Nell’ultima settimana siamo stati in giro per zone discretamente sperdute del nord della Scozia e per la prima volta da molti anni mi e’ capitato di usare all’estero una connessione dati collegata ad un piano che già utilizzo in Italia. Tre e’ infatti l’unico fra gli operatori italiani che consente di sfruttare il proprio traffico dati (nel caso specifico l’opzione superinternet che e’ collegata alla Sim sul mio iPad) indipendentemente dai limiti geografici, per lo meno nei paesi in cui la compagnia ha una filiale. Contemporaneamente il mio telefono (dotato anch’esso di un suo piano dati mensile) era sempre allegramente connesso alla rete di Vodafone UK, filiale anglosassone del mio operatore italiano, senza potersi connettere a Internet per banali ragioni di esorbitanti costi aggiuntivi. Bene devo dire che al mio ritorno in Italia forse non ricordero’ la piacevole normalità’ di Tre ma faro’ fatica a dimenticare la stupida ingordigia di Vodafone che mi tratta da straniero dentro la sua rete dati appena esco dall’Italia.

41 commenti a “La normalità di Tre”

  1. Paolo dice:

    Che peccato che non c’è in spagna .. :(

  2. antonello dice:

    ecco paolo, la stessa cosa che ho pensato anche io, che passo 10 giorni in italia e 10 in spagna, da 8 mesi a questa parte..

  3. bonilli dice:

    io in Australia mi sono rovinato…

  4. Rino Pruiti dice:

    costa un capitale anche in svizzera… io sono abituato a stare online sempre, sto pensando di fare un mutuo :-)

    http://www.rinopruiti.it

  5. paolo dice:

    Ecco un altro limite assurdo: appena scollini dal Brennero ti ritrovi senza internet. Ma un giorno anche questa barriera crollerà.

    Vabbè, una volta c’erano le trincee …

  6. Accurimbono dice:

    L’Unione Europea dovrebbe abbattere anche questa assurda “frontiera”, mi trovo spesso a viaggiare in Europa ed è assurdo che ci siano queste frontiere. Roaming senza costi aggiuntivi per tutti gli utenti. Come accade in Italia quando passo da una regione all’altra, deve accadere anche in Europa.

  7. sasaki dice:

    mante pensi davvero che ci sia un anche vago rapporto tra le Countries? Non riescono nemmeno a parlarsi al telefono. E non è un modo di dire. ;)

  8. se dice:

    Sarei curioso di sapere quanti clienti privati di Vodafone e Tim ha “rubato” 3 durante il 2010, con la promozione sull’iphone 4 potrebbe conquistare un ulteriore fetta.

  9. Dario dice:

    Vodafone Italia e Vodafone UK sono due operatori diversi che si addebitano il traffico l’un l’altro come due qualsiasi operatori. I due usano macchine deiverse di costruttori diversi e non hanno per nulla una rete unica.

    Il problema del costo del roaming e che l’interconnessione di due core GSM é piuttosto complessa e quindi costosa: certo potrebbe essere meno caro ma chiedere il roaming gratuito non ha senso. Per farti un esempio il tuo traffico dati in UK viaggi totalmente separato dalla rete internet “normale” fino ad un proxy in italia dove finalmente accede al web.

    Esistono soluzioni diverse (come usare i ggsn dellaa rete visitata) ma sono sconsigliate da tuttu gli operatori e dalla GSMA per questioni di frodi e di sicurezza.

  10. worm dice:

    saranno due operatori diversi, ma sono dello stesso gruppo, vodafone, potrebbero mettersi d’accordo no?

  11. massimo mantellini dice:

    @Dario, grazie ore le spiegazioni, il mio commento e’ che non sono problemi miei, mi pare, e che aspettarsi servizi simili continuerebbe a sembrarmi naturale

  12. Dario dice:

    @worm infatti ci sono degli accordi (vedi passport). Di sicuro poi potrebbero benissimo ridursi i margini e quindi le tariffe di molto ma, comunque, fino ad un certo punto.

    Il problema e che sono due reti totalemnte separate (anche se dello stesso gruppo) e, per coma funziona il GSM e in generale tutto quello basato sul SS7, interconnettere due reti e mantenere la cosa funzionante é molto molto piu complicato e caro che connettere due ISP.

  13. DB dice:

    Effettivamente, in altri termini, è un vero peccato che Vodafone Group Plc non sia in grado di attuare una policy omogenea sulle proprie controllate (operatori locali come Vodafone Italia e Vodafone UK), come invece sembra in grado di fare il Gruppo Hutchison Whampoa con le proprie controllate (operatori locali come 3 Italia e Three UK).

