18
Nov




La domanda fondamentale sulla imminente apertura di Amazon.it attesa per i prossimi giorni riguarda i prezzi di molti prodotti che sullo store UK e FR sono spesso inferiori a quelli della grande distribuzione italiana. Poi c’è la questione dello store di Kindle con testi in italiano che forse non è secondaria. Vediamo che succede.

20 commenti a “Amazon.it”

  1. micheledm dice:

    Infatti, temo soprattutto per quel che riguarda cd/dvd/brd/giochi, i cui prezzi in Italia sono vergognosamente alti.

  2. HGW dice:

    in tal caso c’è sempre lo store inglese o tedesco da cui si può amabilmente comprare. Io ultimamente ho acquistato un hard drive risparmiando quasi il 30% rispetto anche al nostro trovaprezzi punto it. Però sì, sarà interessante vedere i prezzi.

    Per dire.

  3. trentasei dice:

    ma si potrà comunque comprare da amazon uk ? o vorranno l’ esclusività della distribuzione in italia ?

  4. Rob dice:

    Chissà che lo sbarco in forze di amazon in Italia non spinga gli editori italiani ad abbandonare i cazzo di Adobe DRM. Sarà una bella lotta.

  5. Camillo dice:

    Sono molto contento. Ho pagato 8 giorni fa 57 dollari di tasse e dazi doganali per Kindle. Bene.

  6. darwincarlo dice:

    Per me, il fatto che Amazon apra adesso in Italia vuol dire due cose:
    1) Era ora, cazzarola.
    2) E’ un indice dell’arretratezza del paese in cui vivo. Amazon esiste da anni, e’ un luogo come un altro dove comprare in mezzo mondo. Il fatto che adesso io sia contento per l’apertura in Italia un po’ mi fa capire quanta strada c’e’ da fare.

  7. Davide dice:

    @ HGW: in quel 30% c’è anche la tassa sui supporti di memorizzazione…

  8. esaù dice:

    Invece, a me sa proprio che continuerò a servirmi amabilmente di Play.com

  9. camu dice:

    La notizia del giorno, a quanto pare, è che Amazon aprirà “finalmente” anche in Italia, per la gioia dei quattro gatti che comprano online nel Belpaese. Ma secondo me non funzionerà mai. Una delle ragioni la cita l’articolo originale stesso:
    L’apertura in Italia era stata per molto tempo negata dall’azienda che sosteneva che il sistema postale italiano non desse sufficienti garanzie ;)

  10. Fabrizio dice:

    Il kindle store c’e’ solo al .com e al .co.uk. Il sito giap, quello francese e quello tedesco non hanno lo store.

  11. Marco dice:

    L’avranno presto lo store Kindle! Ho sentito che i primi dipendenti di Amazon li stanno paracadutando in Sicilia.

  12. mORA dice:

    Succederà che finalmente potremo comprare anche noi col sistema 1-Prick™:

    http://edue.wordpress.com/2010/11/18/1-prick%E2%84%A2/

  13. ArgiaSbolenfi dice:

    @mORA: è vero, su amazon.co.uk ci sono venditori di CD usati e nuovi con prezzi a partire da £0.01 (e mica schifezze – molti CD che hanno venduto bene si trovano usati a quella cifra – evidentemente guadagnano sul forfait per la spedizione pari a £1.24).

    Tuttavia sono convinto che molti preferiscano spendere 1000 volte tanto per il download digitale: per non mettersi dell’altra plastica in casa, per non dover perdere tempo a rippare il disco, per non rischiare grane con il supporto o le poste, per avere il titolo subito.. io non sono tra quelli, ma bisogna capire che il mondo cambia :-)

  14. mORA dice:

    @ArgiaSbolenfi

    Certo che il mondo cambia, infatti lo stesso titolo su iTunes viene 5,99 euro.

    E io preferisco, senza perdere tempo, pagarlo la metà.

  15. HGW dice:

    Davide
    non credo. E’ un prezzo scontato ma sullo stesso amazon l’hdd si trovava a prezzo pieno come qua in Italia come no. Anche in Germania c’è una tassa su quello ma comunque il prezzo consigliato italiano e inglese era sostanzialmente lo stesso, anzi, forse qualcosa in più quello inglese. il 30% era sconto per via che il negozio da cui l’ho preso (tramite amazon) faceva quel particolare socnto che ad esempio amazon e altri negozi su amazon non facevano.

  16. Lorenzo dice:

    Io non son molto felice, possedendo una libreria.
    Ma a parte questo, mi chiedevo quanto ancora mancasse allo sbarco di Amazon qui in Italia. Dai che stiamo entrando timidamente nella nuova era (e speriamo di non far cilecca)

  17. luca dice:

    Bah, io non mi farei troppe illusioni, non credo che amazon.it sarà molto migliore dei negozi online che abbiamo già. Certamente partirà con una concorrenza aggressiva a ibs e bol, ma gli sconti di amazon.com ce li sognamo.

  18. milena dice:

    io ho appena comprato da .co.uk.spedizione gratis,visto che avevo speso 28 sterline,ho comparato i prezzi dei giochi,su.it c’è sempre una differenza in più di 5/6 euro,quindi x ora credo mi servirò ancora su quello di sua maestà,anche xkè x ora ha davvero pochissime cose!x intenderci come giochi x bambini ci sono solo 387 cose…….mmah!

  19. mORA dice:

    L@ prox volta ke cmpr da .co.uk vedi se ti Re:Galano un vcblr o 1a copia del Lassie Co. IT, xké dargli 1a letta po3bbe giovare.

    Al- x ki ti legge.

    CiàHg (ciaétto)

  20. walter dice:

    non funzionera’ perche’ e’ italiano non per colpa delle poste:

    cd ordinato su amazon.uk spedizione normale via posta ordine processato
    in meno di 3 ore arrivato integro in una settimana

    libro ordinato su amazon.it disponibilita’ immediata spedizione
    prevista nell arco di 3 giorni successivi al giorno d’ordine
    al 2 giorno (in realta’ 3o dopo l’ordine) non e’ ancora stato spedito
    chiamo il numero verse e mi dicono che spediscono dopo perche’ cosi’ e’ indicato nella descrizione dell’ oggetto: secondo voi cosa significa
    DISPONIBILITa’ IMMEDIATA ????????????

    se queste sono le premesse……………..