Qualche volta la pubblicità serve. Poco fa sfogliando un settimanale ho scoperto che Renault sta per commercializzare una intera gamma di auto elettriche per il 2012.

15 commenti a “Metto la presa in garage”

  1. ilmatte dice:

    sarò il solito ambientalista irriducibile ma sta cosa dell’auto elettrica ogni volta che la sento non riesco a comprenderla: a cosa serve, se non ad inquinare da qualche altra parte invece che per le strade delle città? la corrente che esce dalle nostre prese elettriche è fatta all’85% circa da fonti fossili

  2. IcoFeder dice:

    @ilmatte
    appunto a centralizzare la produzione di energia, in modo da renderla più efficiente (disperdendo meno il calore) e “verde” (filtrando meglio i gas di scarico) se si usano combustibili fossili.
    Considera poi che le auto inquinano nelle città, dove c’è più gente che può essere “avvelenata”; che oggi la produzione di energia è 85% fossile-15% rinnovabile, ma fra 10 anni potrà essere 50-50 %, e tu inquinerai meno con la stessa auto; considera che le auto elettriche verranno ricaricate soprattutto la notte, un momento morto per i consumi elettrici, in particolare nei paesi che si approvvigionano dal nucleare.

  3. lumaca dice:

    Beh eliminare l’inquinamento dalle città sarebbe già un grande risultato. Comunque sul sito della Renault sono dichiarate emissioni complessive di CO2 inferiori a quelle di un modello tradizionale.

  4. nick dice:

    a cosa serve, se non ad inquinare da qualche altra parte invece che per le strade delle città? la corrente che esce dalle nostre prese elettriche è fatta all’85% circa da fonti fossili

    A farmi respirare un aria più pulita? non so se lo sai, ma l’elettricità non puzza :)

  5. nick dice:

    *un’aria

  6. leo dice:

    A Parma ci provano:
    http://www.parmanetwork.it/zec

  7. Matteo De Felice dice:

    Il problema rimane un altro. La Renault si sta battendo per uniformare (almeno così lessi un anno fa quando presentarono queste vettore) le infrastrutture di scambio di batterie. Pensare un auto che si ricarica dalla presa elettrica è da folli: la rete non è pronta e non siamo nemmeno pronti noi ad avere auto che non sono disponibili per molte ore durante la ricarica. L’unico sistema è fare delle stazioni di scambio batterie: tu le dai scariche e loro le forniscono cariche. In tal caso si aprirebbero scenari molto interessanti, speriamo bene.

  8. IcoFeder dice:

    Concordo con te, Matteo, è impensabile fare auto con 150 km di autonomia, ma il progetto delle stazioni di scambio non credo stia andando molto bene, e sicuramente le concorrenti della Renault non stanno progettando auto adatte al pit-stop…

  9. notizie del futuro dice:

    C’è anche da dire che la Fluence è veramente bella…

  10. annieblu dice:

    @ ilmatte, sono anche io un’ambientalista irriducibile come te: oltre all’auto elettrica ci vogliono il solare, l’eolico, il geotermico, e poi ci vogliono le case passive e la fitodepurazione, e ci vuole anche un modo diverso di organizzare la vita e il lavoro per ridurre i consumi, gli sprechi, i trasporti, senza contare che ci vuole sempre una gestione meno demenziale dei rifiuti, della produzione industriale e della distribuzione.
    Ma intanto l’auto elettrica, che solo poco tempo fa sembrava un miraggio, una barzelletta, un’illusione, adesso c’è. È un passo, che è piccolissimo e non basta, e la strada è lunghissima e io non sono affatto sicura che ci basterà il tempo per arrivare in fondo.
    Ma è un passo, è nella giusta direzione, e io resto un’ambientalista irriducibile ma per oggi scelgo di essere contenta, va’, una botta di inconsueta positività.

  11. Una Valigia di Caffè dice:

    Wow, era ora! :D

  12. Pernice Bianca dice:

    @ IcoFeder
    “considera che le auto elettriche verranno ricaricate soprattutto la notte, un momento morto per i consumi elettrici …”

    Purtroppo la notte è un momento morto anche per molte fonti energetiche rinnovabili.

  13. rafaeli dice:

    ma se non hai un garage?

  14. michele LAN dice:

    nel mio blog provo a parlare ogni giorno di come un mondo migliore e più “verde” è possibile..

    molte case proporranno veicoli elettrici nei prossimi anni. io però penso che siano le auto ad idrogeno la soluzione a tutti i nostri problemi.

  15. DB dice:

    E’ uno dei primi risultati del progetto Better Place (http://www.betterplace.com/) che sta prendendo forma. Tanto di cappello a Shai Agassi e alla sua idea.