  14. massimo cavazzini dice:

    sasaki, non so gli altri operatori ma ti assicuro che solitamente ci si parla eccome… io credo valga per ogni multinazionale, ci si parla poi magari non ci si capisce o si hanno idee diverse ma per parlare si parla :) e (vale per l’osservazione di Dario), non è mai un tema di hardware (non c’entra nulla se Vodafone Italia e Vodafone Uk hanno fornitori di apparati diversi) ma solitamente di scelta commerciale. All’interno dei gruppi esiste una controllante che può decidere per i singoli Paesi oppure può lasciare carta bianca ai singoli oppure può coordinare mettendo solo alcuni paletti. Secondo me la soluzione migliore lato utente è ovviamente non accorgersi del roaming tra reti dello stesso gruppo, ma questo è evidente che cozzi con la necessità delle aziende (società diverse con mercati e obbiettivi diversi) di fare utili. Un compromesso è avere una tariffa superscontata sulle reti amiche (non gratis, ma ad esempio 50%) oppure di avere roaming estero e roaming dati wholesale a prezzi ragionevoli.

  15. Simone Conti dice:

    Scusate se vado un filo OT… liberi di censurarmi per questo!

    Mi incuriosisce come mai qualcuno debba avere come gestore telefonico Vodafone (con piano dati) e, solo per i dati per l’iPad, usare Tre… Perché non usare Tre anche per la fonia?

    Si legge spesso di comportamenti simili… e a me, che vorrei lasciare Vodafone per avere un iPhone4 con Tre, lasciano un po’ perplesso!

    Forse Tre non è degna di fiducia per la sua rete telefonica italiana? Non è competitiva con le tariffe? Perché rimaniamo legati a Vodafone (o TIM)?

    Mi piacerebbe tanto avere risposte sincere e competenti a queste domande!

  16. Roof dice:

    @Simone Conti: perché 3 a livello di fonia fuori dalle grandi città è una ciofeca, e la maggior parte del tempo tocca bloccare il telefono in roaming su Tim (quindi ti scordi i benefici del piano dati).
    Questo giusto se vuoi essere reperibile e fare un uso normale del telefono… poi c’è chi il telefono lo usa solo per sms e per giocarci, allora è un altro discorso.

  17. gallodidio dice:

    Va notato peraltro che non è vero il contrario. Un cliente iPad di 3 UK paga il roaming in Italia anche su rete 3.

    http://www.three.co.uk/Help_Support/International/Going_abroad_Pay_Monthly/Destination_Details?content_aid=1214306357967

    Ergo, complimenti a 3 Italia.

  18. Pietro Bonanno dice:

    @Roof: che intendi per “ciofeca fuori dalle grandi città”? Io ho una 3 con superinternet su cell Android e abito in provincia di Palermo, quindi non proprio in California (a parte il debito :) ).
    Telefono ovunque con 3, ho raramente problemi di comunicazione; in qualche raro tratto di statale va in roaming automaticamente e quindi non posso usare la rete dati (ma a questo pensa il cell). Quindi per la fonia non mi posso lamentare, per la rete dati un pò sì ma vorrei vedere gli altri (e le loro folli tariffe dati).

  19. se dice:

    Dal punto di vista fonia 3 va benissimo, il roaming su tim e’ gratuito, il problema e’ sui dati, ma la domanda di Simone riguardava proprio la fonia, che senso ha avere 3 per i dati e vodafone per la fonia? me lo chiedo anch’io

  20. nickolas dice:

    Roof
    capisco che gli italiani siano i re delle generalizzazioni ma non mi pare una gran cosa portare avanti questo tipo di bandiera. Io attualmente sto in provincia di Trento in un paesino sperduto, e in questo paese come in TUTTI i paesini limitrofi la ricezione 3 è 5 tacche. Personalmente testato.

    Cos’è? Un’eccezione?

  21. se dice:

    La copertura di 3 non e’ capillare, quello e’ vero, si puo’ vedere anche sul loro sito
    http://areaclienti.tre.it/ac3_pages/18003_ITA_HTML.htm

  22. nickolas dice:

    PS. confermo qunto detto da Pietro. Non ho mai notato alcun problema se non a volte nei tratti autostradali. Mi sono spostato in altre zone d’Italia e non ho mai avuto particolari problemi. Da buon consumatore prende quello che costa meno alla miglior qualità e avendo iPhone che è impossibilitato ad andare in roaming su TIM me ne sarei accorto se ci fossero stati problemi.

