(via robin good su FB)

5 commenti a “Il parere di Google (nel 2006)”

  1. Giancarlo dice:

    Ci sta una citazione di Guccini: “L’errore fu creder speciale una storia normale”. il concetto di bene e di male appartiene alla sfera etica, le società capitaliste devono fare soldi per statuto, non importa molto come. D’ont be evil è sempre stato uno slogan per gonzi.

  2. cervello dice:

    Un pò mi sono commosso. E’ un periodo difficile, scusate.

  3. Sascha dice:

    Qualche probabilità che i bravi militanti del Partito Internet reagiscano in qualche modo?
    No. Magari ci metteranno un po’ (tipo qualche ora o giorno) a imparare le nuove parole d’ordine ma avendo investito tutta la loro vita sulle promesse del digitale continueranno a credere, obbedire e combattere.
    L’importante, diranno, è che le nuove regole siano opera del Web, cioè dei suoi padroni, e non degli Stati, che considerano come il Male Assoluto.
    Il ‘popolo del Web’ finirà per accettare limiti e restrizioni convinto di continuare l’avanzata verso il paradiso del Web Realizzato, come i russi ai tempi di Stalin e chi non ci stara’…

  4. Sascha dice:

    Ricordo, tempo fa, gente piena d’ammirazione per le posizioni di Google sulla Cina: qualcuno tirava in ballo la convinta opposizione al ‘totalitarismo’ del moscovita Sergey Brin.
    Ora, io da tempo penso che affidare ad una singola azienda privata americana un potere così gigantesco, la gestione del grosso del traffico sulla Rete, potesse creare dei problemi.
    E’ uno sporco lavoro ma qualcuno lo deve fare: il sogno della Rete è la disintermediazione ma il mondo reale vive di mediazioni. Senza Google o qualcosa di equivalente, oggi, orientarsi nella Rete sarebbe quasi impossibile. La realtà non esperibile direttamente ma solo attraverso il filtro dei nostri sensi e schemi mentali. Il discorso ritorna al problema reale: visto che qualcuno deve comunque fare da filtro la domanda è chi e come e di nuovo: l’idea che ci si potesse fidare di una singola corporation americana era saggia o anche solo sensata?

  5. michele ficara dice:

    hai detto bene … era … ora non più …

    ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti …