Il sito web di Claudio Scajola dimessosi da Ministro per le note vicende mnesiche in data 4 maggio 2010 è stato aggiornato l’ultima volta il 5 maggio 2010.

p.s. nei “numerosissimi messaggi di solidarietà giunti” non c’e’ nemmeno un cognome.

10 commenti a “Out of the blue”

  1. raxi dice:

    Tristezza di uomo. Mante il tuo link non punta giusto.

  2. suoranciata dice:

    Caro mante,
    io sto bene e così spero di te.
    Il tuo link, come al solito, manca dell’http:// davanti.
    Cordiali Saluti
    Suoranciata

  3. L1 dice:

    chissa’ dove corre, e che cia’ in mano.

  4. massimo mantellini dice:

    grazie corretto ;)

  5. roberto dadda dice:

    Lasciatemi stare scaiola che è il mio mito: uno che ha il coraggio di andare in televisione a dire che si forse gli hanno pagato gran parte della casa, ma lui non se ne era accorto è mitico ;-)))

    bob

    PS se la legge bavaglio fosse passata prima sarebbe ancora ministro…

  6. Massimo dice:

    invece di scioperare, Repubblica venerdì avrebbe dovuto fare 4 sole pagine gratis e un titolo enorme:

    >se la legge bavaglio fosse passata prima, Scajola sarebbe ancora ministro…

  7. Antonio dice:

    ” p.s. nei “numerosissimi messaggi di solidarietà giunti” non c’e’ nemmeno un cognome.”

    Tzè, la solita cultura del sospetto.

  8. Altero dice:

    Ridicolissimo, inoltre “si sono firmati” tutti nello stesso modo: Nome + prima lettera del cognome. Nessun pseudonimo, nè altro…. strano invero… tutti conformati… ihihihihi

  9. roberto dadda dice:

    Io temo che la gente sia così stupida che alcuni messaggi siano anche veri, ma il problema (di Scajola) è che la compromissione dell’immagine dopo la candida ammissione (forse me la hanno pagata, ma non me ne sono accorto) è tale che nemmeno un messaggio auotografo dell’Arcangelo Gabriele in persona la mitigherebbe!

    bob

  10. diamonds dice:

    repubblica & co. hanno fatto bene a scioperare.Così chi ha voluto comprarsi un quotidiano ha potuto rendersi conto di cosa una democrazia può andare ad essere.Mi riferisco all’articolo del Giornale relativo al rispetto delle istituzioni che sarebbe in pericolo per l’ostinazione di alcuni parlamentari a non indossare l’abbigliamento previsto dall’etichetta(manco si fosse in un casinò),dimenticando il significato dell’espressione,o più probabilmente,ancora una volta,giocando d’azzardo sulla credulità popolare

    http://www.ubriaco.com/sounds/joydivision-decades.wav