    E riguardo al post: in Austria sia chiamate che navigazione dovrebbero usufruire delle stesse condizioni. Invece l’altra volta dono stato a Innsbruck e non andava nulla. Non ho capito perché.

  23. stefdragon dice:

    Io in Svezia con H3g chiamavo in Italia e mi collegavo ad internet allo stesso prezzo della mia tariffa nazionale (avendo superinternet è valida la flat 3gb da 5€ mese).
    La copertura svedese di H3g è nettamente superiore a quella italiana, con pieno segnale anche in metropolitana ed in tangenziale per tutto il tragitto Skavsta-Stoccolma dove attorno ci sono solo boschi e laghetti.
    Ho speso una miseria, utilizzando questo numero che in Italia uso ahimè come secondario, proprio perchè a casa mia il segnale H3g non arriva.
    Come al solito, siamo indietro. Ma tanto di cappello ad H3g per questi accordi internazionali, che Vodafone ad esempio evita di fare per il proprio bieco interesse, tra l’altro la loro rete sta iniziando a collassare grazie ai milioni di sms che i ragazzini si inviano ogni giorno con la loro amata Infinity.

  24. Roof dice:

    Dico la mia su 3 (esperienze personali e dei miei clienti) e sembra che vi colpisca al cuore… ve ne rendete conto? Le cose importanti nella vita sono altre.
    Tenetevi la vostra opinione sulla 3. Dal mio punto di vista ho un’ottima tariffa di un altro operatore, che include tutto, e non ho necessità di andare in roaming o di fare attenzione ad andare in roaming per non prendere salassate sui dati. E, cosa più importante, ha ricezione ottima su rete propria in tutti i luoghi in cui ho occasione di recarmi (Emilia e Veneto) e non cade la linea in autostrada/statale.
    Ricordo inoltre che 3 effettua copertura esclusivamente a 1800 MHz, il che significa pessima copertura all’interno degli edifici… finché vi grazia col roaming di Tim a 900 MHz non ve ne importa un fico secco, poi quando la 3, inevitabilmente se vorrà generare qualche utile in un lontano futuro, chiuderà i rubinetti del roaming allora sarà festa per tutti.

  25. stefdragon dice:

    Roof, ti ricordo che nei prossimi anni H3g sfrutterà anche le basse frequenze tolte agli utilizzi militari, quindi il problema non si pone.
    Il fatto è che in Italia probabilmente si è investito poco e male, quando in realtà H3g è una delle grandi potenze mondiali della telefonia mobile. Immagino che lo sviluppo sia stato osteggiato anche dalle nostre più o meno interessate procedure burocratiche e non.
    Non sto difendendo Tre con il cuore, anzi, ho avuto brutte esperienze specialmente con i loro dealer. Difatti utilizzo Tim come operatore principale per sfruttare il raddoppio ricariche + sconti sulle tutto compreso, poi appena queste promozioni saranno concluse, valuterò chi mi propone la soluzione migliore ed emigrerò di conseguenza.
    Ma il post di Mantellini riguardava solo ed unicamente un discorso: perchè la “piccola” H3g mette a disposizione roaming senza costi aggiuntivi nei paesi con società controllata, mentre la “grande” Vodafone fa pagare cifre astronomiche come se il direttore di VodafoneIT e quello di VodafoneUk avessero litigato da piccoli?

  26. Roof dice:

    @stefdragon: da un po’ di tempo di parla di vendita di H3g Italia e qualche mese fa sembrava fosse interessata la Wind… H3g Italia infatti non se la passa affatto bene.

    tornando in topic: molte delle differenze fra Vodafone UK e Vodafone IT a mio parere sono dovute alle modalità della nascita del gruppo Vodafone, molto diverso da H3G.
    H3G è nata da zero, costruendo le proprie reti dove prima non c’erano. Vodafone invece è andata a spasso per l’Europa e per il mondo a fare acquisti di operatori più o meno radicati sul territorio. La nostra vecchia Omnitel era una realtà molto forte al tempo dell’acquisto e da allora l’integrazione con il resto del gruppo è andata avanti, ma sempre per piccoli passi, inizialmente solo dal punto di vista della comunicazione.
    Resta poi la natura stessa di Vodafone, di costituzione operatore forte e dominante, molto poco propensa alle innovazioni tariffarie e tesa a sfruttare a fondo ogni possibilità di guadagno, inclusa quella del roaming.
    In fondo non ha bisogno di calarsi le brache come 3 per acquisire nuovi clienti e da sempre ha una client retention molto forte.

