25
Ago

Quel giorno è arrivato:

Letter from Steve Jobs
To the Apple Board of Directors and the Apple Community:
I have always said if there ever came a day when I could no longer meet my duties and expectations as Apple’s CEO, I would be the first to let you know. Unfortunately, that day has come.
I hereby resign as CEO of Apple. I would like to serve, if the Board sees fit, as Chairman of the Board, director and Apple employee.
As far as my successor goes, I strongly recommend that we execute our succession plan and name Tim Cook as CEO of Apple.
I believe Apple’s brightest and most innovative days are ahead of it. And I look forward to watching and contributing to its success in a new role.
I have made some of the best friends of my life at Apple, and I thank you all for the many years of being able to work alongside you.

12 commenti a “Un addio”

  1. Camillo dice:

    Staremo a vedere (incrociando le dita) se le visoni dell’uomo che amiamo odiare sono contagiose. Auguri per la salute di Jobs, auguri per le “nostre mele”.

  2. rogerdodgerTM dice:

    E Apple è appena agli inizi. Intanto, i nostri giornalisti non si smentiscono e Federico Rampini titola “getta la spugna”. Pensate si siano degnati di una risposta o di una modifica? Figurarsi.

    Per quanto riguarda Apple, Tim Cook ha sicuramente interiorizzato il modus operandi di Jobs e fino al 2014-15 la linea prodotti è già tracciata. Il dopo Jobs lo vedremo solo tra tre quattro anni. Al momento resta presidente del CDA.

    La frase più bella che ho letto è quella su Daring Fireball: “Jobs’s greatest creation isn’t any Apple product. It is Apple itself.”

  3. rogerdodger dice:

    dimenticavo: segnalo questo, che penso dica tutto sull’attenzione per i particolari di Steve Jobs. Vic Gundotra racconta su G+ di quando una domenica ricevette una telefonata da parte di Jobs..
    https://plus.google.com/107117483540235115863/posts/gcSStkKxXTw

  4. ArgiaSbolenfi dice:

    “getta la spugna”.. il solito, terribile, luogo comune del considerare quella malattia come una competizione o un conflitto – quando si tratta soprattutto di avere fortuna, e ovviamente di ricevere le cure adeguate.

  5. bonilli dice:

    Spero che ce la faccia.
    Se guardo invece alla Apple penso che fino al 2015 i programmi dovrebbero essere stati tracciati.
    Certo che già così vuol dire che in Apple c’è meno Jobs e questo, con tutti i ragionamenti che si possano fare, è un minus.

  6. gregor dice:

    Veramente penosa repubblica con quel titolo.. uno schifo..

    addio ad un grande padre dell’informatica..

  7. Fabrizio dice:

    …repubblica non si smentisce mai,”getta la spugna” il pugile ormai suonato non certamente uno dei piu’ grandi innovatori dell’informatica. Ciao caro jobs spero che tu ce la faccia.

  8. P.G. dice:

    Mah, per mia fortuna non ho mai sentito il bisogno, dovendo scegliere un pc, di interessarmi del carisma e della salute del capo dell’azienda produttrice del pc medesimo. Valuto il processore, la ram, la scheda video, la garanzia etc., cose che ritengo più influenti rispetto all’utilizzo che devo fare del pc. Ciò detto, il titolo di Repubblica – forse proprio a causa del mio punto di vista così “laico” rispetto alla questione – l’ho interpretato come se fosse riferito alle dimissioni: getta la spugna, dimettendosi dalla carica di CEO. Condivido quel che dice Argia, invece, sul fatto che guarire dal cancro NON è una lotta che si vince o si perde, ma è questione di buone cure e di fortuna.

  9. Nino dice:

    Stay Hungry, Stay Foolish

  10. Paolo dice:

    Non mi pare per nulla un Addio sebbene semplicemente abdica un ruolo direttivo per uno un pochino piu’ dietro le quinte a causa dei suoi problemi di salute.
    Lo dice lui stesso nella lettera che coprira’ un altro ruolo….sicuramente rimarra’ a Apple fino all’ultimo giorno della sua vita, magari rinunciando ai suoi keynotes….

  11. /V dice:

    so long, and thanks for all the iThings.d

  12. Giancarlo dice:

    @Paolo: certo che devi volergli molto male a Jobs per augurargli di lavorare fino alla morte :)