Mettiamola così: gli enormi tripudi americani per l’uccisione di Osama Bin Laden, mi sembrano discretamente fuori luogo.

45 commenti a “Una grande democrazia di guerrafondai”

  1. livefast dice:

    eh. proprio così.

  2. Gospel dice:

    A me proprio no.
    Sarà che non ho la memoria tanto corta.

  3. Elvetico dice:

    Catch 22. Prima per dieci anni gli americani sono stronzi perché danno la caccia a tutti tranne che a Osama, infine hanno preso Osama e sono stronzi perché sono contenti.

  4. Paolo dice:

    Ho pensato esattamente la stessa cosa, decisamente disgustoso.

    Se poi si pensa che per “catturalo” sono stati trascinati in guerra due paesi, con centinaia di migliaia di morti e distruzione, è assolutamente folle solo pensare che ci sia qualcosa da festeggiare.

    Ma naturalmente si tratta di una favola, o narrazione come si dice oggi, e in questa narrazione serviva un happy-end. E se Bush era in presidente comandante in capo che entrava in guerra contro il cattivo, Obama sarà il presidente buono che chiude i conti e porta il paese fuori della guerra. In fondo è quello che si aspettavano i suoi elettori (e forse anche tutti noi).

  5. Pierluigi dice:

    si una grande favola e raccontata neanche troppo bene. Adesso dovranno inventarsi un altro babau…. ma la fantasia non gli manca…

  6. luzmic dice:

    Beh, diciamo che, fatte tutte le debite proporzioni e mutati tutti i mutandis ecc. ecc., se fossi passato attraverso la seconda guerra mondiale e mi avessero detto che Hitler è morto io in piazza ci andrei eccome a festeggiare. Piuttosto la cosa che mi ha colpito molto (non so ancora se positivamente o negativamente) è che la gente sia andata in piazza con i costimi da “uomo bandiera americana” (tipo l’uomo ragno ma a stelle e strisce) e con la bandiera americana con sopra Marilyn Monrore (vedi foto publbicate da IlPost). E’ un misto fra dissacrazione, gioco e profondo sentimento che noi qui proprio non conosciamo.

  7. BigFab dice:

    No, personalmente lo trovo comprensibile, anche se non condivisibile.

  8. diamonds dice:

    Sono uno di quelli che pensa che persino hitler avrebbe dovuto essere lasciato vivo dopo la cattura(in isolamento,possibilmente con il controllo degli sfinteri compromesso,in custodia ad agenti penitenziari con gravi problemi di udito),per cui non posso che inorridire di fronte a qualsiasi manifestazione di gioia per la dipartita altrui,di chiunque si tratti.Fortunatamente gli stati uniti sono anche quelli che hanno inventato i diritti civili,e ci forniscono scrittori così bravi che di sicuro staranno concependo le frasi giuste per scardinare questo entusiasmo imposto con tutta l’arguzia del mondo

  9. Andrea Delvecchio dice:

    Caro Mantellini,
    concordo pienamente.
    (http://thurly.net/1f0z … ma Lei ha il Dono della Sintesi)

  10. rogerdodgerTM su twitter dice:

    Se in quelle torri ci fosse stato un vostro stretto parente o una persona cui siete legati, oggi esultereste anche voi. Provate a dire di no e vediamo quanto cresce il naso.

  11. giorgio fontana dice:

    peraltro, secondo il corriere.it è morto il presidente degli stati uniti:

    http://bit.ly/kZnbam

    (il misspelling fatale che tutti, credo, si aspettavano).

  12. andrea61 dice:

    Saranno fuori luogo, ma li trovo tremendamente umani e comprensibili senza per forza dover bollare gli americani come guerrafondai. Anzi, da chi dovrebbe conoscere un pochino come e’ fatto il mondo ad di la’ dell’oceano, non mi sarei aspettato un commento cosi’ grezzo.

  13. Andrea Delvecchio dice:

    Caro Mantellini, concordo pienamente.
    Alla fine i buoni hanno sconfitto il cattivo usando i suoi stessi mezzi: uccidendolo.

