Mi sono fatto convincere da certi amici smanettoni ad installare la beta della versione 4.2 del software per iPad. Ora ho lo sfondo con le gocciole, una sottospecie di multitasking (il fatto che ci si debba preoccupare di chiudere le app nella dock è abbastanza fastidioso ed è facile dimenticarsele aperte) un software di stampa che per ora non funziona ed i folder (che sono obiettivamente qualcosa di molto utile e ben fatto). In più 4.2 riunisce finalmente gli account di posta in una unica inbox su Mail che è una gran cosa. Come controindicazioni ho un paio di applicazioni discretamente fondamentali che non vanno e il profilo del 3G andato in malora (ho rimediato qui). Una delle app è quella di AirVideo (e vedo che il problema è già noto) e l’altra quella di Repubblica+ che non vuol saperne di farmi leggere il giornale (mentre Internazionale e l’Espresso che usano la medesima piattaforma funzionano regolarmente).

12 commenti a “Smanettando l’iPad”

  1. zio bonino dice:

    io, quando sono grande, che ci ho poi due ipad, installo poi anche le bete. adesso ce ne ho solo uno e non le installo, perché le bete si chiaman bete perché delle cose che a me mi servono non funsionano.

  2. massimo mantellini dice:

    Mi sa Zio che hai ragione

  3. abragad dice:

    Le app nella dock non sono aperte e non c’è bisogno di chiuderle, è stato spiegato all’incirca un milione di volte quando è uscito iOS 4 per iPhone.

  4. knulp dice:

    Ma tu una volta sei stato smanettone, oppure proprio mai? :) (non preoccuparti, non è obbligatorio).

    Io lo sono stato per un pochino, ma mi sono stufato subito, ora pago qualcuno che smanetti per me.

  5. Pinellus dice:

    io a 14 anni smanettavo di brutto.

  6. Franci dice:

    io nn le installo le bete… nn mi fido…mi sa che ci ha ragione lo Zio bonino

  7. massimo mantellini dice:

    @knulp, mai stato smanettone, mai mai
    @abragad si vede che quando lo hanno spiegato ero malato, tanto ci sei tu che prendi appunti ;)

  8. pepo154 dice:

    Esatto, le app rimangono nella dock ma non sono aperte a parte qualche eccezione (come le radio online ma se rimane aperta si sente la musica e quindi si chiude definitivamente).

    L’unico tipo di app che effettivamente non si chiudono o c’è dubbio sono quelle multitasking con GPS ad esempio il TomTom: se non si annulla il percorso oppure non si chiude dalla dock del multitasking continua a girare e a consumare batteria. Anche qui si vede dall’icona della localizzazione in alto che è rimasta aperta oppure dalla voce che continua a parlare e dare indicazioni sulla strada.

    Per il resto la maggior parte delle app praticamente si chiudono.

    Sarebbe però opportuno da parte di Apple mettere un segno per quelle app effettivamente aperte.

  9. Fabius dice:

    Io mi sa che aspetto la 4.2.1 che sicuramente uscirà dopo una settimana dalla 4.2

  10. Castelli di carte « piovedisabato dice:

    […] si passa ad una nuova fase. Fare il beta tester gratis, pagando per farlo, diventa addirittura un piacere, oltre che un privilegio. Apple re-reinventa il beta testing. Ancora. E in effetti cosa […]

  11. Simone dice:

    quindi scusate, domanda da uno che ancora ci capisce poco…con l’iPhone4 le app che non chiudo nel “dock” mi consumano batteria o no? perchè è abbastanza palloso doverle tutte le volte chiudere per paura di consumare batteria…o se ho capito bene consumano batteria solo quelle tipo gps,etc?
    grazie!

  12. Giancarlo dice:

    Non conosco l’iPhone, ma mi sembra ovvio che in un telefono la cpu e la ram e la scheda/antenna sono alimentati comunque. La differenza sul consumo la fanno i dispositivi tipo gps, girometro e altro. Se in memoria ci sono applicazioni che li tengono accesi il consumo aumenta. Credo che valga anche per le applicazioni che producono scoreggie, che utilizzano energia per produrre i suoni.