“Mille morti, nessun italiano”

15 commenti a “Le solite merde”

  1. Graziano dice:

    Hai maledettamente ragione…

  2. Nicola Biscardi dice:

    Voglio credere nella buona fede di chi scrive frasi del genere allo scopo di rassicurare le famiglie di quanti hanno alcuni cari che vivono e lavorano in Giappone.

  3. Carlo M dice:

    The UK foreign secretary, William Hague: “We are not aware of any British casualties at this time”

    Janice Jacobs, assistant secretary of state for consular affairs, told reporters on a conference call Friday that there have been no reports of Americans killed or injured in Japan. There were also no reports of damage to U.S. installations or ships in the area.

    Le ministère des Affaires étrangères a fait savoir qu’il n’y avait n’a pas «à ce stade» à déplorer de victimes françaises au Japon à la suite du séisme et du tsunami.

  4. diamonds dice:

    è per colpa di queste merde se siamo diventati cinici.Personalmente quando sento parlare di patria o di qualsiasi cosa profumi di retorica sciovinista “porto subito la mano all’ipod”

  5. roberto dadda dice:

    Questa è una banale informazione che viene data da tutti gli stati del mondo per avvisare i propri cittadini che hanno parenti o amici sul posto che non si devono preoccupare.

    Questa idea che succeda solo in italia è una fesseria.

    Dove sta il problema?

    roberto

  6. nick dice:

    effettivamente faccio sempre piuttosto fatica nel dare un senso a questa critica che ciclicamente si ripete. Concordo con roberto e carlo.

  7. Luca dice:

    E allora?
    Dove sta il problema?
    Boh

  8. Camillo Miller dice:

    Secondo me è giusto che la Farnesina dia questa informazione, meno piacevole leggerla negli occhielli dei titoli di prima pagina.

    Ma a parte questo è stato interessante leggere la lista delle dichiarazioni dei ministri degli esteri che hanno offerto aiuti. C’era la Polonia che ha offerto pompieri e non so che altro staterello che ha offerto il possibile. Dell’Italia non mi pare di aver letto da nessuna parte.

  9. roberto dadda dice:

    @camillo Non è vero, noi abbiamo offerto, come gli altri, squadre di soccorso, cosa altro vuoi offrire in questa situazione?

  10. Simone dice:

    A proposito di merde, ad Haiti come e’ andata a finire?

  11. Preve dice:

    mah, io credo che sia stata fraintesa la frase di Mantellini. Io l’ho trovata molto divertente, ma è una battuta sottile.
    E non credo sia assolutamente irrispettosa nei confronti della grande disgrazia.

  12. Preve dice:

    scusate per il che di troppo

  13. Roberto dice:

    Beh, questa è più grave: http://www.flickr.com/photos/8069053@N08/2204799669/

  14. trentasei dice:

    concordo con roberto, nicola e carlo.

  15. Alex dice:

    Direttamente non ci trovo nulla di “solite merde”. C’e` un sottile confine. Se vuoi un esempio dell’aver trapassato tal confine, ti porto i messaggi che le controllate del gruppo ferrovie dello stato hanno dato, nelle proprie stazioni, dopo un paio di incidenti in cui sono stati coinvolti treni merci di imprese ferroviarie diverse. Il messaggio recitava qualcosa tipo “i treni in questa linea subiranno ritardi a causa dello svio di un treno merci dell’impresa ferroviaria tedesca XYZ” manca poco che fanno nome e cognome dei macchinisti… Questo e` gia` oltre il limite dello scarica-rogne-per-fortuna-che-sono-degli-altri. Un messaggio del tipo “Nessun italiano” non ha nulla di male…