di @narno mi sembrano quelle della partitocrazia, volta cercare di demolire la facciata grilla per ignorare le istanze che vengono dai giovani del movimento a cinque stelle. Questa di un parlate voi è la politica che ha rotto le scatole ai cittadini, mentre parlare di cose concrete ( il governo delle banche, l’acqua pubblica, le energie rinnovabili, la politica come servizio a tempo, eccc) è quello che interessa a tutti noi che, statene certi, alle prossime elezioni non voteremo certo per i vostri amati partiti, che senza i nostri soldi morirebbero subito… Addio cari!

  11. Marina dice:

    E scusate per gli errori non ho corretto dall iPhone ;)

  12. Carolus dice:

    @Marina Il più bello è “spingerete la gennaro a votarlo!”

  13. fedz dice:

    http://i.imgur.com/HPhZa.jpg

  14. gregor dice:

    Interessante il fatto che i fanboy di apple e i berlusconiani di b sono indistinguibili nella forma e nello stile dai grillini..

    Grillo cerca i voti della mafia e dei mafiosi, non c’è altra spiegazione,..

  15. Andrea dice:

    cancella pure i commenti dei grillini, tanto non leggono le repliche, da veri sostenitori della democrazia e del positivismo.

  16. Sergio dice:

    Ecco qua la rettifica che non rettifica di Grillo

    http://www.beppegrillo.it/2012/04/mafia_honi_soit.html

    La finanza internazionale è peggio della mafia.

    Bene.

    Tra quanto comincerà ad affermare che i membri della finanza internazionale vengono prevalentemente da una etnia?

    (io non cancellerei i commenti di Grillo e dei suoi seguaci, anzi li metterei tutti da parte così, per quando dopo le elezioni in cui vincerà scopriremo che nessuno ammetterà di averlo votato)

  17. diego dice:

    Come era logico da parte di un movimento trasparente e liquido che vive su Internet il video ora lo trovi dappertutto.

    Poi arrivano i geni come questo:
    “Grillo cerca i voti della mafia e dei mafiosi, non c’è altra spiegazione,..”

    Per te e per altri che vogliono vedere solo ciò che vogliono, ecco la spiegazione di Grillo for dummies:
    http://www.beppegrillo.it/2012/04/mafia_honi_soit.html

    Grillo stava parlando di finanza internazionale ed ha fatto un paragone. Per questo ora diventa un sostenitore della mafia?
    Siete ridicoli.

  18. Simone dice:

    Tirar la volata a Grillo e’ da veri gregari. Volata lunga peraltro.

  19. gregor dice:

    @diego
    Berlusconi nel 2008 fu meno esplicito..E questo mi fa pensare che Grillo è peggio di Berlusconi che è tutto un dire :P

  20. Narno Pinotti dice:

    agli elettori del M5S
    Ma se ogni volta la cappellata è solo una battuta o un’iperbole o una malevola estrapolazione o uno scivolone lessicale dovuto alla grande passione civica, qualcuno mi spiega perché dire «Scusate, era una cappellata» riesce impossibile non solo a Kim Il Grillo – che va beh – ma soprattutto a tutti i suoi sostenitori ed elettori passati presenti e futuri – che invece sarebbero il MoVimento e altra cosa da Grillo e…?

  21. luca dice:

    concordo Narno Pinotti

    a me piacerebbe ascoltare un esponente del m5s , sentire il loro programma , chi e come l’hanno scritto . ma purtroppo non si può :Grillo ha vietato loro di andare in tv . Perchè loro non sono mica come quei partiti che dipendono dal leader .

  22. rccs dice:

    @Luca. Io condivido si e no l’1% di quel che dice grillo.

  23. Marina dice:

    Che brutto blog mi hanno censurato perchè ho dato del c….. A qualcuno…. Fa bene grillo a mandare tutti a…… Mi fate tristezza!

  24. Carolus dice:

    Anche chi si innamora del messia (il minuscolo è voluto) di turno mette davvero una grande tristezza.

