12
Mar

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.




Sono passate un po’ sotto silenzio sui media italiani le ragioni per le quali Luigi Lusi era considerato dai vertici della Margherita un tesoriere assolutamente affidabile. Lo racconta al TG5 delle 13 di sabato il suo avvocato.

(via non leggerlo)

11 commenti a “Baden Lusi”

  1. ArgiaSbolenfi dice:

    Suvvia siamo seri, affidereste più tranquillamente i vostri risparmi a un boy scout o ad un promotore finanziario?

  2. leo dice:

    L’avvocato non sa bene di cosa parla (non esiste la figura di “capo dei boy scout”). Comunque c’è già un comunicato Agesci: http://www.agesci.org/news.php?readmore=318

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    Condannare Lusi a vedere 1.000 volte al giorno “Mr.Smith va a Washington”, film di Frank Capra anni ‘ 40 in cui un giorno un capo dei boyscout di provincia viene eletto senatore da una cricca di politicanti che spera di manovrarlo ma alla fine vince il bene.
    Amnesty International mi condannerà perchèsi tratta sempre di una tortura ma non me frega niente.

  4. Polidoro dice:

    Sono passate sotto silenzio perchè sono falsità, o quanto meno cialtronate di un avvocato poco informato. Ciononostante io si, mi fidererei di più di un capo scout.

  5. roberto cardoso laynes dice:

    I bs sono un centro di potere fenomenale. Qui a Firenze hanno fatto eleggere anche il sindaco… :-(

  6. Luigi dice:

    Mi spiace che anche il buon Mantellini sia vittima del malcostume italiano di perdersi nei rivoli della polemica anziché sulla questione rilevante: 20 milioni di soldi pubblici accumulati come capitale sebbene erogati come rimborso di spese elettorali.
    Ma parliamo invece che Lusi fosse uno scout…

    Temo che in Italia i ‘Lusi’ prosperino proprio facendo affidamento sul fatto che poi si finirà a parlare di agesci, anziché come un mastino chiarire come abbia potuto generare un surplus di 20 milioni da rimborsi elettorali.

  7. diamonds dice:

    “nel frattempo a topolinia”

    http://firenze.repubblica.it/cronaca/2012/01/26/news/bancarotta_evasione_e_corruzione_tredici_arresti_a_firenze-28788542/

  8. Pietro dice:

    Forse secondo polidoro aministrare grosse quantità di denaro non è un lavoro che richieda un minimo di competenze e preparazione, ma secondo me dare i propri soldi in custodia ad un boy scout e come farsi operare al cuore da un sacrestano, potrebbe andare anche bene. ma le garanzie sono infinitesimali.
    Detto questo il sig Lusi non ha speso soldi del contribuente,secondo me usare quei soldi per le esigenze elettorali della Margherita o per case e le vacanze di Lusi non comporta nessuna differenza, sempre soldi presi inutilmente al contribuente rimangono, mi si dovrebe spiegare che utlità averbbe comportato un uso “corretto” di simili soldi.

  9. Pier Luigi Tolardo dice:

    Sono stato un elettore ed un iscritto alla Margherita: ho versato le quote, dato anche qualche modesto contributo volontario(guadagno anche poco) perchè pensavo, mi hanno fatto credere che la Margherita per le sue esigenze politico-elettorali avesse bisogno di soldi e lo stesso ho fatto per il Pd, partito in cui la Margherita e lo stesso Lusi è confluita, quindi Lusi ha tradito me, centinaia di migliaia di iscritti ai 2 partiti, milioni di elettori. Chi si frega i soldi degli altri va punito e anche severamente. Poi sono d’accordo che il finanziamento pubblico va rivisto e che è uno scandalo che partiti inesistenti prendano soldi pubblici. Infatti i soldi della Margherita avrebbero come minimo essere messi nelle casse del Pd o meglio ancora restituiti allo Stato o donati ad associazioni di volontariato come alcuni ex margheritini avevano proposto. Chi non ha voluto questo si è reso moralmente e politicamente responsabile di una situazione ini cui il Lusi ha sguazzato.

  10. emmons avenue dice:

    il padrone si fida sempre del suo cane

  11. Margot dice:

    Leo, come si sbaglia…il capo degli scout (e non boy scout) esiste eccome! Il comunicato Agesci, non mi pare che smentisca che Lusi abbia ricoperto quel ruolo, al massimo glissa è ammette che ha ricoperto altri ruoli, sempre di rilievo in ambito Agesci e che comunque fino al 1999 era censito!