  27. Ale dice:

    Io invece sono il piú fortunato: vivo in Francia, ho iPad e qui le tariffe dati per iPad, pare, che siano le piú care del mondo (si parla di almeno 29-30€ al mese per 2GB di traffico, solo su iPad. Quando con con 45€ al mese ho un altro abbonamento che include smartphone+telefono+Internet a casa+internet mobile+tv digitale. Senza iPad).

  28. Ale dice:

    un abbonamento dati per iPad, in Francia, mi costerebbe come 2/3 dell’abbonamento “home” che include un pó tutto il mio mondo, casa e mobile. Pensa te.

  29. mattiaq dice:

    L’altra sera a cena con persone del settore si scommetteva entro quanti mesi la UE obbligherà i gestori alla tariffa unica europea. I gestori poi si compenseranno tra loro. Già adesso comunque la UE ha imposto limiti ai costi di roaming nel territorio dell’Unione.

  30. Net Flier dice:

    io con tre, ormai da 5 anni, zero problemi. altro che quel pacco di vodafone omnitel (che ho usato 7 anni) che mi ha tirato tante di quelle sole ed ho speso tanti di quei soldi, che mi sarei comprato un paio di automobili

  31. Ogni Annuncio dice:

    Questa è si che è una cosa utile, credo che passerò subito a tre prima di partire.

  32. elPiotr dice:

    Anche io mi sono trovato benissimo con tre in Australia. Ottima copertura a Sydney e Melbourne … Stranamente a Cairns c’era la rete Tre ma non mi lasciava collegare. Comunque nel complesso una grande dritta!
    Vodafone e Tim sono proprio ingordi e devono darsi una bella regolata !

    Tanto per dirne una:
    Vodafone – piano iPad – 500 mega al mese 20 euro
    Tre – piano iPad – 2giga al mese 5 euro
    O sono pazzi quelli di tre oppure quelli di Vodafone ci massacrano di continuo :-(

  33. massimo cavazzini dice:

    Dai Roof, dicci chi ti dà le ricariche gratis per dirne così tante tutte insieme. Dalla ‘copertura fa schifo’ a ‘Wind compra 3’ a ‘Non arriverà mai in utile’ a… nei hai messe troppe in fila :)

  34. Guido Baldoni dice:

    Inoltre che con l’iPhone Tre si debba stare attenti a pagare col roaming dati è una stronzata. Se non ha segnale Tre, va in Roaming voce TIM ma blocca internet, che devi attivare con un’opzione a parte. In effetti questo FUD sembra una strategia ben precisa…

  35. piovedisabato dice:

    Come al solito. Chi non prova ne parla male, chi prova riportale sue esperienze positive. Mi ricorda qualcosa..

  36. trentasei dice:

    @piove, sei insostituibile.. ;-)

  37. Simone Conti dice:

    Non credevo di generare una tale ondata di flaming… Grazie a tutti per i chiarimenti!

    Un iPhone senza dati è un iPhone inutile… Quindi penso che rimarrò fedele alla “cara” Vodafone…

    Ma allora… Chi sottoscrive un piano dati per iPad lo fa solo per il costo esiguo? Non lo porta a zonzo con sé?

    Sempre più confuso (ma un po’ più consapevole grazie a tutti voi!) continuo a meditare sul da farsi…

  38. se dice:

    Con Tre pago 29 euro al mese con Vodafone ne pagavo 100, pero’ Roof mi dice che Vodafone o Tim prendono ovunque e grazie ai 900 Mhz vanno alla grande anche nei bunker antiatomici, direi che queste “comodita’” non valgono piu’ di 5 euro, rimango con 3.

  39. Giancarlo dice:

    @Se: se per te non valgono più di 5 euro fai bene a restare dove stai, risparmi 66 euro. :)

  40. Seba dice:

    @elpiotr: In australia tre e vodafone si sono fusi a 50/50, per cui adesso che tu vada in rete 3 o vodafone AU è uguale! Io non ho avuto problemi a Canberra, anzi… ho finito tutti i 3GB di traffico!!
    Io ho avuto tutti gli operatori: avevo vodafone, poi blu, assorbito da wind, passato a tim ed ora ho 3… non ho mai speso così poco. Ed ho usato anche internet in roaming con TIM una volta! Ho scaricato un paio di mail con allegato. Ricordo che si paga 60 cent. al MB, ma con tariffazione al KB… fai un due conti.. tanto per una connessione di estrema emergenza non mi sembra esagerato..

  41. Seba dice:

    Ah, @Roof: 3 non fa copertura su 1800MHz… l’UMTS qui in italia va su 2100MHz….