  25. Marina dice:

    Che brutta gente qui, vi saluto per sempre ( e imparate a distinguere le persone civili dai megafoni)

  26. massimo mantellini dice:

    @Marina il tuo commento è rimasto prima impigliato nell’antispam e li è poi rimasto visto che davi del cretino ad un altro commentatore. Tutto qua

  27. mario dice:

    Sapete la cosa più grave? Grillo è la dimostrazione che la storia si ripete, prima in tragedia (Mussolini), poi in farsa (B. e il comico della Lanterna).
    Populismo, malattia senile della parademocrazia italiota.
    E dal 99% condivisibile di Narno Pinotti bisogna togliere anche l’uscita dall’euro ed il default, aggiungerei

  28. Dino Sani dice:

    Mantellini è un commentatore lucido e interessante, ma i commenti non sono all’altezza. Sembra che il problema dell’Italia sia diventato ora Beppe Grillo (paragonato a Mussolini e Berlusconi… Un comico!!!! Questa fa proprio ridere), e non quello che i politici hanno fatto nell’ultimo ventennio, sinistra e destra e centro ecc… Possibile che la simpatia o antipatia per un personaggio debba far diventare tutti ciechi? Il dato reale è che oggi non ci sta alcun partito presentabile in Italia, al punto che stanno per cambiare tutti nome per ingannare gli elettori. E che il movimento messo in moto da Grillo sia per molti l’unica possibile alternativa al non voto. Ma se si ragionasse suicontenuti reali piuttosto che sulle battute forse si farebbe meglio. Che devono fare oggi gli italiani per mandare tutti a casa questi politici? Che soluzioni avete o commentatori antigrillo ? Ascolto volentieri idee e proposte alternative

  29. Claudio (un altro) dice:

    Confidando sempre in una corretta previsione Maya mi domando una cosa semplicissima ovvero: M5S no, Berlusconi abbiamo visto, Casini per cortesia, Di Pierto è come tutti gli altri (figlio piazzato pure lui e poi Razzi, eccetera), Bersani ha un’idea dell’Italia da una poltrona troppo comoda (oltre al fatto ABC), Rifondazione non pervenuta, chi rimane? Dobbiamo sempre turarci il naso e pensare al meno peggio? Ma se è meno peggio è comunque peggio!
    Qui non si tratta di antipolitica (che poi cosa vorrà mai dire antipolitica lo sanno solo loro), si tratta di avere un livello d’allerta altissimo, drammi sociali costanti, il menefreghismo totale da parte della politica di vedere cosa succede nel paese reale.
    Oggi il caro Fassino s’è preso gli insulti in piazza, nella sua città, e lui in tutta risposta ha mandato avanti le cariche della polizia.
    In questo paese è vietato contestare, è vietato indignarsi, è vietato avere un blog, è vietato non ribellasi a equitalia che ti ammazza per una tassa dei rifiuti dimenticata, è vietato lavorare in sicurezza, è vietato andare in pensione dopo 40 anni di lavoro se non hai 104 anni, è vietato essere giovani, è vietato essere imprenditori onesti, è vietato bere, è vietato praticamente tutto.
    Ditemi voi se in un paese del genere non è naturale un movimento come quello messo in pedi da Grillo. Non che io appoggi lui o altri come lui, ad esempio la lega nord con la figura miserrima che ha fatto, però mi sembra una normale evoluzione.
    Credo che l’energia negativa, la spossatezza mentale, la frustrazione, la vergogna, la miseria, la fame, la rabbia, l’indignazione, siano meglio convogliate in un movimento che in una o più aggregazioni ben più violente.
    Se qualcuno non ha ancora capito non è Grillo che sbaglia o no, sono gli altri che hanno fatto tutta una serie di GRANDI MANOVRE affinché questo movimento sia ora quello che è.

    Io in ogni caso non ho la più pallida idea di chi votare, si scannano tutti tra loro sono davvero penosi. Pensano ai loro voti, trattano gli elettori come percentuali, non parlano di soluzioni, di fatti. La politica che parla di politica e basta.

    Che schifo vedere tutti che attaccano il chiunque senza avere alternative.

  30. Keper dice:

    Grillo ha detto una cazzata, punto.
    Il movimento 5 stelle per me è, oggi, un’alternativa credibile, basata su dei principi condivisibili, toccabile con mano.

    I partiti presenti oggi sulla scena sono inguardabili.

    Esistono solo due scelte sensate: M5S oppure non votare, anche per le politiche future (con scenario attuale).

    Non voterei nemmeno Monti.

  31. kriss dice:

    Keper ha fatto l’unico commento sensato. Sintetico e dritto al punto.
    Serra ha scritto una splendida Amaca sul Grillo, il cui riassunto è : se fai il comico parli da comico con iperboli, battute sarcastiche e altro, se fai il politico ti adegui al linguaggio e ai concetti della politica.
    Decida cosa fare e cosa essere. Di comico-politico ne abbiamo già avuto uno e ci è bastato. O no? Da tempo penso che Grillo e B (al netto delle cazzete che dicono) sono la stessa faccio di io ipertrofici e un po’ turbati.

  32. L'anonimo criticatore dice:

    Mi piacerebbe che chi critica aspramente Grillo, scriva qui le sue intenzioni di voto.

    Poi ne potremmo anche discutere, dopo aver riso (amaro) un po’.

    Tutti voi pseudo intellettuali di questa ceppa che avete la conoscenza infusa, ecco, abbiate anche le palle di scrivere chi votereste.
    Dai vediamo.

  33. zerobyte dice:

    Non credo sia saggio polemizzare troppo contro Grillo.
    E’ un populista.
    Ed il popolo vuole aver ragione per una volta dopo 30 anni di “vacche magre”.
    La politica italiana, negli ultimi 30 anni ha fatto tutto il contrario di cio’ che era necessario fare per il popolo italiano.
    Quindi i vari Amato, Tremonti, Berlusconi, Casini, Di Pietro, Bersani, D’Alema, Fini…. non sono stati in grado di fare il loro mestiere SERIAMENTE.

    Per tale motivo, criticare Grillo per 1 frase detta ( e il contesto, per chi ha seguito il tutto era completamente evidente dal messaggio che si cerca di far passare su giornali e tv ), è da superficiali.

    Il messaggio di Grillo era piu’ o meno cosi :
    – In 1 anno abbiamo assistito a diversi “suicidi” le cui colpe devono ricadere solo sullo Stato che ha estorto con forza i soldi di imprenditori finiti in disgrazia, operai, disoccupati e pensionati ( a cui è stata tolta parte di pensione ).
    La mafia non commette tali crimini cosi facilmente ( o c’e’ stato un periodo in cui in soli 4 mesi son stati ammazzati 200 persone? )

    Quindi smettiamola di dire cio’ che Grillo NON HA ESPRESSO.
    La mafia STROZZA le sue “vittime” e quando diventano scomode le fa fuori.
    Lo Stato negli ultimi periodi ha fatto una strage di vittime e NESSUN TG ha condannato l’operato dei politici italiani ( tranne naturalmente su Berlusca, sul quale è come sparare alla croce rossa ).

  34. diego dice:

    @gregor ma esplicito che?

    Voi della vecchia sinistra di una volta, state li pronti ad aspettare che Grillo possa dire qlc di vagamente criticabile e subito zaccc.
    Intanto nascondete la testa sotto la sabbia per le parole, ma sopratutto per i fatti del partito che votate.
    Grillo ha dato un grande messaggio: ognuno deve riprendersi la propria città. Non basta votare e poi fregarsene. Ma deve partecipare.

    Prima populista, poi demagogo, ora mafioso. E poi? cosa manca? Piduista, come dice Travaglio.

    La verità che i comitati d’affari che ci governano sono talmente messi male, che faranno il possibile per cercare di bloccare Grillo ed il Movimento.

  35. kriss dice:

    Basta che accetti il confronto (cosa che non fa da una vita) e poi ne riparliamo eh? maestrini democratici dei miei stivali. Tutti bravi a fare invettive da un palco e poi non accettare domande, richieste, provocazioni. Questo per dire il Grillo-intoccabile pensiero. Poi ci sono i seguaci fideisti ed intransigenti, mai in disaccordo, mai in dubbio … che pena! Mi ricorda tanto tanto Forza Italia.
    Peccato … perchè il M5S avrebbe grandi potenzialità, le persone sono vere, reali come i loro problemi, i loro sogni e le loro istanze …. ma il marchio è di Grillo. Il maaaarchiooooo! Avete capito.
    Contenti loro ….

    Le mie intenzioni di voto per il curiosone di sopra …. ‘sto giro annullo la scheda per la prima volta dai miei 18 anni e ne sono passati tanti, veh. Adesso basta. E credo che tra nulli, astensioni e voti persi/dispersi questa volta ne conteremo molti.

  36. luca dice:

    un link dell’intero programma politico del m5s?

  37. Sergio dice:

    @L’anonimo criticatore
    Io voto PD.
    E ora che lo sai vieni pure a bruciare le sedi del mio partito se lo ritieni opportuno.

  38. gregor dice:

    Il programma politico del PDI del 2006 era letteralmente avanti anni luce rispetto a quello del movimento 5 stelle di oggi…

  39. zerobyte dice:

    Bello notare come il M5S sia diventata la terza alternativa ( forse l’unica ) al (mal)governo dell’ultimo trentennio.

    Dopotutto ci troviamo a 20 anni dall’escalation di FI, LEGA, PD, etc.etc. sempre con le stesse persone, rimescolate, trasferite, fuggite&ritornate, ma sempre con le stesse cravatte e pronte a fare promesse che alla fine MAI manterranno.

    Ora il governo italiano lo sa che un’elezione a DICEMBRE 2011 o a MAGGIO 2012 è come condannarsi a morte. Il popolo non crede piu’ nei partiti e IN QUELLE PERSONE che fino a ieri hanno governato con sorrisi smaglianti e auto di lusso.
    Ora il governo s’e’ inventato il governo TECNICO, il governo TECNICO-TECNICO ( cioe’ dove i “primi” tecnici, chiamano i “secondi” tecnici – parliamo di AMATO…mica pizza&fichi – ) per sistemare i problemi che i primi non son riusciti a sistemare…
    O meglio, ad emanare altre leggi IMPOPOLARI per evitare che i primi TECNICI rischino la propria pelle con ulteriori aggravi al cittadino italiano.

    E nel frattempo, mentre questa insulsa scenetta ha luogo, si assiste a gente comune che per uscire dai debiti preferisce morire, gente che entra armata negli uffici di Equitalia per far valere i propri diritti, gente che non arriva a fine mese e deve assistere a chi percepisce ogni _giorno_ 1047euro di pensione.

    E voi li a inca**arvi, gli uni con gli altri, su chi ce l’ha piu’ lungo e chi invece da il voto a quello che non va con le minorenni ( sarà vero? ).

    Continuate, continuate…pero’ non ritenetevi superiori ai Francesi, loro qualche secolo fa, cacciarono fuori il loro orgoglio e dissero basta.

  40. Stefano dice:

    Peccato che sono arrivato tardi, spero che lei legga il mio commento.
    E’ meglio sempre risalire alla fonte:

    http://video.repubblica.it/dossier/amministrative-2012-voto-palermo-genova-parma-verona-aquila/grillo-la-mafia-non-strangola-la-crisi-si/93885/92275

    Lei riporta:
    “La mafia non ha mai strangolato le proprie vittime, i propri clienti, si limita a prendere il pizzo”

    Grillo dice:
    “La mafia non ha mai strangolato il proprio cliente. La mafia prende il pizzo, il 10%”

    Come esercizio agli esperti di comunicazione, ma anche ai non esperti, lascio il compito di individuare le differenze e il diverso significato che quelle differenze vogliono veicolare.

    Ci provo anch’io:
    1) sostituendo vittime a cliente, si vuole far intendere che Grillo dica che la mafia non abbia mai strangolato fisicamente le proprie vittime, mentre se si segue tutto il discorso si capisce che Grillo si limita a commentare l’estorsione messa in atto dalla mafia tramite il pizzo e, con un’esagerazione, vuole dire che la mafia non strangola economicamente l’estorto perché non ha interesse perché fallisca e non possa più pagare alcun pizzo

    2) “prende il pizzo” diventa “si limita a prendere il pizzo”. Qua non c’è bisogno di alcun commento, è evidente la malafede

    So di rischiare di passare per un fanatico di Grillo, cosa che non sono, ma se si conosce anche superficialmente la storia di Grillo e cio’ che pensa della mafia, con tutto lo spazio da lui dedicato nel suo sito ai personaggi simbolo dell’antimafia o a iniziative come il calendario dei santi laici dedicato ai “servitori dello Stato” uccisi dalla mafia, ecc, ecc…

    domanda: come si puo’ interpretare la frase di Grillo nel senso di una minimizzazione del giudizio negativo della mafia senza mostrare malafede o, alternativamente, un forte pregiudizio contro Grillo?