L’edizione per iPad di Wired ha venduto circa 100.000 copie nel numero di esordio in giugno. Circa 31.000 copie in luglio e settembre. 21.000 copie in ottobre, 23.000 in novembre. Va inoltre considerato che in questi sei mesi il numero di iPad circolanti è aumentato enormemente e il prezzo del magazine è sceso da 3.99 euro a 2.99. A Conde Nast confidano nelle vacanze di fine anno.


(via WWD media)

8 commenti a “Il futuro è una ipotesi”

  1. Alessio dice:

    Praticamente lo compro solo io ahahah

  2. Ivan Crema dice:

    Si saranno accorti che l’edizione per iPad è deludente quanto quella cartacea

  3. Camillo Miller dice:

    Che ne dici di un abbonamento a GQ?

  4. nickolas dice:

    beh sempre grandissimi risultati…alla fine quello che si evince è che all’inizio c’è stato un gran numero di download per via dell’entusiasmo dovuto al lancio..e poi si è assestata tra le 20 e le 30 mila copie..non mi sembra affatto male.

  5. antonello dice:

    lol per ivan e camillo :D

  6. Salvagente Bucato « Il Giornalaio dice:

    [...] Vedo solo ora che ne parla, con una sintesi molto efficace, anche Massimo [...]

  7. Massimo Moruzzi dice:

    La versione per iPad di GQ quante copie vende? :)))

  8. Pier Luigi Tolardo dice:

    La vendita delle copie cartacee è certificata e c’ anche per il web l’Audiweb ma qui chi garantisce? L’Apple, Wired?