Oggi un numero tutto sommato modesto di “antifascisti da operetta” ha impedito a Oscar Giannino di partecipare ad un incontro alla Università di Milano.

28 commenti a “La prevalenza dei cretini”

  1. Marco dice:

    direi che hanno fatto benissimo a cacciarlo visto il personaggio e visto che l’incontro all’università di milano era organizzato dai fascisti di Azione Universitaria.

    Finalmente degli studenti in grado di reagire ad un fascismo culturare sempre più dilagante anche nelle università.

  2. Alex dice:

    Gente che continua a non capire che “fascismo” e “comunismo” e “antifascismo” sono cose di ottant’anni fa. Complimenti, si facciano usare come burattini, non pensino con la loro testa.

  3. MaBi dice:

    Chissa’ perche’ quando leggo la frase “la prevalenza dei cretini” mi vengono in mente gli “economisti da operetta” che prevalgono in tv, alla radio e sui giornali…

  4. Gabriele dice:

    Com’era quella cosa…”Non sono d’accordo con ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”…ecco. Il resto è fuffa.

  5. Gp dice:

    Hanno fatto benissimo. Non è poi uno sempre in tv a dire sciocchezze? Stare zitto una volta non gli farà male.

  6. Carolus dice:

    Benché non sia d’accordo su quasi nulla di quello che Giannino dice e scrive prima di giudicarlo degno di ricevere uova vi invito a guardare questo: http://www.youtube.com/watch?v=_830Sz1S5_A&feature=related

  7. Watkin dice:

    Ma figuriamoci se ora ci dobbiamo dispiacere per Giannino imbrattato…

  8. Emanuele dice:

    I cretini sono sempre cretini, ma ricordate che vengono attaccati, in maniera errata, per l’odio che seminano.

  9. giacomo dice:

    azione giovani e altri movimenti simili sono “in spirito” vietati dalla nostra costituzione. Non capisco come si possa considerarli come una delle possibili voci della democrazia. Bisogna impedire a questa gente di riunirsi, altrochè. E chi cacchio è sto giannino poi?

  10. Paolo dice:

    “In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti” (cit.)

  11. Marcellino dice:

    @Gabriele: Io ne conoscevo un’altra, com’era già? Chi semina vento…

  12. Marcellino dice:

    @Paolo no dai, Ennio Flaiano no… da uno che affermo’ cazzate tipo “Capire la Cina non è soltanto impossibile, ma inutile. o “Gli italiani sono irrimediabilmente fatti per la dittatura” mi sembra non ci sia molto da imparare…

  13. giacomo dice:

    vedo che per molti l’antifascismo è passato di moda. Mi piacerebbe sapere perchè… ci sono cose su cui è difficile mantenersi centrali: o sei d’accordo o sei contro. Centrale rimane solo chi non sa di cosa parla

  14. Dan Galvano dice:

    Giannino – per quanto si possa essere in disaccordo con alcune sue tesi – è un giornalista intellettualmente onesto.
    Se qualcuno ha avuto modo di ascoltarlo in radio, si sarà accorto che in materia economica ha massacrato un giorno si’ e l’altro pure l’ultimo governo Berlusconi.
    Ma anche se l’avesse lodato, non facendolo parlare ci si mette automaticamente da soli dalla parte del torto. E si fa la figura degli imbecilli (fascisti).

  15. diamonds dice:

    magari è semplicemente un gruppo di persone che si è rotta le scatole di chiunque cerca sempre di spiegarti come stanno le cose e non si accontenta dei tavolini di un bar come proscenio.Non ricordo che a Bertinotti sia stato concessa maggiore indulgenza quando da presidente della camera andò in un’aula magna universitaria romana per tenere una lectio magistralis diversamente concepita

    http://hochzeitsaenger.de/hochzeitss%e4nger-hochzeit%20music%20stuttgart/hochzeitssaenger-repertoire/lieder/wonderful-tonight-eric-clapton.mp3

  16. Marco dice:

    Il “fascismo culturale” è non far parlare gli altri.

  17. worm dice:

    Mi spiace vedere dei miei quasi coetanei fare quello che hanno fatto. giannino è una persona molto intelligente e preparatissima. quelli che gli han tirato le uova non reggerebbero due minuti di dibattito con lui. infatti preferiscono tirare le uova urlando padrone fascista.

  18. Marcellino dice:

    @Marco in Italia i fascisti non possono e non devono parlare. Non lo dico io, lo dice la legge Scelba. E Azione Giovane è di chiara ispirazione fascista (lo dicono loro stessi in molti dei loro documenti e in molta della loro simbologia).

    Non ho neanche bene idea di chi fossero gli studenti che lo hanno contestato ma chiunque fossero (passanti incazzati, collettivi universitari, centri sociali, leninisti infuriati, grillini esasperati, sinceri antifascisti, …) hanno fatto benissimo.

    Oscar Giannino, che periodicamente dice castronate enormi (sia in materia economica sia su altro – vedi il nucleare) e che sistematicamente propone soluzioni economiche a tutto svantaggio di quelli che gia’ attualmente sono gli “sfigati” (precari, lavoratori subordinati, …) accettando di partecipare ad una iniziativa di Azione Giovane in una università se ne è assunto le conseguenze. Come dicevo qualche commento fa chi semina vento raccoglie tempesta e finalmente in questa occasione una (piccolissima) tempesta si è scatenata.

  19. davide dice:

    quoto worm al 100%.

  20. gregor dice:

    quei pezzenti andrebbero espulsi dall’università.. la scuola è pagata dallo stato italiano, uno stato laico e democratico.. fuori la violenza dall’università!

  21. franco dice:

    @Marcellino. Ma tu lo conosci Faiano? Ma tu lo capisci? E’ stato il più grande intellettuale del Novecento italiano, e sicuramente starà ridendo della tua ignoranza.

  22. Marcellino dice:

    @franco Ennio FLaiano lo conosco bene, come sceneggiatore lo apprezzo anche parecchio. I suoi aforismetti pero’ sono altra storia…

  23. franco dice:

    Veramente non ha scritto solo aforismetti, e devi inquadrarli in quel tempo, è stata semplicemente uno dei maggiori scrittori italiani. Ma che te lo dico a fare

  24. massimo mantellini dice:

    Io e Flaiano facciamo appello alla vostra signorilità ed educazione.

  25. Gabriele dice:

    @Marcellino occhio che stai seminando vento :)

  26. franco dice:

    Purtroppo il vero spread italiano è tra l’ignoranza diffusa che si possiede e le panzane presuntuose che uno spende con fervore, magari antifascista.

  27. Marcellino dice:

    @franco alla faccia della signorilità ed educazione. E la finisco qui che giustamente mantellini richiama all’ordine

  28. Davide dice:

    A me sembra che ridursi a lanciare uova contro Giannino sia il riconoscimento di non essere in grado di controbattere dialetticamente alle sue (molto opinabili) idee e proposte. Dichiararsi sconfitti in partenza insomma. Il fatto che a farlo siano stati studenti di scienze politiche (invece di organizzare, che so, un controconvegno) e’ ancora piu’ deprimente.

    Come deprimente e’ dover spiegare a qualche sedicente “antifa” che quello che e’ successo e’ fascismo allo stato puro, con un’etichetta diversa.