01
Feb

Molti giornali, specie di destra, hanno segnalato nei giorni scorsi la lettera a “nonno Monti” pubblicata sul sito del Governo. Me la segnala anche Alessandro via mail oggi e vedo che nessuno ha ancora avuto la saggia idea di toglierla.


“…Lisa, una bambina di due anni e mezzo, alla domanda “che cosa hai visto in TV?”, risponde “Ho visto il nonno Mario, quello che dice le cose giuste per il futuro…”



L’acume comunicativo di chi ha ritenuto che una simile mail (scelta fra le 2000 giunte al Premier) dovesse essere pubblicata sul sito del Governo non ha bisogno di commenti. Propaganda del secolo scorso che una volta pubblicata su Internet (che ha linguaggi e modalità di interazione molto differenti) centuplica il proprio effetto depressivo. Del resto l’intera luccicante operazione “Dialogo col cittadino” poteva forse andare bene sul sito web di un qualsiasi governo italiano nel 1998.

5 commenti a “Monti 1998”

  1. Kerub dice:

    avercene di governi come quello del 1998….

  2. nicola dice:

    [sarcasamo on]
    Tenendo conto che i siti della PA di solito viaggiano con siti pre 1991, diciamo che il ’98 mi sembra un ottimo passo avanti.
    [sarcasmo off]

  3. Claudio dice:

    “Nonno Monti dice cose giuste..”.???

    Ma a 2,5 anni?

    Mia nipote a 2,5 ripete a pappagallo, adesso le faccio scrivere anche io una letterina al nonno.

  4. Miss Ringnes dice:

    “T’amo, patria sacra!”.

  5. diamonds dice:

    minzolini era solo la punta dell’iceberg.Sotto il mare resta tutto ciò che concerne l’informazione di regime.Quando soru governava da queste parti ascoltando il tg3 regionale sembrava di sentire le cronache da disneyland.E se gli articoli del corrierone paragonati a quelli di repubblica appaiono orientativamente eversivi(leggendo il quadro con la cifra del grottesco)vuol dire che tutto sta funzionando per il verso giusto.Non per noi,of course

    http://www.youtube.com/watch?v=AZZzGBRjgYg