Sul blog di .mau. interessante discussione sulla sospensione a divinis di Don Verzè e sulle flebili tracce che ha lasciato in rete. La morale finale sembra essere la seguente: dopo l’utilizzo di sofisticati algoritmi di rete ora qualcuno dovrebbe alzarsi ed andare in Curia a scartabellare.

4 commenti a “Pretini di sospensione”

  1. .mau. dice:

    io mi sono preso il colpo della strega, l’ho già scritto :-)

  2. Paolo dice:

    Uno che per tutta la vita ha vestito l’abito talare e che ha fatto sfoggio pubblicamente della parola di cristo è un cristiano e un prete, punto. (non servono certificati)

  3. mORA dice:

    Sulle fonti che riportano una “notizia”, vorrei far presente quanto segue:

    http://edue.wordpress.com/2012/01/01/e-giucas-casella-che-ne-pensa/

  4. Leo dice:

    Mante, ancora un titolo così e ti denuncio per genialità.