(WhiteHouse flickr, via Emanuele su FF)

19 commenti a “Il bluff di Obama”

  1. juhan dice:

    anche il nostro beneamato pres.del.cons. fa gli scherzi; e racconta le barzellette.

  2. Davide Salerno dice:

    Preferisco quella dove sotto le docce fa scivolare una saponetta per terra…

  3. Sascha dice:

    Ah, Obama…
    Per un lungo, terribile momento, un paio d’anni fa, era parso possibile che gli Usa potessero invertire il loro declino di lungo termine…
    Il povero Obama scopre a sue spese che qualsiasi tentativo, anche modesto, di mettere un freno al dominio della finanza e del credito scatena la collera delle masse mediatizzate…

  4. Daniele Minotti dice:

    @Sascha
    Ma sei proprio un vetero-comunista… ;-)

  5. SigmundTroy dice:

    se lo faceva berlusconi ora tutti a indignarsi. Lo fa Obama allora bene.

  6. marchetto dice:

    il titolo di mantellini è a doppio senso nel senso che lascia trasparire un senso di delusione rispetto a quello che ci si aspettava. Alla fine si è rivelato più guerrafondaio lui, nobel per la pace, di Bush. E a me è proprio per questo che Obama piace.

    Christian Rocca lo aveva detto già da millenni che Obama è uguale a bush se non peggio o meglio a seconda dei punti di vista.

    That’s right!

  7. fedz dice:

    @SigmundTroy
    Berlusconi avrebbe appoggiato l’indice all’ano del malcapitato fischiando come Alvaro Vitali. Ed è un altro stile, se si riesce a vederlo.

  8. Sascha dice:

    Vetero-comunista? Uno che rimpiange il declino degli Usa che conobbe giovane? Non penso proprio. Chiaro che ormai non ci credo più ma il mio è semplice realismo colorato dalla nostalgia e dall’apprensione per il futuro.

    (piuttosto che dire dell’incredibile futilità di chi è capace di pensare a Obama come ‘più guerrafondaio’ di Bush? Frasi del genere riportano al ben più drastico declino dell’intelligenza italiana… ma se l’ha detto nientepopodimenoche Christian Rocca qualche millennio fa…)

  9. Mariano dice:

    Un conto sono le belle parole un conto sono i fatti, e i fati ci dicono che sotto l’amministrazione Obama le spese militari sono lievitate come non mai, molto più di Bush e di Reagan.
    Il bilancio del Pentagono per il 2009 è il più alto dalla fine della seconda guerra mondiale. E le previsioni di spesa per il futuro sono ancora più inquietanti. Quindi definirlo più guerrafondaio di Bush non mi pare così strampalato, anzi.
    Per inciso Christian Rocca è un blog molto ben informato sui fatti americani e le sue analisi sono sempre molto precise, direi il migliore in questo campo.

  10. Massimo dice:

    @fedz: grazie! Fantastico. E verissimo.

  11. Daniele Minotti dice:

    @Sascha
    Era una battuta, dai… ;-)

  12. Simone dice:

    Se la sx italiana e i suoi intellettuali bloggettari qui raccolti smuovessero 1/100 di quanto ha smosso Obama in questi mesi avremmo in italia una delle democrazie più moderne al mondo.

  13. Massimo dice:

    @Simone: secondo in quanti, in Italia, hanno ascoltato almeno 5 discorsi di Obama? E’ come i comunisti che non leggevano Marx…

  14. Daniele Minotti dice:

    Ma veramente c’e’ qualcuno che boccia Obama per questa foto che dimostra, invece, grande umanita’?
    Che prospettiva di tristezza…

  15. Sascha dice:

    Beh, gente come Christian Rocca, di cui mi mi dicono meraviglie e che a me pare il solito intellettuale americanista italiota la cui idea degli Stati Uniti è sostanzialmente quella di Happy Days…

    E’ abbastanza imbarazzante sentire gente che all’epoca approvò con leggerezza le avventure bushiote e oggi da addosso a Obama perchè non se ne può liberare semplicemente – il bello delle analisi ‘precise e informate, le migliori nel campo’. E’ l’ideologia, bello, e non puoi farci niente…

  16. Sascha dice:

    Quanto ai fatti, interessante il ritorno alle strade sterrate da parte delle contee rurali non più in grado di mantenere integro l’asfalto…
    Gli Stati Uniti sono la nazione più conosciuta del mondo, quella su cui siamo più informati, ma anche quella vista con gli occhiali ideologici più spessi e colorati, soprattutto (anche se non solo) quelli dei suoi ammiratori…

  17. Daniele Minotti dice:

    Vedo che a Christina Rocca piace Sujan Stevens
    http://www.camilloblog.it/archivio/2010/08/22/il-nuovo-mini-disco-di-sufjan-stevens/
    C’e’ un perche’, in tutto…

  18. Massimo dice:

    @Daniele: dimostra grande umanità e grande simpatia. Ma anche il nostro Pres. del Cons, a suo modo – alla Alvaro Vitali come giustamente dice fedz. Solo che è un modo cafone.

    Quanto a chi se la prende con Obama guerrafondaio… è sempre la stessa cosa: un bianco ricco, stupido e viziato sporca con merda in giro ovunque, e poi chiamano un nero a pulire.

  19. marchetto dice:

    veramente Christian Rocca non ha mai criticato Obama per aver aumentato le spese militari o aver aumentato il peso degli USA in Afghanistan o altre mille cose. Semplicemente critica l’ipocrisia di chi prima dava contro Bush e oggi loda Obama il quale dal loro punto di vista dovrebbe essere peggio di Bush. E dell’ipocrisia del Nobel per la pace etc.

    Rocca critica l’ipocrisia. Obama è di destra.