12
Apr

Oggi Il Giornale sussurra che il Governo potrebbe imporre agli operatori telefonici una imposta di 2 centesimi ad SMS che le telco ovviamente ribalterebbero sul costo complessivo dei messaggi. Finalmente un passo deciso del Governo Monti per l’Agenda Digitale.

25 commenti a “What’s App?”

  1. dario dice:

    considerato che la fonte è mediamente inattendibile possiamo dormire sonni tranquilli.

    d.

  2. enrico dice:

    di certo un’ottima fonte, sempre veritiera e sul pezzo

  3. Roby10 dice:

    bello 2 centesimi di tasse per un “servizio” che ha un costo operativo di pochi centesimi di centesimo.

  4. vinz dice:

    gli sms, quella simpatica e antica tecnologia ormai del tutto soppiantata da 2000 apps? che tenerezza, che mattacchioni….

  5. BClaudio dice:

    E vai di E-Mail…

  6. kriss dice:

    Bello il calembour :-)

  7. Paolo dice:

    vivono nel pre-sozoico….

  8. Claudio dice:

    Mi par di capire che il lettore medio di questo blog sia talmente tecnologicamente evoluto da aver già superato gli obsoleti sms… Vorrei però far notare che c’è ancora gente retrograda come me (e credo molti altri ancora) che inviano decine di sms al giorno. E che non tutti hanno un iPhone o uno Smartphone con cui dilettarsi mediante sofisticate “App” e e-mail… Anzi…

  9. Paul dice:

    @Claudio, eccoti così servito l’incentivo per passare ad un iPhone o qualsiasi altro smartphone con una qualsiasi app per mandare sms gratuiti.

    A questo punto perchè non tassare i piccioni viaggiatori.

  10. mORA dice:

    @Claudio

    Vuoi un buon motivo per smettere di usare gli SMS?

    http://edue.wordpress.com/2009/08/21/vendo-panda/

  11. shishimaru dice:

    Peccato che certe applicazioni esistono già dal 2005 anche per telefoni più vecchi.

  12. Claudio dice:

    E’ ovvio che un sms ha un prezzo spropositato rispetto al traffico dati corrispondente… ma scendete un attimo dal vostro mondo popolato di smartphone e tablet e scendiamo un attimo sulla terra (ma proprio terra-terra, quasi rasente al pavimento): secondo voi mia madre settantenne si comprerà uno smartphone perchè le tassano gli sms? O continuerà ad usarli a decine ogni giorno come fa già ora? Ricordo che (credo ormai tutti) gli operatori telefonici hanno pacchetti mensili che includono gli sms gratuiti praticamente illimitati. Ora, io non sono un esperto e non so come le varie Vodafone e simili potranno effettivamente ricaricare sui loro clienti questa eventuale tassa, ma sospetto che non alzeranno il costo degli sms di 2 cent, bensì aumentereanno il costo dei pacchetti mensili e degli abbonamenti, anche di quelli che prevedono l’accesso ad internet per i vostri luccicanti smartphone.

  13. Roby10 dice:

    Chi ha un minimo di competenza tecnica sa che pagare per gli sms è come pagare per l’aria.

    Diciamo che è come se le poste vi facessero spedire buste gratis, a patto che contengano fogli bianchi, mentre vi chiedano dei soldi se contengono fogli con del testo.

  14. vinz dice:

    @claudio:
    tua madre che usa gli sms a 70anni e’ un vero fenomeno, dico davvero. mia madre non riesce neanche a controllare chi l’ha chiamata quando non risponde.
    chi sa usare gli sms sa usare aneh le app per mandarli.

    e comunque, certo e’ vero, c’e’ ancora una grossa fetta di persone che restano con gli sms, ma sta calando velocemente, e questa iniziativa da’ l’impressione, al solito, di esser fatta da gente che non ha competenze in materia.

  15. P.G. dice:

    Per me gli sms dovrebbero essere tassati in misura del 100% del loro prezzo. Metà del ricavato dovrebbe essere destinato agli investimenti nella diffusione delle tecnologie di comunicazione veramente al passo coi tempi: banda larga mobile e fissa, alfabetizzazione digitale a partire dagli asili, portare realmente tutta la PA su internet, etc.etc.

