10
Feb




Si moltiplicano gli annunci di prossimi tablet che faranno concorrenza ad iPad. Ieri e’ stata la volta di HP TouchPad, un oggetto di una somiglianza imbarazzante al coso di Apple, prezzo sconosciuto, in vendita nella seconda metà dell’anno. È abbastanza impressionante vedere che a parte il Galaxy di Samsung di fatto oggi, ad oltre un anno di distanza dalla presentazione di iPad, a fronte di decine di annunci, non ci sia in vendita alcuna alternativa minimamente credibile.

(via Il Post)

23 commenti a “I doppiati”

  1. S. dice:

    Oggi come oggi non ha senso comprare un tablet Android. Prima si aspetta che esca HoneyComb (OS specifico per i tablet) poi si compra un prodotto che ce l’abbia già installato.

    Ogni altra opzione è puro getto di soldi dalla finestra. Oggi. Se si vuole Android.

  2. Ale dice:

    E’ incredibile quanto miopi siano i progetti alternativi a Apple.

    – Copie più o meno simili di UI (WP7 almeno ha osato proponendo qualcosa di diverso)
    – Hardware nemmeno minimamente comparabile (parlo soprattutto degli schermi capacitivi, imbarazzante il confronto)
    – modelli di business che non possono competere con App Store, che infatti è stato copiato pedissequamente)
    – HP in particolare ha pure copiato gli aspetti negativi dell’iPad, soprattutto il peso.

    Per non parlare del prezzo, almeno l’unica leva che i competitor possono utilizzare, in mancanza di idee forti, per cercare di crearsi almeno una user base decente. Tutti i tablet concorrenti di iPad si aggirano sugli stessi prezzi, se non superiori.

    Devo ammettere che l’aspettativa che avevo coltivato con l’acquisizione di Palm è andata delusa.

  3. rogerdodger dice:

    Il futuro sono gli OS come iOS: webOS, Android, ecc. Oggi, non c’è alcun dubbio, iPad è ancora limitato (per quanto permetta di fare cose che su un pc per come lo conosciamo oggi NON puoi fare, vedi The Elements).

    Guardate cosa sta succedendo a livello di OS: i marchi storici che hanno accompagnato Microsoft (Samsung, Dell, ecc) hanno adottato Android per i propri tablet. HP ha WebOS. Apple ha iOS. Rim ha QNX.

    Cos’è rimasto a Microsoft? La speranza che Nokia entri nel mondo tablet?
    Questi sistemi operativi che si stanno sviluppando oggi, a partire da iOS, sono il windows del domani. Oggi non sono ancora completi ma la strada quella. E il grosso problema per Microsoft è il non avere ancora nessun hardware sul quale mettere un ancora eventuale proprio OS per tablet.

    Microsoft rischia di veder crollare il proprio dominio, senza un appoggio hardware su quelli che sono i PC di domani e su cui non viaggerà il windows odierno.

    Il mondo evolve, tutto evolve, anche il formato PC. Lo stesso CEO di Microsoft, Steve Ballmer, ha detto a chiare lettere che iPad “è un PC” e ha aggiunto “of course it is”.

    I portatili per come li conosciamo oggi, nel giro di cinque dieci anni potrebbero rappresentare il passato. Io ora NON posso usare *solo* iPad. Ma tra 5 anni? forse sì. Tra dieci? sicuramente sì.

    Il mondo cambia, e velocemente. Apple l’ha capito prima di tutti, ed è per questo che ha un enorme vantaggio, non per la mela sul retro o per gli effetti luccicosi. L’ha capito per prima. iOS è il futuro. iOS è il nuovo OS X. E i nuovi OS sono ciò che oggi rappresenta Windows. Col tempo tutto questo sarà sempre più chiaro.

  4. mORA dice:

    Abbiamo pensato (e scritto) la stessa cosa:

    http://edue.wordpress.com/2011/02/10/vir-pritri-e-tuccped/

    :)

  5. chinaski dice:

    forse c’è solo iPad perchè è un oggetto che non serve a nessuno, un aggeggio che al di fuori del circuito della mela non comprerebbe nessuno. Apple li vende perchè è molto più brava a creare il bisogno che a produrre device di una qualche utilità pratica o davvero originali.

  6. Macraiser dice:

    Chinasky ha il dono della sintesi, direi.

  7. Macraiser dice:

    “I portatili per come li conosciamo oggi, nel giro di cinque dieci anni potrebbero rappresentare il passato.”

    Questa rivoluzionaria riflessione non puo’ non essere scaturita dall’iPad del nostro comune amico Piovedisabato. La stimmata del genio e’ inconfondibile.

  8. Daniele Minotti dice:

    Vogliamo certezze’ cinque o dieci anni?