    PS e mi scuso per il pasticcio, non sapevo che i commenti fossero moderati
    :-)

  14. Vandalo dice:

    Comunque, alcune delle recensioni degli utenti di google maps sul luogo del nascondiglio di Osama, come se fosse un luogo di villeggiatura, sono meglio di Spinoza…
    http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=Osama+bin+Laden%27s+Compound,+Abbottabad,+Khyber+Pakhtunkhwa,+Pakistan&aq=&sll=41.442726,12.392578&sspn=23.809124,39.506836&ie=UTF8&hq=Osama+bin+Laden%27s+Compound,&hnear=Abbottabad,+Khyber+Pakhtunkhwa,+Pakistan&z=13&iwloc=A

  15. Moralisti! dice:

    Gli americani per i 3.000 morti degli attentati dell’11 settembre hanno trascinato mezza europa in una guerra che quanti morti ha fatto? Centinaia di migliaia? Ed in passato gli americani non hanno spianato con le bombe interi paesi come la Cambogia? Hanno fatto probabilmente una quantità infinita di morti solo nella seconda metà del ‘900, però sono rimasti profondamente sconvolti e turbati dai loro 3.000.
    Che gli Usa siano i “buoni” io ho molti dubbi.

  16. cla dice:

    @rogerdodgerTM
    Il tuo argomento (mettetevi nei panni dei parenti delle vittime) è lo stesso con cui si potrebbe sostenere la “giustezza” della pena di morte.
    Mettersi nei panni dei parenti delle vittime richiede di sopprimere la ragione. Ragione che però ci serve per orientarci alla meno peggio tra “giusto” e “sbagliato”.

  17. Ernesto dice:

    Commento molto superficiale, prima di trinciare giudizi su un paese e i suoi cittadini bisognerebbe prima prendersi il disturbo di cosocere e di capire. In ogni caso si conferma che gli italiani hanno memoria cortissima e priva di spessore.

  18. annieblu dice:

    @rogerdodgerTM, è esattamente il motivo per cui giudici e giurati non possono essere personalmente coinvolti nel caso che sono chiamati a giudicare, e persino i medici spesso lo ritengono scorretto e potenzialmente dannoso. Anzi, è il motivo per cui è nata la Giustizia come istituzione.

    A parte questo, ammesso e non concesso che le cose siano andate come ci hanno raccontato ora e allora, capisco e concedo volentieri l’esultanza ai parenti delle vittime, ma per tutti gli altri troverei più adeguata una composta soddisfazione e non una festa in piazza, in questo come in molti altri casi: i colpevoli si puniscono, i morti restano comunque, la giustizia è giustizia e non vendetta. Per come la vedo io non si festeggia mai la morte nemmeno se e quando è giusta e auspicata.
    Just my two cents.

  19. clichè dice:

    E noi? Mafiosi e mangiaspaghetti…

  20. Paolo dice:

    Quindi ricapitolando: trovano il più pericoloso terrorista di tutti i tempi e invece di arrestarlo lo ammazzano sul posto, dopo diffondono una foto con la faccia deturpata già smentita come falsa, e chiaramente l’esercito lo seppellisce in fondo al mare (!) [http://goo.gl/n1JoU] per rispetto alla sua religione (.. non sapevo che esistesse una setta di islamisti subacquei).

    Se continua cosi, tra poco verra rivelato che l’uomo ragno ha avuto un ruolo determinante per la sconfitta del male.

  21. Luca dice:

    il premio nobel per la pace non poteva fare altro

  22. paoloda dice:

    @LucaA.
    già. D’altra parte in campagna elettorale Obama aveva promesso che lo avrebbero fatto fuori, mica processato ahimé.

  23. rogerdodgerTM su Twitter dice:

    Paolo
    La foto non è stata diffusa dalla casa bianca. Fine.

  24. notizie dice:

    Dice bene Luca, ricordando il Premio Nobel Obama… tanto giubilo è a dir poco fuori luogo…

  25. Paolo dice:

    @rogerdodgerTM, quel che si dice informazione indipendente eh

  26. Fabrizio dice:

    …hanno ucciso il peggior assassino in circolazione e non vi va bene.Ma all’indomani della tragedia delle torri gemelle (oltre 3000 morti) non eravamo tutti americani? Smemorati.

  27. Paolo Marani dice:

    Osama Bin Laden (un Saudita, quindi di un paese protetto dagli USA) non avrebbe dovuto morire. Poteva forse essere catturato, ma non ucciso, poichè rappresentava lo spauracchio per eccellenza che da solo avrebbe potuto sostenere al congresso qualsiasi spesa militare, per mettere in pratica la strategia che tu conosci così bene.