  16. andrea61 dice:

    Abbiamo uno stato che assorbe quasi il 50% del PIL é c’é ancora gente che propone nuove tasse di scopo ? I soldi ci sono, nasta usarli bene !
    I governi hanno buttato oltre un miliardo di euro per tenere aperta l’Alcoa di Porto Vesme quando dal 2005 la casa madre aveva dichiarato di voler chiudere tutti gli stabilimenti di alluminio primario nel mondo occidentale. Un miliardo per difendere 500 posti di lavoro..
    Quanti se ne sarebbero creati investendo quel miliardo in ricerca, innovazione e incubatori ?

  17. Tommi dice:

    ipotesi tramontanta (e meno male)..
    http://www.corriere.it/economia/12_aprile_12/sms-centesimi-sideri_2954ff88-84ab-11e1-8bd9-25a08dbe0046.shtml

  18. mORA dice:

    @Tommi

    Sì, per fortuna aumenteranno le accise sui carburanti:

    http://www.repubblica.it/economia/2012/04/12/news/aumentare_le_tasse_su_benzina_per_pagare_la_protezione_civile-33193507/

  19. Pier Luigi Tolardo dice:

    A parte gli scherzi si ipotizza un gettito intorno ai 2 miliardi di euro, che si aggiungono all’aumento dell’Iva che c’è già stato anche sugli Sms.
    E’ una vecchia idea del Governo Berlusconi!
    P.S.: la tassa si piccioni viaggiatori esiste già.

  20. Enzo Di Frenna dice:

    Un passo verso il baratro…

  21. Tommi dice:

    @ mORA
    Dovevo aspettarmelo.. La mia solita ingenuità!

    @ Pier Luigi Tolardo
    Davvero? Riferimenti consultabili per pura curiosità? Mi risulta da ricerca veloce solo Prato, XIII secolo, tassa sulle piccionaie!

  22. valentinaa dice:

    @shishimaru “certe applicazioni esistono già dal 2005 anche per telefoni più vecchi”. Il mio telefono è del 2004, un ottimo nokia che non ho voglia di buttare nella spazzatura. Quello che spendo in sms è comunque meno di quello che spenderei per comprarmi il nuovo modello ultrafico di smartphone, e forse anche meno di quello che costa alla collettività tutta la spazzatura tecnologica (per non parlare del coltan).

    @vinz mia madre di anni ne ha 80, manda e riceve sms e naviga allegramente col pc, ma di uno smartphone sinceramente non saprei che diamine se ne farebbe (anche se ne comprende le potenzialità, infatti vorrebbe regalarmene uno, ma le ho spiegato che ho anche un ottimo netbook e per ora va bene così)

    Dopo di che, l’idea governativa è una vera vaccata (e manco l’unica) e bene han fatto a farla sparire.

  23. Pier Luigi Tolardo dice:

    Per detenere i colombi viaggiatori, che obbligatoriamente devono essere inanellati, si deve avere una specifica autorizzazione, che può essere negata a pregiudicati o persone considerate pericolose socialmente. In tutte le stazioni dei Carabinieri è previsto un registro degli allevatori di colombi viaggiatori che, in caso di guerra, possono essere mobilitati tramite apposita cartolina precetto. Ovviamente la richiesta di autorizzazione comporta costi.

  24. Leonardo B dice:

    Non capisco se questa tassa verrebbe applicata per singolo sms ovvero sui ricavi ottenuti dalle telco. Nelle tariffe flat per gli SMS potrebbe fare una differenza enorme…

  25. iced dice:

    Mi domando come reagiranno tutte le aziende che usano inviare SMS informativi ai propri clienti, come le banche, o anche i Comuni e le Associazione che mandano a cittadini e associati informazioni utili e immediate.

    Poi, SMS sarà dell’età della pietra informativa, ma l’Italia si trova proprio in quell’era.