Io sono contento quando le forze dell’ordine si dedicano animo e corpo ad indagini cosi’ ficcanti:

CESENATICO – Spedivano cartoline della Riviera romagnola con frasi denigranti e diffamatorie alle forze dell’ordine. Una coppia di insospettabili coniugi incensurati, lui un forlivese di 36 anni, lei una riminese di 31, residenti a Cesenatico, sono stati denunciati dopo mesi d’indagini per diffamazione aggravata e oltraggio. Entrambi hanno ammesso le proprie responsabilità. Le cartoline venivano compilate con l’uso di un normografo e guanti per non lasciare le impronte. La perquisizione domiciliare ha permesso di trovare un elenco completo degli indirizzi a cui spedire le cartoline, oltre a numerosi ritagli di giornale su fatti di cronaca locale. Nelle frasi veniva sottolineata “l’inettitudine della polizia” e “la volontà in certi casi d’insabbiare”. In molte circostanze il contenuto faceva riferimento agli investigatori stessi, senza però farne il nome, ma fornendone particolari precisi, in servizio a Cesena, Forlì e al posto estivo di Cesenatico.



(via Romagna Oggi)

7 commenti a “Cartoline dall’Italia”

  1. juhan dice:

    Nessuna pietà! devono pagare fino in fondo.

  2. alessandro dice:

    esatto! carcere a vita per chi spedisce cartoline e invece liberta’ a chi fa affari con la mafia e si dedica alla politica

  3. raxi dice:

    passi per le cartoline
    ma il normografo nooooooooo

  4. maxxfi dice:

    @raxi: sei della vecchia scuola che usa le lettere
    ritagliate dai titoli dei giornali? :-)

  5. Daniele Minotti dice:

    @maxxfi
    Mi hai fregato la battuta…

  6. Pier Luigi Tolardo dice:

    un’altra brillante operazione della nostra polizia postale…

  7. Cisco dice:

    Dovremmo impegnare più forze dell’ordine e adottare la sedia elettrica… per l’uso del normografo of course…