L’articolo 18 della Legge Comunitaria 2011, proposta dall’On. Giuseppe Fava della Lega Nord è infine stato respinto. È una buona notizia. Mi pare che la vicenda del piccolo SOPA italiano metta in luce un paio di cose: che le piccole silenziose iniziative di singoli parlamentari possono creare enormi danni se non vengono scoperte in tempo. E che i leghisti talvolta mostrano di sapersi occupare anche di temi differenti dalle quote latte. Applicando anche allo società dell’informazione il medesimo talento riservato alle mucche.

3 commenti a “Mucche digitali”

  1. Claudio dice:

    La Lega è davvero una cosa brutta, ma brutta brutta.

  2. Alessandro dice:

    Eddai, questa volta spezza una lancia a favore delle ‘reazioni pavloviane’ della Rete su cui abbiamo un po’ bisticciato qualche mese fa… Meglio reazioni pavloviane – con tutta la loro naiveté – che approvazioni in silenzio, no?

  3. Visto nel Web – 12 « Ok, panico dice:

    […] Mucche digitali scampati alla vaccata fava-leghista, pare, per ora ::: manteblog […]