Mario Tedeschini Lalli su Factcheck.it ha isolato sette affermazioni “di fatto” pronunciate da Nicki Vendola durante la sua recente intervista a “Che Tempo che fa”. E si chiede se tali affermazioni rispondano a verità oppure no.

(via factcheck.it)

5 commenti a “Le parole ed il vento”

  1. Pier Luigi Tolardo dice:

    Mi pare che l’affermazione sui banchieri che si riuniscono e periodicamente decidono sia più che altro una forzatura propagandistica per dire che una ristrette elitè prende decisioni sulla testa di milioni di persone.
    L’affermazione su Marchionne che a differenza di Valletta prende 450 volte il salario di un operaio fiat purtroppo è vera: circa 5 milioni di euro all’anno contro un operaio che ne prende 1.200 al mese(800 in Cig), ai tempi di valletta il rapporto era intorno a 20-30 volte(due milioni di lire al mese contro 60 mila lire dell’operaio).
    Il fatto che i salari operai in Italia sono più bassi solo rispetto a Portogallo e Grecia viene dai dati Ocse.
    in Italia, secondo Bankitalia il 50% della popolazione possiede solo il 10% della ricchezza mentre il 10% della popolazione quasi il 50% e questo, ormai, da troppi anni.
    Poi Vendola non mi piace: troppo estremista, troppo di sinistra, troppo tutto, Ok. ma questo non significa che dica solo balle.

  2. Pier Luigi Tolardo dice:

    direi che è falso invece che in 30 anni Fiat non ha investito in innovazione di prodotto e processo: dall’esperimento della Total Quality romitiana fino al motore ecologico, dalla Barchetta alla 500 innovazioni di modelli come motori e carrozzerie ce ne sono state eccome, poi potevano essere di più e meglio, questo è un altro discorso.

  3. Lele dice:

    Nicki?
    Come Nicki Lauda?

  4. Fabrizio dice:

    …Nichi,quello degli operai “bulloni”?

  5. Pampurio dice:

    troppo estremista ????

    mah…