Se siete interessati ad una ennesima piccola allegoria del disfacimento del PD potete accomodarvi verso la notizia odierna della candidatura di Piero Fassino a sindaco di Torino.

10 commenti a “Moglie vicesindaco”

  1. luc dice:

    pardon, o non ho letto bene o forse è rimasto un pezzo nella tastiera. dove sarebbe la moglie???

  2. giancarlo dice:

    @Luc credo si riferisca a qualcosa tipo questo: http://federicodalmaso.blogspot.com/2008/03/leccezione-fassino-e-moglie.html

  3. Fabrizio dice:

    …il nuovo che avanza.

  4. Massimo dice:

    qualcosa dovrà pur fare anche lui, no?

    Ma godersi la pensione in Liguria no, per dire?

  5. Angelo M. Buongiovanni dice:

    Sinceramente, credo che Fassino sia un buon candidato sindaco. E’ una persona seria, cosa che non si puo’ dire di molti in Italia; conosce Torino da sempre — e non solo quella dei professori universitari e dei Benessia; ha un profilo non troppo diverso da quello di Chiamparino, che per vincere le elezioni e’ piu’ o meno indispensabile; e’ un politico — in una citta’ che ne ha bisogno e in cui la “societa’ civile” finisce per essere solo un’aristocrazia incapace perfino di accorgersi che esiste Barriera di Milano; non e’ un capobastone cittadino del partito, come sono gli altri potenziali candidati — ivi compresi quelli che si atteggiano a nuovi e a rottamatori. Non sara’ un candidato di quelli che fanno sognare, ma in fondo Torino ha piu’ bisogno di uno che lavora sodo che di un uomo d’immagine. E — argomento non da poco — tutti gli altri sono molto peggio di lui.

  6. vb (Vittorio Bertola) dice:

    Considerato che io ho buone chance di essere la persona che gli corre contro per il Movimento 5 Stelle, alla notizia ho messo in frigo lo champagne. E da tre giorni tutti i miei amici (compresi quei pochi che ancora votano PD) mi dicono: “ah, hai visto che candidano Fassino? bel regalo ti hanno fatto!”.

    Comunque la realtà è che ci sono già almeno cinque o sei candidati ufficiali delle varie correnti PD cittadine, dunque Fassino farà fatica anche solo a raccogliere le firme per presentarsi alle primarie…

  7. sartana dice:

    vb: complimenti per l’eleganza

  8. vittorio pasteris dice:

    Dopo la prima intervista concessa da Fassino a un noto giornale torinese che ne penso appoggera apertamente l’elezione e viste le risposte non resta che pensare come fatto nel mio blog: Fassino: diciamo qualcosa di sinistra
    http://www.pasteris.it/blog/2010/12/20/fassino-diciamo-qualcosa-di-sinistra/
    Pensare che Fassino è una brava persona e lavora un sacco, ma il problema sono le idee. Per dirla:anche il mio vicino di casa è una brava persona e uno che lavora molto, ma non ci stiamo sognando di candidarlo sindaco. E fare ritornare a Torino un pezzo da 90 come Fassino non è una idea utile per una città che ha al suo interno un buon numero di forze fresche e competenti.

  9. Olivetti dice:

    “Abbiamo una sindone?”

  10. Marin Faliero dice:

    Io oramai Fassino lo vedo in giro da almeno 30 anni, credo sinceramente che non sia in grado di regalare niente di nuovo.
    Se poi candida la moglie (come non leggo dal link), ancora, non fa niente di nuovo.
    Possibile che sotto i 50 anni sia sinistra che destra non siano in grado di proporre qualcuno di diverso?
    Neanche in una circoscrizione ‘blindata’ come Torino?