    Con tutto probabilità, Bin Laden è MORTO DA SOLO attorno all’anno 2004, si parlava di un suo ricovero in località imprecisata a causa di un blocco renale, addirittura si sosteneva che fosse in dialisi permanente.

    Del resto, è noto che da allora non è più apparso in video, e i suoi periodici comunicati apparivano come palesi manipolazioni per far credere fosse ancora minaccioso.

    Ora, occorre mettere una pietra sopra alla vicenda, per spostare l’asse strategico su altri eventi. L’Iraq, iran, afghanistan, sono diventati territori scomodi e mediaticamente non pagano più. Obama DEVE essere rieletto, quindi a pensarci bene…

    Cosa c’è di meglio che METTERE IN SCENA UNA FINTA UCCISIONE per chiudere la partita ?

    Il rasoio di occam… talvolta non sbaglia. Possono dire di aver fatto tutti gli esami del DNA che vogliono sui resti maciullati e irriconoscibili, ma a mio parere si tratta di un falso, sarebbe la soluzione che accontenta tutti.

  28. mario siniscalchi dice:

    i c@@@@ni non hanno passaporto. la signora micaela biancofiore, un nome una garanzia, dichiara che l’uccisione di bin laden è un altro miracolo del beato gp2.

  29. Yankee kattivi « Scialocco dice:

    […] […]

  30. litsius dice:

    I festeggiamenti sono comprensibili, ma non li condivido.
    Proprio non ce la la farei a gioire per l’uccisione di un essere umano, quand’anche si trattasse di una schifezza come Bin Laden.
    Quando vidi il filmato di Saddam prima dell’impiccagione, ad esempio, provai pietà. Dico davvero.
    Scusate il tono da sermone, ma credo che se vogliamo migliorare (in generale), non dobbiamo mai dimenticare che “noi” siamo migliori di “loro” (dove, si badi, “noi” e “loro” sono concetti molto labili e relativi).
    Da non credente, in casi come questi faccio mia la “pìetas” cristiana.

  31. rogerdodger dice:

    Paolo
    hai scritto una bufalina. L’hanno notato tutti, ma preferivo scriverlo nero su bianco. Non te la prendere. Hai scritto una castroneria, capita.

  32. rogerdodger dice:

    e comunque i complottisti sono quasi peggiori dei terroristi stessi.

  33. L1 dice:

    vi bevete proprio tutto ormai, siete senza speranza.

    rogerdodgerTM su vattelapesca: se io avessi avuto un parente nelle torri vorrei sapere chi e’ stato davvero.

  34. rogerdodger dice:

    L1
    sono stati i rettiliani.

  35. Shylock dice:

    Ma anche l’alibi dei Klingon fa acqua da tutte le parti.

  36. linea gotica dice:

    seppure sarebbe stato meglio prenderlo vivo (per tanti motivi), mi è sembrato che la volontà degli americani (popolo compreso) fosse quella di vederlo morto, per una sorta di spirito di vendetta

  37. L1 dice:

    roger, sei un poveretto.

  38. rogerdodger dice:

    va bene, me lo appunto.

  39. davide dice:

    Sepolto in mare?
    Insabbiato in mare, direi!

  40. Marino dice:

    “Giustizia è fatta”? Questo modo di amministrare la giustizia continua a farci andare indietro nel tempo. Siamo tornati ai babilonesi…

  41. trentasei dice:

    @Marino. Tale e quale considerazione: un conto è lo stomaco del popolo, un conto è il Presidente di una nazione che pretende di esportare- e di essere esempio di- democrazia nel mondo. Un’occasione persa,quelle parole e quella pallottola,per dimostrare la differenza fra terrorismo e giustizia,e per dar credito a chi vorrà dire che la giustizia è solo un termine relativo al soggetto che la compie.

  42. Enrico dice:

    Ma quali babilonesi, non diciamo bischerate per cortesia. Chi sostiene che questo non è un atto di giustizia o non ha la minima idea di cosa sia la giustizia o forse crede che l’unica giustizia sia quella divina (il che è peggio).

  43. Giovanni ~ Quacos dice:

    Il concetto americano di democrazia è riassunto da quella famosa citazione:

    Democrazia e’ due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare stasera.
    Liberta’ e’ la pecora che imbraccia un arma e contesta il voto.

  44. Fabrizio dice:

    …per Giovanni – Quacos, che bischerata.

  45. Marco dice:

    http://www.huffingtonpost.com/kristen-breitweiser/today-is-not-a-day-of-cel_b_856535.html