Il saggio GBA sulle figlie di Obama senza Facebook

Alla fine credo che la dichiarazione di Obama circa il divieto di fare usare Facebook alle figlie sia una utile e utilitarista mossa. Utile perché pone l’attenzione sul problema dell’età giusta e del non dare per scontato il rapporto tra adolescenti e social network: se ci ha pensato lui, leader che della sua presenza in rete ha fatto tema della campagna politica alle presidenziali, perché non ci dovrei pensare io genitore normale? Mettere a tema una cosa come questa, portare ad alzare il livello di disattenzione dei genitori è utile. A condizione che poi ci siano modi di rispondere alle loro domande, inquietudini e perplessità – cosa che sui media e siti di news per ora non vedo.

3 commenti a “No, you can’t”

  1. Agh dice:

    É ovvio che il divieto deriva dal fatto che il padre delle figlie in questione é il presidente degli stati uniti. Tutte le altre considerazioni sono secondarie e irrilevanti

  2. Federico dice:

    Secondo il regolamento di Facebook l’utilizzo è vietato ad entrambe le figlie di Obama.

  3. pierluigi tolardo dice:

    Lo ha fatto per prendere voti,della serie quanti sacrifici devono fare perfino le mie bambine.