  9. bonilli dice:

    Cinasky probabilmente non ha neppure provato a usare un iPad per non perdere la verginità dell’antipatizzante Apple.
    Io lo uso da un anno e mi è utile, molti fotografi lo usano come strumento di lavoro, tutte le aziende che provano a fare un anti iPad devono essere pazze, stanno progettando oggetti inutili.
    Dopo la ruota nulla :-))

  10. Macraiser dice:

    @ Bonilli: non vorrei darti una notizia ferale, ma in effetti le nostre (e non solo le nostre) discariche traboccano dei nostri oggetti “utili” acquistati una manciata di mesi fa o poco piu’. Evidentemente tanto utili non dovevano essere.

    P.S. L’iPad equiparato all’invenzione della ruota? Cinaski magari non sara’ obiettivo, ma tu lo freghi di brutto.

  11. rogerdodger dice:

    Questa rivoluzionaria riflessione non puo’ non essere scaturita dall’iPad del nostro comune amico Piovedisabato. La stimmata del genio e’ inconfondibile.

    I portatili per come li conosciamo oggi. Secondo te i portatili saranno uguali ad oggi da qui a 5 anni? io ho solamente detto che evolveranno (che è una banalità) in direzione di quello che oggi rappresenta iPad (e questa è quello che sostengo io).

    Saluti.

  12. rogerdodger dice:

    bonilli
    se non dici che Apple è dittatrice e che ogni cosa che fa fa schifo, MacRaiser non ti darà mai ragione :) è come Berlusconi con i giudici comunisti :)

  13. worm dice:

    ma l’ipad ha la sua utilità, anche oggi. è utile x tutti coloro che non capiscono niente di computer e os.

    ad esempio, una mia amica ha regalato un pc al padre, il quale dopo averlo acceso, l’ha chiamata per lamentarsi del fatto che non c’era il libretto delle istruzioni nella confezione.

    si è trovato di fronte alla schermata di windows 7 e non sapeva cosa fare.

    questo è il target dell’ipad di oggi. secondo me è un ottimo strumento per ridurre il digital divide culturale.

    regalate un ipad ai vostri nonni!

  14. rogerdodger dice:

    worm
    la stragrande maggioranza delle persone vuole una cosa comprensibile. Come ho scritto nel messaggio sopra a Microsoft chi rimane? Nokia? e infatti……guardate cos’è successo oggi: partnership tra Microsoft e Nokia.
    Ma uno può continuare pure a seguire uno come MacRaiser che dice menzogne come quella per cui nessun sito applecentrico avrebbe parlato del tagliere proibito da Apple (cosa ovviamente falsa, ad esempio ne aveva parlato iPadevice, ma i suoi lettori, tenuti all’oscuro dalla censura dei commenti, non lo sanno visto che seguono macraiser come se fosse Libero :)

  15. bonilli dice:

    @Macraiser Dopo la ruota nulla… te la traduco?
    Era una battuta e voleva dire che esistono molte invenzioni dopo la ruota e il tablet di SJ è una di queste :-))

  16. Carlo M dice:

    perdonate per l’intromissione da profano: per leggere i libri kindle è meglio di ipad.
    su questo siamo d’accordo?

  17. Daniele Minotti dice:

    @Carlo M
    Adesso scoppia un casino… ;-)

  18. MacRaiser dice:

    @ Bonilli: L’avesse “inventato” Steve Jobs il tablet (o qualunque altra cosa), la battuta sarebbe stata piu’ incisiva, immagino.

  19. rogerdodger dice:

    MacRaiser
    Ma infatti la forza di Apple non è mai stata inventare le cose, quanto riproporre quello che già c’era in un modo completamente diverso con un’usabilità senza pari. E’ successo con iPod, è successo con iPhone e sta succedendo con iPad. D’altronde, se tutta l’industria si precipita a seguire Apple su tutto, forse qualcosa di giusto Apple lo fa. I numeri attuali le danno ragione su tutto.

    Carlo M
    Completamente d’accordo. Il fatto è che iPad serve per fare molto altro, senza contare che per riviste e magazine è ovviamente meglio di Kindle. Sono dispositivi diversi. E’ come se mi dicessi che una lavastoviglie è migliore di iPad nel lavare i piatti. Ma dai, veramente..

  20. iced dice:

    Non so se ne avete già parlato, Motorola ha fatto Xoom, una specie di iPad, lanciato a suon di milioni di dollari durante il Super Bowl:
    http://youtu.be/FgOX9mb7V4o
    (e prendendo un po’ in giro Apple)

  21. MacRaiser dice:

    @ rogerdodger alias piovedisabato alias ecc: Capisco. Intendi dire che Steve Jobs fa coi prodotti cio’ che tu fai coi nick.

  22. Daniele Medri dice:

    Per un anniversario un vaso/mazzo di fiori funziona.
    Per compleanni e Natale serve qualcosa di più costoso e discretamente appariscente, poco importano i benefici reali.

    Ecco l’utilità dell’iPad!

  23. Carlo M dice:

    “E’ come se mi dicessi che una lavastoviglie è migliore di iPad nel lavare i piatti.”

    ma che razza di paragone del menga è?