Luisa Carrada cita questo interessante lavoro del Guardian che sul proprio sito web ha messo a confronto i programmi elettorali del labouristi e dei conservatori in una maniera inedita ed originale. In particolare La versione del manifesto dei labouristi è stata correlata di note con i pareri dei giornalisti del Guardian sulle frasi sottolineate. Un esempio semplice ed intuitivo di come il giornalismo per il web sia a portata di mouse a patto di avere creatività ed iniziativa.

3 commenti a “Il giornalismo ed il web”

  1. Mammifero Bipede dice:

    Già. Però ho pensato alla stessa operazione per i partiti italiani e mi sono cascate le braccia… :-(

  2. abragad dice:

    C’è da dire che il “manifesto” (programma elettorale) dei partiti politici britannici è un esercizio che viene preso sul serio e sul quale devono (solitamente) rendere conto.

  3. Shylock dice:

    Ma solo a me l’immagine fa l’effetto grafica maoista anni ’50?

    (Peraltro, della sezione ‘Crime and immigration’ condivido anche gli hyphens e mi pare che neppure il Guardian obietti gran che, mentre qui ho la sensazione che si alzerebbero alti lai di razzismo-fascismo-leghismo. O Sbaglio?)